I generi musicali : Il Dixieland

hqdefaultLa Original Dixieland Jass Band , registrando il loro primo disco nel 1917, fu il primo esempio di musica jazz chiamata “Dixieland”, sebbene all’epoca il termine si riferisse alla band e non al genere.
Il suono della band era una combinazione di ragtime afroamericano / new Orleans e musica siciliana.
La musica della Sicilia è stata uno dei molti generi della scena musicale di New Orleans negli anni ’10, insieme alla musica sacra della chiesa, alla musica delle Brass band e al blues. Molto più tardi, il termine “Dixieland” è stato applicato al primo jazz dai revivalisti jazz tradizionali, a partire dagli anni ’40 e ’50. Il nome è un riferimento al “Vecchio Sud”, in particolare qualsiasi cosa a sud della linea Mason-Dixon. Il termine comprende precedenti band da parata, quadriglie francesi, biguine, ragtime e blues con improvvisazione polifonica collettiva. Mentre la strumentazione e le dimensioni delle bande possono essere molto flessibili, la banda “standard” è costituita da una “linea frontale” di tromba (o cornetta), trombone e clarinetto, con una “sezione ritmica” di almeno due dei seguenti strumenti: chitarra o banjo, contrabbasso o tuba, piano e batteria. Gli All-Stars di Louis Armstrong furono la band più comunemente identificata con i Dixieland negli anni ’40, sebbene l’influenza di Armstrong negli anni ’20 fu di spostare la musica oltre il tradizionale stile di New Orleans.
Il suono definitivo Dixieland viene creato quando uno strumento (di solito la tromba) suona la melodia o una parafrasi riconoscibile o una variazione su di essa, e gli altri strumenti della “prima linea” improvvisano attorno a quella melodia. Questo crea un suono più polifonico rispetto all’ensemble organizzato della big band o le melodie dirette del bebop.
Durante gli anni ’30 e ’40, il precedente stile di improvvisazione di gruppo cadde in disgrazia con la maggior parte dei giovani musicisti neri, mentre alcuni  più anziani di entrambe le razze continuarono nello stile più vecchio. Sebbene i musicisti più giovani sviluppassero nuove forme, molti bebopper veneravano Armstrong e citavano frammenti della sua musica registrata nelle loro improvvisazioni.
Il risveglio di Dixieland alla fine degli anni ’40 e ’50 portò molti musicisti semi-in pensione un po ‘di fama negli ultimi anni della loro vita, oltre a riportare i musicisti in pensione nel circuito jazz dopo anni in cui non suonavano (ad esempio,  Kid Ory e Red Nichols). Molti gruppi Dixieland dell’era del risveglio imitarono consapevolmente le registrazioni e le band di decenni prima. Altri musicisti hanno continuato a creare spettacoli innovativi e nuovi brani. Ad esempio, negli anni ’50 uno stile chiamato “Progressive Dixieland” cercava di fondere l’improvvisazione polifonica con un ritmo in stile bebop. Spike Jones & His New Band e Steve Lacy suonarono con queste band. Questo stile viene talvolta chiamato “Dixie-bop”.