Fiati e d’intorni : Willie Smith

1

hqdefaultSmith è nato a Charleston, South Carolina,  ma cresciuto a Cleveland, Ohio. Il suo primo strumento fu il clarinetto e la sua educazione fu in chimica.
Ha conseguito la laurea in chimica presso la Fisk University, una HBCU.
Nel 1929 Smith divenne un sassofonista contralto per la band di Jimmie Lunceford, diventando una delle star principali del gruppo.
Nel 1940 ha diretto il suo quintetto come progetto secondario.
Il suo successo con Lunceford aveva perso il suo fascino nel 1942 poiché ora voleva più retribuzioni e meno viaggi.
Smith si trasferì a Charlie Spivak per un anno e fu nella marina per un altro anno.
Passò quindi all’orchestra di Harry James, dove fece più soldi, e rimase con lui per sette anni. Successivamente ha lavorato con Duke Ellington e Billy May.
Faceva anche parte del Trio di Gene Krupa e può essere ascoltato dall’album dal vivo del 1952 The Drum Battle, parte della serie Jazz at the Philharmonic (la battaglia è con Buddy Rich). Nel 1954 tornò nella band di Harry James. Morì di cancro il 7 marzo 1967 a Los Angeles, in California, all’età di 56 anni.

Fiati e d’intorni : Emil Manglesdorff

1200px-Emil-mangelsdorff-2009-ffm-010Emil Mangelsdorff (nato l’11 aprile 1925 a Francoforte sul Meno) è un musicista jazz che suona il sassofono contralto, il sassofono soprano, il clarinetto e il flauto.Nel 1942 e nel 1943, Mangelsdorff studiò clarinetto al Conservatorio Hoch di Francoforte. Come membro del (illegale) Frankfurt Hot Club, la sua esibizione di jazz, con Hans Otto Jung tra gli altri, lo ha portato ad essere imprigionato dalla Gestapo. Fu costretto all’esercito di Hitler e fu prigioniero di guerra russo per quattro anni. Nel 1949 tornò a Francoforte e decise di diventare un musicista jazz professionista. Ha suonato nelle combo di Joe Klimm e Jutta Hipp, ed è stato anche membro dell’All Stars di Francoforte e del Jazz-Ensemble des Hessischen Rundfunks dal 1958. Dagli anni ’60 dirige il suo quartetto.Nel 1964 Mangelsdorff scrisse un manuale di istruzioni per sassofono jazz. Nel 2006 gli è stata assegnata la Goethe-Plakette des Landes Hessen. Nel 2008 ha ricevuto il Bundesverdienstkreuz.Il trombonista jazz Albert Mangelsdorff era suo fratello.

Fiati e d’intorni : Oliver Nelson

0

olivernelsons-1-8x6Primi anni :
Oliver Nelson è nato in una famiglia di musicisti a St. Louis, Missouri, negli Stati Uniti.  Suo fratello era un sassofonista che suonò con Cootie Williams negli anni ’40, e sua sorella cantò e suonò il piano. Nelson ha iniziato a imparare a suonare il piano quando aveva sei anni e alle undici ha iniziato a suonare il sassofono. A partire dal 1947 ha suonato in band “territoriali” nei dintorni di Saint Louis, prima di unirsi alla band  Louis Jordan dove rimase dal 1950 al 1951, suonando il sassofono contralto e arrangiando.  Nel 1952, Nelson subì il servizio militare nei Marines suonando strumenti a fiato nella banda della 3a divisione in Giappone e Corea. Fu in Giappone che Nelson partecipò a un concerto della Tokyo Philharmonic Orchestra e ascoltò Mother Goose Suite di Maurice Ravel e Symphony di Paul Hindemith in Mi bemolle. Nelson in seguito ha ricordato che questa “” è stata la prima volta che ho ascoltato musica davvero moderna per tornare a St. Louis, non sapevo nemmeno che ai negri fosse permesso andare ai concerti. Mi sono reso conto che tutto non doveva suonare come Beethoven o Brahms … Fu allora che decisi di diventare un compositore “.
(continua)

Fiati e d’intorni : Ornette Coleman

1

Ornette_ColemanPrimi anni :
Coleman è nato il 9 marzo 1930, a Fort Worth, in Texas,  dove è stato allevato. Ha frequentato la I.M. Terrell High School, dove ha partecipato alla band fino a quando non è stato licenziato per improvvisazione durante la marcia di “The Washington Post”. Ha iniziato a esibirsi nel R&B e bebop su sassofono tenore e ha iniziato The Jam Jivers con Prince Lasha e Charles Moffett. Ansioso di lasciare la città, accettò un lavoro nel 1949 con uno spettacolo itinerante Silas Green di New Orleans e poi con  itineranti e spettacoli blues. Dopo uno spettacolo a Baton Rouge, in Louisiana, fu aggredito e il suo sassofono venne distrutto.
Passò al sassofono contralto, che rimase il suo strumento principale, suonandolo per la prima volta a New Orleans dopo l’incidente di Baton Rouge. Si unì quindi alla band di Pee Wee Crayton e viaggiò con loro a Los Angeles. Ha fatto vari lavori, anche come operatore di ascensore, mentre perseguiva la sua carriera musicale.
in California trovò musicisti affini come Ed Blackwell, Bobby Bradford, Don Cherry, Charlie Haden , Billy Higgins e Charles Moffett.
Ha registrato il suo album di debutto, Something Else !!!! (1958) con Cherry, Higgins, Walter Norris e Don Payne.
Nello stesso anno appartenne brevemente a un quintetto guidato da  Paul Blay che si esibì in un club di New York City.  Tomorrow is the question! fu registrato poco dopo con Cherry, Higgins e Haden, il mondo del jazz fu scosso dalla musica aliena di Coleman. Alcuni musicisti jazz lo hanno definito una frode, mentre il direttore Leonard Bernstein lo ha elogiato.
(continua)

Fiati e d’intorni : James Spaulding

1

james-spauldingJames Ralph Spaulding Jr. (nato il 30 luglio 1937) è un sassofonista e flautista jazz americano.
Nato a Indianapolis, nell’Indiana, Spaulding ha frequentato la Chicago Cosmopolitan School of Music. Tra il 1957 e il 1961, fu membro della band di Sun Ra. Negli anni ’60 ha lavorato come musicista in studio alla Blue Note Records, registrando con Wayne Shorter Joe Henderson e Stanley Turrentine. Era anche membro del quintetto di Freddie Hubbard e del World Saxophone Quartet.

Fiati e d’intorni : Junior Cook

0

junior-cook-20141206134158Cook è nato a Pensacola, in Florida.
Dopo aver suonato con  Dizzy Gillespie nel 1958, Cook ottenne una certa fama per la sua appartenenza di lunga data con l’Horace Silver Quintet (1958-1964); quando Silver lasciò il gruppo nelle mani di Blue Mitchell Cook rimase nel quintetto per altri cinque anni (1964-1969). Associazioni successive includevano Freddie Hubbard Elvin Jones, George ColemanLouis Hayes (1975-1976), Bill Hardman (1979-1989) e la big band di McCoy Tyner.Oltre a molte apparizioni come sideman, Junior Cook ha registrato come leader per Jazzland (1961), Catalyst (1977), Muse e SteepleChase
.Ha anche insegnato alla Berklee School of Music per un anno negli anni ’70.
All’inizio degli anni ’90 Cook suonava con Clifford Jordan e guidava anche il suo gruppo. È morto nel suo appartamento a New York City.

I bandleader : Frankie Trumbauer

0

frankie-trumbauerNato in parte da origini cherokee a Carbondale, Illinois, Trumbauer è cresciuto a St Louis, nel Missouri, figlio di una madre musicale che ha diretto orchestre di sassofoni a teatro. I suoi primi importanti impegni professionali furono con le band Edgar Benson e Ray Miller, seguite a breve dai Mound City Blue Blowers, un gruppo locale che divenne famoso a livello nazionale attraverso le loro registrazioni su Brunswick.Trumbauer reclutò Bix Beiderbecke per la Victor Recording Orchestra di Jean Goldkette, di cui divenne direttore musicale. Dopo aver lasciato Goldkette, lui e Beiderbecke lavorarono brevemente nella band “New Yorkers” di breve durata di Adrian Rollini, poi si unirono a Paul Whiteman nel 1927. Nel 1927, Trumbauer firmò un contratto con OKeh e pubblicò una registrazione 78 di “Singin ‘the Blues”, con Beiderbecke alla cornetta e Eddie Lang alla chitarra. “Singin ‘the Blues” era un classico del jazz originariamente registrato e pubblicato dalla  Original Dixieland Jass Band nel 1920. La registrazione di Okeh divenne un successo strepitoso. Fletcher Henderson e la sua orchestra lo registrarono nel 1931 nella versione di Trumbauer-Beiderbecke.Trumbauer ha suonato con Whiteman per otto dei nove anni seguenti. Aveva un contratto separato con OKeh dal 1927 al 1930, registrò alcune delle più leggendarie registrazioni jazz per piccoli gruppi dell’epoca, di solito incluso Beiderbecke fino alla sessione del 30 aprile 1929. Ha registrato una manciata di parti nel 1931 per Brunswick. Nel 1932 organizzò una band a Chicago e registrò per la Columbia, ma lasciò l’orchestra e tornò a New York alla fine del 1933. Durante il 1934–1936, mentre era di nuovo membro della Paul Whiteman’s Orchestra, fece anche una serie di registrazioni per il Brunswick e Victor, incluso spesso Jack Teagarden.Nel 1936 guidò The Three T’s, con i fratelli Teagarden; nel 1938, lui e Mannie Klein fondarono una band che co-condussero. Nel 1940, Trumbauer, un esperto pilota, lasciò la musica (dopo aver registrato una serie di dischi per Varsity) per unirsi all’Autorità aeronautica civile.
(continua)

Fiati e d’intorni : Maxwell Davis

0

maxwell-davisDavis è nato a Independence, Kansas nel 1916. Nel 1937, si trasferì a Los Angeles, in California, suonando il sassofono nell’orchestra Fletcher Henderson. Dopo alcuni anni suonando swing e jazz, è diventato più coinvolto nella scena R&B della West Coast a metà degli anni ’40, diventando un musicista di sessione regolare e arrangiatore per le etichette discografiche indipendenti in rapida crescita come Aladdin. Ha anche registrato con la band di Jay McShann, con il blues Jimmy Whiterspoon. Nel 1952, Davis aveva suonato in numerosi successi R&B di Percy Mayfield, Peppermint Harris, Clarence “Gatemouth” Brown, T-Bone Walker, Amos Milburn e altri. Ha anche arrangiato e suonato nel 1952 di Little Willie Littlefield “K. C. Lovin ‘” per la Federal Records.Nel 1955 lasciò Aladdin e si unì ai fratelli Bihari della Modern Records (e delle sue filiali RPM, Crown e Kent) come direttore musicale e produttore.  Come bandleader principale dei Biharis, Davis arrangiò la musica e trovò i musicisti.
Sebbene il suo tasso di successo abbia iniziato a diminuire in seguito,  è stato considerato uno statista anziano e “il padre dell’R & B della West Coast”.”Maxwell Davis è un eroe sconosciuto del primo ritmo e del blues”, ha osservato il cantautore e produttore Mike Stoller. “Ha prodotto, in effetti, tutte le sessioni discografiche per dischi Aladdin, dischi Modern, tutte le compagnie R&B locali indipendenti all’inizio degli anni ’50, alla fine degli anni ’40 a Los Angeles.”
La sua ultima attività discografica fu nel 1969, come produttore del cantante soul Z. Z. Hill.
Davis morì di infarto, a Los Angeles, in California, nel settembre 1970.

Fiati e d’intorni : Andrew Love

0

gettyimages_106624991Love è nato a Memphis, nel Tennessee, e ha iniziato il suo interesse per la musica nella chiesa battista, dove suo padre era pastore. La sua educazione musicale è proseguita al liceo e alla Langston University in Oklahoma. Ritornò a Memphis nel 1965 e iniziò a lavorare alla Stax Records, dove fece squadra con il trombettista Wayne Jackson. I due hanno creato il suono distintivo di fiati della Stax su dischi di successo di Otis Redding, Sam & Dave e altri.
Dopo aver registrato numerosi brani allo Stax, lui e Jackson si sono incorporati in The Memphis Horns e hanno iniziato a lavorare come freelance. Love e Jackson hanno registrato in sessioni per artisti come Neil Diamond, Elvis Presley e Dusty Springfield. Il duo ha anche fatto tournée con The Doobie Brothers, Jimmy Buffett, Robert Cray e numerosi altri artisti.Nel 2002, ad Love fu diagnosticato il morbo di Alzheimer che costrinse il suo pensionamento l’anno successivo e la sua eventuale morte nel 2012 all’età di 70 anni. Al Bell, comproprietario dei dischi Stax, ha dichiarato: “Adoro i musicisti di sassofoni e ho molti musicisti di sassofoni che ammiro e tengo in grande considerazione. Ma non ho mai sentito un sassofonista che mi colpisce e penetra come Andrew Love. È stato lo spirito in lui, e tu puoi sentirlo nella musica. Potrebbe suscitare le tue emozioni più profonde, ma lo farebbe dolcemente, dolcemente. Era come se stesse facendo l’amore con la tua anima.

Fiati e d’intorni : Eddie Lockjaw Davis

0

Eddie_Lockjaw_Davis2Davis ha suonato con Cootie Williams, Lucky Millinder, Andy Kirk, Eddie Bonnemere,  Louis Armstrong e Count Basie, oltre a dirigere le proprie band e fare molte registrazioni come leader. Ha suonato nei generi swing, bop, hard bop, latin jazz e soul jazz. Alcune delle sue registrazioni degli anni ’40 potrebbero anche essere classificate come rhythm and blues.La sua band del 1946, Eddie Davis e His Beboppers, presentava Fats Navarro, Al Haig, Huey Long,  Gene Ramey e Denzil Best.Negli anni ’50, suonava con Sonny Stitt, mentre dal 1960 al 1962, lui e il suo sassofonista tenore Johnny Griffin guidavano un quintetto. Dalla metà degli anni ’60, anche Davis e Griffin si esibirono insieme come parte della Big Band di Kenny Clarke-Francy Boland, insieme ad altri musicisti jazz, principalmente europei, Davis è morto di cancro al linfoma di Hodgkin a Culver City, in California, all’età di 64 anni