Esplorando i dischi : Dizzy Gillespie – Diz and Getz

0

Album del 1955 del trombettista Dizzy Gillespie  insieme al sassofonista Stan Getz.
Tracklist :
“It Don’t Mean a Thing (If It Ain’t Got That Swing)” (Duke Ellington, Irving Mills) – 6:40
“I Let a Song Go Out of My Heart” (Ellington, Mills, Henry Nemo, John Redmond) – 6:19
“Exactly Like You” (Dorothy Fields, Jimmy McHugh) – 5:01
“It’s the Talk of the Town” (Jerry Livingston, Al J. Neiburg, Marty Symes) – 6:55
“Impromptu” (Dizzy Gillespie) – 7:50
“One Alone” (Gillespie) – 3:04
“Girl of My Dreams” (Sunny Clapp) – 3:19
“Siboney, Pt. 1” (Ernesto Lecuona, Theodora Morse) – 4:23
“Siboney, Pt. 2” – 4:10
Line Up :
Dizzy Gillespie – trumpet
Stan Getz – tenor saxophone
Herb Ellis – guitar
Oscar Peterson – piano
Ray Brown – double bass
Max Roach – drums

I percussionisti : Sabu Martinez

0

Sabu Martinez (3)Louis “Sabu” Martinez (14 luglio 1930 – 13 gennaio 1979) era un conguero e percussionista americano. Un musicista di spicco nel movimento Cubop, Martinez è apparso in molte importanti registrazioni e spettacoli dal vivo durante quel periodo. Martinez ha anche registrato diversi album di jazz latino, ora riconosciuti come classici del genere.
Nato a New York City, Martinez ha debuttato nel 1941 all’età di 11 anni. Ha sostituito Chano Pozo nell’orchestra di Dizzy Gillespie nel 1948 e ha iniziato a esibirsi con la Bebop Orchestra di Benny Goodman nel 1949. Nei successivi 15 anni, Martinez ha lavorato con Charlie Parker, Duke Ellington, Count Basie, JJ Johnson, Horace Silver, Thelonious Monk, Charles Mingus, Mary Lou Williams, Lionel Hampton, Noro Morales, Marcelino Guerra, Esy Morales, Lecuona Cuban Boys, Miguelito Valdés, Tito Rodríguez e Joe Loco Trio . Ha anche lavorato con i cantanti Tony Bennett, Sammy Davis, Jr. e Harry Belafonte. Martinez registrò per la prima volta con Art Blakey nel 1953 e contribuì ai suoi progetti Orgy in Rhythm and Holiday for Skins dal 1957 al 1958. Martinez divenne un capofila nel 1957, registrando il suo album di debutto, Palo Congo, per l’etichetta Blue Note. Lo ha seguito con le uscite su Vik e Alegre Records. Martinez si trasferì in Svezia nel 1967 e registrò con la big band di Francy Boland-Kenny Clarke, realizzando due album. Successivamente, ha guidato il gruppo Burnt Sugar, che era attivo a metà degli anni ’70. Il 13 gennaio 1979, morì in Svezia all’età di 48 anni per un’ulcera gastrica.

I percussionisti : Chano Pozo

0

chano-pozoLuciano “Chano” Pozo González è nato a L’Avana da Cecelio González e Carnación Pozo. Chano è cresciuto con tre sorelle e un fratello, così come il suo fratellastro maggiore, Félix Chappottín, che sarebbe poi diventato uno dei grandi soneros cubani. La famiglia ha lottato con la povertà durante la sua giovinezza. Sua madre morì quando Chano aveva undici anni e Cecelio portò la sua famiglia a vivere con la sua amante di lunga data, Natalia, che era la madre di Felix.Chano mostrò presto interesse nel suonare la batteria e si esibì abilmente nelle cerimonie religiose afro-cubane in cui il tamburo era un elemento chiave. La famiglia visse per molti anni a El África Solar (quartiere dell’Africa), un ex quartiere di schiavi, a tutti gli effetti un posto disgustoso e pericoloso, dove si diceva che persino la polizia avesse paura di avventurarsi. In questo ambiente fiorirono le attività criminali e Chano imparò le vie della strada come mezzo di sopravvivenza. Ha abbandonato la scuola dopo la terza elementare e si è guadagnato una solida reputazione come ragazzo turbolento, grosso per la sua età ed eccezionalmente in forma. Trascorse le sue giornate suonando la batteria, combattendo, bevendo e impegnandosi in attività criminali meschine, quest’ultima delle quali lo fece rimanere fermo in un riformatorio giovanile. Nessun documento ufficiale documenta il crimine per il quale è stato condannato, anche se almeno un account lo ha causato la morte accidentale di un turista straniero, aggiungendo un record di furti, aggressioni e assenze. All’età di 13 anni, Chano fu inviato al riformatorio di Guanajay, dove imparò a leggere e scrivere, a riparare le carrozzerie e affinare le sue abilità già eccezionali suonando una batteria.

Bass corner : Gary Lee Yoder

1

52913aa0bf3a4adfac958c5ee2bb7dd5Gary Lee Yoder (nato nel 1946) è un musicista americano che faceva parte di diverse band rock psichedeliche di San Francisco degli anni ’60, tra cui Kak, Oxford Circle e Blue Cheer.
Gli Oxford Circle (formati nel 1966) e i Kak (fondati nel 1968) si formarono entrambi nella città natale di Yoder, Davis, in California, e presentavano lo stesso nucleo di membri.
Mentre gli Oxford Circle hanno spesso condiviso il palco con grandi come Greatful dead, Jefferson Airplane e Janis Joplin, non hanno raggiunto lo stesso livello di fama e non hanno mai ottenuto un contratto discografico. Nel 1997, fu pubblicato un album live, Live at the Avalon 1966. Hanno ottenuto il numero 6 nella lista dei 50 migliori ristampe del Record Collector del 1997, prima delle ristampe di Pink Floyd, Grateful Dead e Santana, e ha anche ricevuto una recensione favorevole a Mojo.I Kak pubblicarono un solo disco nel 1969, l’omonimo Kak, che è diventato un oggetto da collezione. È stato ristampato dalla Big Beat Records nel 1999 come Kak-ola. Questa registrazione conteneva inoltre un’opera inedita inedita di Yoder.Yoder continua a esibirsi occasionalmente.

Le educatrici : Mary Cardwell Dawson

1

wqed_mini_docs_mary_cardwell_dawsonDawson née Cardwell nacque nel 1894 a Madison, nella Carolina del Nord.
Ha studiato musica al New England Conservatory of Music di Boston laureandosi nel 1925.
Ha continuato i suoi studi al Chicago Musical College.
Alla fine degli anni 1920 sposò Walter Dawson, un elettricista esperto, e si trasferirono a Pittsburgh, in Pennsylvania.
Nel 1927, Dawson aprì la Cardwell Dawson School of Music nel quartiere Homewood di Pittsburgh, che rimase aperto fino al 1941.
Dawson organizzò anche il coro Cardwell Dawson.
Dopo aver presentato l’opera Aida alla convention della National Association of Negro Musicians del 1941, Dawson lanciò la sua National Negro Opera Company (NNOC) più tardi nello stesso anno con uno spettacolo alla Moschea Siria di Pittsburgh. La star era La Julia Rhea, e altri membri includevano Minto Cato, Carol Brice, Robert McFerrin e Lillian Evanti. NNOC ha montato produzioni a Washington DC, New York City, Chicago e Pittsburgh.
Dawson si era dedicata a portare l’opera al pubblico afroamericano. Ha organizzato corporazioni d’opera a Baltimora, Chicago, Cleveland, Detroit, Washington, DC, Newark e New York. Ha addestrato centinaia di giovani afroamericani a cantare l’opera.
Nel 1961 Dawson fu nominata al National Music Committee dal presidente John F. Kennedy.

I Songwriter : Bob Dylan

0

C13p5Aqu95S._SL1000_Gli inizi :
Bob Dylan è nato Robert Allen Zimmerman (ebraico: שבתאי זיסל בן אברהם Shabtai Zisl ben Avraham) all’ospedale di St. Mary il 24 maggio 1941, a Duluth, Minnesota,  e cresciuto a Hibbing, nel Minnesota, sulla catena montuosa Mesabi a ovest del Lago Superiore. I nonni paterni di Dylan, Anna Kirghiz e Zigman Zimmerman, emigrarono da Odessa nell’Impero russo (ora Ucraina) negli Stati Uniti in seguito ai pogrom antisemiti del 1905. I suoi nonni materni, Florence e Ben Stone, erano ebrei lituani che arrivarono negli Stati Uniti nel 1902.
Nella sua autobiografia, Cronache: primo volume, Dylan scrisse che la famiglia di sua nonna paterna proveniva dal distretto Kağızman della provincia di Kars nella Turchia nord-orientale.
Il padre di Dylan Abram Zimmerman e la madre Beatrice “Beatty” Stone facevano parte di una piccola comunità ebraica unita.
Vissero a Duluth fino a quando Dylan aveva sei anni, quando suo padre ebbe la poliomielite e la famiglia tornò nella città natale di sua madre, Hibbing, dove visse per il resto dell’infanzia di Dylan, e suo padre e gli zii paterni gestivano un negozio di mobili ed elettrodomestici.
Nei suoi primi anni ha ascoltato la radio, prima il blues e le stazioni country di Shreveport, in Louisiana, e in seguito, quando era un adolescente, il rock and roll.
Dylan formò diverse band mentre frequentava la Hibbing High School  eseguendo cover di brani di Little Richard e Elvis Presley.
La loro esibizione di “Rock and Roll Is Here to Stay” di Danny & the Juniors al loro talent show al liceo è stata così forte che il preside ha tagliato la corrente al  microfono.
Nel 1959, l’annuario del liceo di Dylan recava la didascalia “Robert Zimmerman: unirsi a ‘Little Richard'”.
Quell’anno, come Elston Gunnn, suonò due appuntamenti con Bobby Vee, suonando il piano e battendo le mani.  Nel settembre del 1959, Dylan si trasferì a Minneapolis e si iscrisse all’Università del Minnesota.
(continua)

Songwriter : Woody Guthrie

0

OIP8CIAODHKPrimi anni :
Guthrie nacque il 14 luglio 1912 a Okemah, una cittadina nella contea di Okfuskee, in Oklahoma, figlio di Nora Belle (nata Sherman) e Charles Edward Guthrie.
I suoi genitori lo chiamarono Woodrow Wilson, allora governatore del New Jersey e candidato democratico che fu eletto presidente degli Stati Uniti nell’autunno del 1912. Charles Guthrie era un uomo d’affari laborioso, possedendo contemporaneamente fino a 30 appezzamenti di terreno nella contea di Okfuskee.
Era attivamente coinvolto nella politica dell’Oklahoma ed era un candidato democratico conservatore alla carica nella contea. Secondo quanto riferito, Charles Guthrie fu coinvolto nel linciaggio del 1911 di Laura e L. D. Nelson. (Woody Guthrie scrisse tre canzoni sull’evento negli anni ’60. Disse che suo padre, Charles, divenne membro del Ku Klux Klan durante il suo rilancio a partire dal 1915.)
Tre incendi significativi si sono verificati durante la prima vita di Guthrie. Ce n’era uno nel 1909 che causò la perdita della casa della sua famiglia a Okemah, un mese dopo il completamento della casa.
Quando Guthrie aveva sette anni, sua sorella Clara morì dopo aver dato alle fiamme i suoi vestiti durante una discussione con sua madre e, più tardi, nel 1927, il padre fu gravemente bruciato in un incendio a casa.
La madre di Guthrie, Nora, era afflitta dalla malattia di Huntington,  sebbene la famiglia non lo sapesse al momento. Quello che potevano vedere era la demenza e la degenerazione muscolare.
Quando Woody aveva 14 anni, Nora era impegnata all’Oklahoma Hospital for the Insane. All’epoca suo padre Charley viveva e lavorava a Pampa, in Texas, per rimborsare i debiti derivanti da operazioni immobiliari fallite. Woody e i suoi fratelli erano soli in Oklahoma; si affidarono al loro fratello maggiore Roy per il supporto. Il quattordicenne Woody Guthrie lavorava in modo strano nei dintorni di Okemah, chiedendo i pasti e talvolta dormendo nelle case degli amici di famiglia.Guthrie aveva una naturale affinità per la musica, imparando vecchie ballate e canzoni tradizionali inglesi e scozzesi dai genitori di amici.
Guthrie fece amicizia con un ragazzo lustrascarpe afroamericano di nome George, che suonava blues con la sua armonica. Dopo aver ascoltato la recita di George, Guthrie ha acquistato la sua armonica e ha iniziato a suonare insieme a lui.
Aveva l’abitudine di sballarsi per soldi e cibo.
Anche se Guthrie non ha fatto bene come studente e ha lasciato la scuola superiore durante il suo ultimo anno prima della laurea, i suoi insegnanti lo hanno descritto come brillante. Era un avido lettore su una vasta gamma di argomenti.
Nel 1929, il padre di Guthrie mandò Woody a raggiungerlo in Texas,  ma poco cambiò per l’aspirante musicista. Guthrie, allora 18enne, era riluttante a frequentare le lezioni del liceo di Pampa; trascorreva la maggior parte del tempo a imparare canzoni cantando per strada e leggendo nella biblioteca del municipio di Pampa. Suonava regolarmente alle danze con il fratellastro di suo padre Jeff Guthrie, un violinista.
Sua madre morì nel 1930 per complicazioni della malattia di Huntington mentre era ancora all’Oklahoma Hospital for the Insane.
(continua)

Esplorando i dischi : Milt Hinton – Basses loaded!

1

Basses Loaded! è un album discografico split di tre separate sessions di altrettanti piccoli gruppi a nome Milt Hinton, Wendell Marshall e “Bull” (Wyatt) Ruther, pubblicato dalla casa discografica RCA Victor Records nel settembre del 1955.
Tracklist :
Lato A (F2JP-4172)
Moon Over Miami (Milton Hinton) (Edgar Leslie, Joseph Aloysius Burke)
I Hear a Rhapsody (Milton Hinton) (George Fragos, Jack Baker, Dick Gasparre)
Prelude to a Kiss (Milton Hinton) (Irving Mills, Irving Gordon, Duke Ellington)
Fump (Milton Hinton) (Al Cohn)
The Continental (Wendell Marshall) (Herb Magidson, Con Conrad)
Careless (Wendell Marshall) (Lew Quadling, Dick Jurgens, Eddy Howard)
Lato B (F2JP-4173)
How Blue Was My Bass (Wendell Marshall) (Wendell Marshall)
Tenderly (Wendell Marshall) (Jack Lawrence, Walter Gross)
Crazy She Calls Me (Bull Ruther) (Sidney Keith Russell, Carl Sigman)
I Poured My Heart into a Song (Bull Ruther) (Irving Berlin)
Bull in a China Shop (Bull Ruther) (Manny Albam)
Begin the Beguine (Bull Ruther) (Cole Porter)
Tracklist :
Milt Hinton – contrabbasso (solo)
Al Cohn – sassofono tenore, arrangiamenti
Danny Banks – sassofono baritono
Joe Newman – tromba
Billy Byers – trombone
Barry Galbraith – chitarra
Osie Johnson – batteria

Esplorando i dischi : Jack Bruce – Out of the storm

0

Out of the Storm è il quarto album in studio del musicista scozzese Jack Bruce. Fu il primo lavoro da solista di Bruce in oltre tre anni e fu registrato e pubblicato nel 1974, in seguito allo scioglimento del power trio West, Bruce e Laing.
Originariamente Bruce aveva voluto intitolare l’album Into The Storm ma, secondo Bruce, “non siamo riusciti a trovare un tempo tempestoso. Ci siamo arresi e invece abbiamo trovato un po ‘di legna”.
L’album è stato in gran parte registrato a Los Angeles e San Francisco su suggerimento dell’ingegnere Andy Johns, che ha ritenuto, secondo Bruce, che il problema con il lavoro precedente di Bruce fosse che “lavora (ndr) con troppi ragazzi britannici e devi lavorare con alcuni grandi musicisti della sessione americana e potresti creare un album in dieci giorni “.
Tracklist :
“Pieces of Mind” – 5:39
“Golden Days” – 5:14
“Running Through Our Hands” – 4:14
“Keep on Wondering” – 3:10
“Keep It Down” – 3:46
“Into the Storm” – 4:45
“One” – 5:03
“Timeslip” – 6:33
Line Up :
Jack Bruce – vocals, bass guitar, keyboards, harmonica
Steve Hunter – electric & acoustic guitars
Jim Keltner – drums (tracks: 2–6, 10–12)
Jim Gordon – drums (tracks: 1, 7-9, 13)

Esplorando i dischi : Blue Mitchell – Blue Soul

0

Blue Soul è un album guidato dal trombettista americano  Blue Mitchell registrato e pubblicato nel 1959 per l’etichetta Riverside.
Tracklist :
“Minor Vamp” (Benny Golson)
“The Head”
“The Way You Look Tonight” (Dorothy Fields, Jerome Kern)
“Park Avenue Petite” (Golson)
“Top Shelf” (Jimmy Heath)
“Waverly Street” (Heath)
“Blue Soul”
“Polka Dots and Moonbeams” (Johnny Burke, Jimmy Van Heusen)
“Nica’s Dream” (Horace Silver)
Line Up :
Blue Mitchell – trumpet
Curtis Fuller – trombone (tracks 1, 2, 5, 6, 8 & 9)
Jimmy Heath – tenor saxophone (tracks 1, 2, 5, 6, 8 & 9)
Wynton Kelly – piano
Sam Jones – bass
Philly Joe Jones – drums