Guitar corner : Ronnie Wood

0

ronnie-woodWood ha iniziato la sua carriera come musicista professionista nel 1964 come chitarrista con i Birds, una band R&B con sede a Yiewsley, nel Middlesex. Un popolare spettacolo dal vivo con una considerevole base di fan, i Birds pubblicarono diversi singoli a metà degli anni ’60;  Wood scrisse o co-scrisse quasi la metà delle canzoni registrate dal gruppo. Nel 1967 i Birds si sciolsero e Wood prese brevemente parte a un progetto chiamato Santa Barbara Machine Head prima di unirsi al gruppo di Jeff Beck come bassista. Insieme al cantante Rod Stewart, Wood fece diversi tour con Beck e registrò due album: Truth nel 1968 e Beck-Ola nel 1969. Tra i progetti del Jeff Beck Group, Wood lavorò anche con The Creation.
Nel programma radiofonico di Wood del 14 novembre 2011, sia Wood che Alice Cooper affermano che Wood ha eseguito il basso in The Crazy World of Arthur Brown, sulla hit Fire, ma la biografia di Arthur Brown di Polly Marshall afferma che “Secondo le faces. com, Ronnie afferma di aver suonato nelle sessioni in studio della Track Records registrando Fire, ma deve averlo confuso con la sessione della BBC [dell’8 aprile 1968]. “Non c’è il basso nella registrazione, solo i pedali per basso. Nel 1969, dopo che Steve Marriott lasciò i Small Faces, Wood iniziò a lavorare con i restanti membri di quel gruppo, tornando al suo strumento preferito, la chitarra. Questa formazione, oltre a Rod Stewart e all’ex Bird Kim Gardner, si unì al fratello Art Wood in una formazione chiamata Quiet Melon, realizzando una manciata di registrazioni nel maggio 1969.  Dopo il quinto tour statunitense del Jeff Beck Group a luglio, Wood e Stewart si sono uniti all’ex Small Faces a tempo pieno e il nome della band è stato cambiato in Faces.
Durante l’estate del 1969, Stewart e Wood stabilirono anche il modello di quello che sarebbe diventato The Faces on An Old Raincoat Won’t Ever Let You Down, il primo album solista di Stewart (noto come The Rod Stewart Album negli Stati Uniti). La band di supporto dell’album includeva anche Ian McLagan, Keith Emerson, Micky Waller e i chitarristi Martin Pugh (di Steamhammer e successivamente Armageddon e 7th Order), e Martin Quittenton (anche lui di Steamhammer).
(continua)

Guitar corner : Ramblin Jack Elliott

0

B1bRsEnnggS._SL1000_Primi anni :
Elliott è nato nel 1931 a Brooklyn, New York, Stati Uniti, figlio di Florence (Rieger) e Abraham Adnopoz, eminente medico.
La sua famiglia era ebrea. Ha frequentato la Midwood High School di Brooklyn e si è laureato nel 1949. Elliott è cresciuto ispirato dai rodei del Madison Square Garden e voleva diventare un cowboy.
Incoraggiato invece a seguire l’esempio di suo padre e diventare un chirurgo, Elliott si ribellò, scappando di casa all’età di 15 anni per unirsi al Rodeo del Col. Jim Eskew, l’unico rodeo ad est del Mississippi. Viaggiarono attraverso gli stati del Medio Atlantico e la Nuova Inghilterra. Rimase con loro solo per tre mesi prima che i suoi genitori lo rintracciassero e lo mandassero a casa, ma Elliott fu esposto al suo primo cowboy cantante, Brahmer Rogers, un pagliaccio da rodeo che suonava la chitarra e banjo a cinque corde, cantava e recitava poesia. Tornato a casa, Elliott fu autodidatta  a suonare la chitarra e ha iniziato a suonare per strada. Alla fine si unì a Woody Guthrie e rimase con lui come ammiratore e studente.
(continua)

Guitar corner : Mick Softley

0

A-724766-1414321311-1875.jpegNato all’ospedale di maternità d’emergenza del Danbury Palace, a South Woodford, Softley è cresciuto nell’Essex vicino alla foresta di Epping.
Sua madre era di origini irlandesi (della contea di Cork) e suo padre aveva radici di nell’Anglia orientale, risalenti a poche generazioni.
Softley ha iniziato a studiare il trombone a scuola e si è interessato al jazz tradizionale. In seguito fu convinto a diventare un cantante da uno dei suoi insegnanti di scuola, e questo lo portò ad ascoltare Big Bill Broonzy e cambiò prontamente il suo atteggiamento nei confronti della musica, nella misura in cui acquistò una chitarra per corrispondenza e alcuni tutorial per imparare  a suonare.
Nel 1959, Mick Softley aveva lasciato il lavoro e la casa e aveva trascorso del tempo in giro per l’Europa in sella alla sua moto, con un amico, Mick Rippingale. È finito a Parigi,  dove è entrato in compagnia di musicisti come Clive Palmer, Jack Elliott dei Ramblin e Wizz Jones. Qui ha migliorato le sue capacità di chitarra e ha trascorso molto tempo a lavorare con gli amici fino al suo ritorno in Inghilterra all’inizio degli anni ’60. Ha fondato un club folk al The Spinning Wheel di Hemel Hempstead.
(continua)

Guitar corner : Mac MacLeod

0

Mac_MacLeodPrimi anni :
All’inizio nei pub The Cock e successivamente The Peahen, MacLeod era un normale e uno dei pochi finger pickers in giro.
Suonava spesso con altri musicisti di rilievo:  Mick Softley e  Maddy Prior. In estate MacLeod si recò nel sud-ovest dove fece amicizia con John Renbourn.
I due lavorarono insieme dal 1961 al 1964.
Nel 1964 MacLeod e Renbourn registrarono insieme tre demo.
Donovan fu influenzato dal 1961 in poi nella scelta delle dita di MacLeod e dagli stili di punta  resi popolari da Jack Elliott, che era stato una grande fonte d’ispirazione per Mick Softley e ‘Dirty Hugh’. MacLeod insegnò a Donovan lo stile  da carpentiere e le tecniche di pickin’ delle dita (vedi Hurdy Gurdy) e molte canzoni dei suoi eroi folk blues. Donovan disse in un’intervista per Beat Instrumental nel maggio 1965 intitolata “Donovan’s Big Influence? Not Dylan!  “L’uomo che mi ha incoraggiato e aiutato di più era un collega chiamato MacLeod di Keith’ Mac. Lo conosco da circa tre anni e mi ha insegnato tutto, dalle progressioni di accordi alla chitarra, a come apprezzare il folk e il blues reale “.
(continua)

Guitar corner : Alexis Corner

0

p01bqqgkPrimi anni :
Korner è nato a Parigi, in Francia,  da un padre ebreo austriaco e una madre greca.   Trascorse la sua infanzia in Francia, Svizzera e Nord Africa e arrivò a Londra nel 1940 all’inizio della seconda guerra mondiale. Un ricordo della sua giovinezza è stato l’ascolto di un disco del pianista nero  Jimmy Yancey durante un raid aereo tedesco. Korner disse: “Da quel momento in poi tutto ciò che volevo fare era suonare il blues”.
Dopo la guerra, Korner suonò il piano e la chitarra (la sua prima chitarra fu costruita dall’amico e autore Sydney Hopkins, che scrisse Mister God, This Is Anna) e nel 1949 si unì alla Jazz Band di Chris Barber dove incontrò il suonatore di armonica blues Cyril Davies .
Hanno iniziato a suonare insieme in coppia, hanno dato il via all’influente London Blues e al Barrelhouse Club nel 1955 e hanno realizzato il loro primo disco insieme nel 1957. Korner ha realizzato il suo primo disco ufficiale su Decca Records DFE 6286 in compagnia del gruppo Skiffle di Ken Colyer. Il suo talento si estese al suonare il mandolino su una delle tracce di questo raro EP britannico, registrato a Londra il 28 luglio 1955. Korner incoraggiò molti artisti blues americani, in precedenza praticamente sconosciuti in Gran Bretagna, a esibirsi al London Blues and Barrelhouse Club, che che lui stesso si era stabilito con Davies al pub Round House di Soho.
(continua)

Guitar corner : Sleepy John Estes

0

A-307408-1449048319-1397.jpegEstes è nato a Ripley, Lauderdale County, Tennessee, Stati Uniti  o nel 1899 (la data sulla sua lapide) o nel 1900 (la data sulla sua carta pescata della prima guerra mondiale).
Nel 1915, suo padre, un mezzadro che suonava la chitarra, trasferì la famiglia a Brownsville, nel Tennessee. Non molto tempo dopo, Estes perse la vista nell’occhio destro quando un amico gli lanciò un sasso.
All’età di 19 anni, mentre lavorava come mano di campo, iniziò a esibirsi in modo professionale, principalmente a feste e picnic, con l’accompagnamento di Hammie Nixon, un musicista di armonica, e James “Yank” Rachell, chitarrista e mandolinista. Estes ha continuato a lavorare su e giù con entrambi i musicisti per più di cinquant’anni. Si è anche esibito in spettacoli  con Willie Newbern.
Su suggerimento di Jim Jackson, Estes fece il suo debutto come artista discografico a Memphis, nel Tennessee, nel 1929, in una sessione organizzata da Ralph Peer per Victor Records.
Ha registrato i brani “Drop Down Mama” e “Someday Baby Blues” con Nixon nel 1935. In seguito ha lavorato con Son Bonds e Charlie Pickett.
In seguito ha registrato per Decca Records e Bluebird Records, con la sua ultima sessione di registrazione prebellica avvenuta nel 1941.
Ha fatto un breve ritorno alle registrazioni al Sun Studio di Memphis nel 1952, registrando “Runnin ‘Around” e “Rats in My Kitchen”, ma per il resto era fuori dal pubblico negli anni ’40 e ’50.Estes cantava con un caratteristico stile vocale “di pianto”. Ha spesso collaborato con musicisti più capaci, come Yank Rachell, Hammie Nixon e il pianista Jab Jones. Estes suonava così tanto come un vecchio, anche nei suoi primi dischi, che i revivalisti del blues avrebbero ritardato a cercarlo perché presumevano che fosse morto da molto tempo (e perché il musicista Big Bill Broonzy aveva scritto che era morto). Quando fu rintracciato dagli storici del blues Bob Koester e Samuel Charters nel 1962, era completamente cieco e viveva in povertà. Riprese in tournée con Nixon e registrò per i Delmark Records. Estes, Nixon e Rachell apparvero al Newport Folk Festival nel 1964.
Molte delle canzoni originali di Estes erano basate su eventi della sua vita o su persone che conosceva nella sua città natale, Brownsville, come l’avvocato locale (“Lawyer Clark Blues”), il meccanico locale (“Vassie Williams ‘Blues”), o un ragazza adolescente amorosamente inclinata (“Little Laura Blues”).  In “Lawyer Clark Blues”, sull’avvocato e poi giudice e senatore Hugh L. Clarke, la cui famiglia viveva a Brownsville, Estes ha cantato che Clark lo ha lasciato “libero” per un reato. Ha anche dispensato consigli su questioni agricole (“Working Man Blues”)  e ha raccontato il suo tentativo di raggiungere uno studio di registrazione per una sessione saltando un treno merci (” [Railroad Police Blues]”). I suoi testi combinavano un’attenta osservazione con la capacità di trasformare una frase efficace.
Alcuni account attribuiscono il soprannome Sleepy a un disturbo della pressione sanguigna o alla narcolessia. Bob Koester, il fondatore di Delmark Records, ha affermato che Estes ha semplicemente avuto “la tendenza a ritirarsi da ciò che lo circonda in sonnolenza ogni volta che la vita era troppo crudele o troppo noiosa per giustificare la piena attenzione”.
Estes stesso ha spiegato che il soprannome è nato dalla sua vita estenuante sia come musicista che come contadino. “‘Ogni sera andavo da qualche parte. Lavoravo tutto il giorno, suonavo tutta la notte e tornavo a casa all’alba. Avrei preso il mulo e sarei andato bene. Andavo a dormire una volta nel capanno. andare a dormire così tanto quando stavamo suonando, mi hanno chiamato Sonnolento. Ma non ho mai perso una nota. “”

Guitar corner : Hound dog Taylor

0

A-342088-1449967038-2946.pngTaylor è nato a Natchez, nel Mississippi, nel 1915, anche se alcune fonti dicono che nel 1917. Inizialmente suonava il piano e iniziò a suonare la chitarra a 20 anni. Si trasferì a Chicago nel 1942.Era famoso tra i chitarristi per avere sei dita su entrambe le mani, una condizione chiamata polidattilia.
Come al solito con la condizione, le cifre extra erano nubbin rudimentali e non potevano essere spostate. Una notte, ubriaco, tagliò la cifra in più sulla mano destra usando un rasoio.
È diventato un musicista a tempo pieno intorno al 1957, ma è rimasto sconosciuto al di fuori dell’area di Chicago, dove ha suonato in piccoli club nei quartieri neri e al mercato all’aperto di Maxwell Street.
Era noto per la sua chitarra elettrificata slide s (approssimativamente ispirata a quella di Elmore James),  le sue chitarre Teisco giapponesi a buon mercato e i suoi ritmi chiassosi.Nel 1967, Taylor andò in tournée in Europa con l’American Folk Blues Festival, esibendosi con Little Walter e Koko Taylor. Dopo aver ascoltato Taylor con la sua band, gli HouseRockers (Brewer Phillips alla seconda chitarra e Ted Harvey alla batteria) nel 1970 al Florence’s Lounge nella zona sud di Chicago, Bruce Iglauer (allora impiegato di spedizione per Delmark Records) tentarono di convincere il suo datore di lavoro a firmare Taylor a un contratto discografico.
Nel 1971, non avendo avuto successo nel far firmare a Delmark Taylor, Iglauer usò un’eredità di $ 2500 per formare Alligator Records, che registrò l’album di debutto di Taylor, Hound Dog Taylor e HouseRockers.
L’album è stato registrato in sole due notti. È stata la prima uscita per Alligator, che alla fine è diventata una grande etichetta blues.
Iglauer iniziò a gestire e prenotare la band, che fece tournée in tutta la nazione e si esibì con Muddy WatersFreddie King e Big Mama Thornton. La band divenne particolarmente popolare nell’area di Boston, dove Taylor ispirò il giovane George Thorogood. L’album Live at Joe’s Place documenta un’esibizione a Boston nel 1972.La seconda uscita di Taylor e della sua band, Natural Boogie, registrata alla fine del 1973, ricevette un grande successo e portò ad altri tour. Nel 1975, hanno fatto tournée in Australia e Nuova Zelanda con Freddie King e il duo di Sonny Terry e Brownie McGhee. Il terzo album di Taylor per Alligator, Beware of the Dog, fu registrato dal vivo nel 1974 ma non fu pubblicato fino alla sua morte.  Alligator ha anche pubblicato, postumo, Genuine Houserocking Music e Release the Hound. Alcune registrazioni live bootleg sono state anche distribuite dopo la morte di Taylor.Taylor morì di cancro ai polmoni nel 1975. Fu sepolto nel cimitero di Restvale, ad Alsip, nell’Illinois.

Guitar corner : Ross the Boss

0

ross-the-boss-50c072bba77c5(Intro)
Friedman è nato nel Bronx, a New York, e ha formato una band punk rock, i Dictators, con Andy Shernoff a New Paltz, New York, nel 1973. In precedenza, aveva suonato in una band locale, i Total Crudd. Dopo aver registrato tre album con i Dictators, Friedman andò in Francia e lavorò per un anno nella band Shakin ‘Street di Fabienne Shine. Nel tour dei Black Sabbath Heaven and Hell del 1980 (in cui gli Shakin ‘Street era l’act di supporto), Friedman fu presentato al bassista Joey DeMaio da Ronnie James Dio. Più tardi nel 1980, Friedman e DeMaio formarono i Manowar, con i quali registrò sei album prima che DeMaio gli chiedesse di lasciare la band dopo l’album dei Kings of Metal del 1988 .
Friedman ha collaborato con molte altre band e avuto una carriera da produttore e solista.

Guitar corner : Dan Spitz

0

Dan-SpitzDaniel Alan Spitz (nato il 28 gennaio 1963)  è un musicista e orologiaio americano famoso per il suo lavoro come chitarrista principale della band heavy metal americana Anthrax dal 1983 al 1995 e dal 2005 al 2008. Con Anthrax, Spitz è stato nominato per tre premi Grammy  e guadagnato diversi album di platino. Spitz fondò anche il gruppo musicale cristiano Red Lamb,  che era noto per i testi sulla consapevolezza dell’autismo.  Spitz ha conseguito la laurea svizzera e americana in orologeria meccanica di lusso e ingegneria micro-meccanica, certificato come istruttore orologiaio per le operazioni nordamericane della società di orologi svizzera Chopard.

Guitar corner : John Connelly

0

Nuclear_Assault_Party.San_2016_03Connelly ha iniziato come roadie per la band thrash metal Anthrax, dove è diventato un caro amico del bassista degli Anthrax Dan Lilker. Ha formato la band Nuclear Assault nel 1983 e Lilker, dopo aver lasciato gli Anthrax, lo raggiunse subito dopo. Nel 1986, Connelly è stato un ospite vocale speciale nel primo album della band di New York Ludichrist, chiamato Immaculate Deception e di nuovo in una traccia chiamata “Goodbye Freedom, Hello Mom” ​​dal loro album Here Comes Trouble, dopo aver cambiato il loro nome in Scatterbrain nel  1989.Intorno al 1991, Connelly ritenne opportuno fare una pausa da Nuclear Assault e pubblicare un disco solista di basso profilo sotto il nome di John Connelly Theory. Sebbene Connelly si circondasse di tre musicisti diversi, la tendenza a suonare un po ‘come la sua band principale era inevitabile, soprattutto perché ha una di quelle voci che sono abbastanza inconfondibili. Tuttavia, le differenze tra il suo progetto solista e Nuclear Gli Assault si trovavano principalmente nelle strutture musicali più orientate al rock, nel timido avventurismo e l’umorismo occasionale. nel 1993, John pubblicò il suo progetto solista chiamato John Connelly’s Theory.