Fiati e d’intorni : Floyd Newman

0

floyd_bo_keys_press1Floyd Newman è un sassofonista, musicista di sessione e capofila. Come suonatore di sax baritono, è stato a lungo associato con la Stax Records e come membro della sezione di fiati di The Mar-Keys.
Nato a Memphis, alla fine degli anni ’40, divenne membro del  B.B King Review, con, tra gli altri,  George Coleman e Jamil Nasser. Successivamente Newman si trasferì a Detroit e registrò con Jackie Brenston  e fece un tour con Sam Cooke prima di tornare a Memphis. Newman ha anche guidato una band con Howard Grimes alla batteria, Joe Woods alla chitarra e Isaac Hayes alle tastiere, che si è esibito al Plantation Inn. Questa formazione ha anche registrato un 45, “Frog Stomp”, scritto da Newman e Hayes. Newman e Hayes avevano precedentemente coinciso nella  house band di  Ben Branch al Tropicana Club, con Hayes come cantante.
Come membro della sezione di fiati della House a Stax, nel 1965 divenne membro fondatore dei Memphis Horns, con Wayne JacksonGene Miller alle trombe, Floyd Newman al sax baritono e Andrew Love al tenore.

Fiati e d’intorni : Ben Branch

0

Con suo fratello Thomas, alla tromba, Branch faceva parte della sezione fiati delle prime registrazioni di B.B King per Bullet Records nel 1949. “Le mie prime registrazioni furono per una compagnia di Nashville chiamata Bullet, la Bullet Record Transcription Company” Ricorda King. “Avevo i fiati in quella prima sessione.
Branch registrò di nuovo con King su un prima  di Memphis del 1952 con la B.B. King Orchestra con, tra gli altri, Hank Crawford e Ike Turner.
Per gran parte degli anni ’50, Branch fu il capofila della band house, i Largos, al Curry’s Club di North Memphis, che offrì a un giovane Isaac Hayes i suoi primi concerti professionali. .
Il futuro bassista di Donald “Duck” Dunn fu il primo membro bianco della grande band di Branch, nei primi anni ’60.
Nel 1982, Branch fondò l’American Music Hall of Fame, una scuola di musica privata a Chicago.Alcuni mesi prima della sua morte, Branch apparve con la sua band al Chicago Blues Festival del 1987 con il sostegno di Rosco Gordon.
Branch ha anche registrato con Jack Mc Duff e Etta James, Little Milton e Phil Upchurch.
Branch ha conseguito una laurea in musica presso la Tennessee State University.

Fiati e d’intorni : Charles Turner

0

charles turnerCharles Henry Turner (26 maggio 1936-19 maggio 2006) era un trombettista jazz americano. Turner si è esibito con Frank Sinatra per otto anni, Ella Fitzgerald, Jimmy Dorsey, Ralph Flanagan, Harry James, Charlie Spivak, Count Basie e molti altri grandi musicisti del 20 ° secolo. Charles Turner è stato uno dei più grandi trombettisti jazz americani. In una carriera durata oltre trent’anni, ha suonato la tromba principale per alcune delle migliori band jazz, band di spettacolo di Las Vegas e orchestre di Los Angeles.

Fiati e d’intorni : Garvin Bushell

0

Bushell è nato a Springfield, Ohio. Ha suonato sia musica jazz che classica su clarinetto, clarinetto alto, oboe, corno inglese, flauto, sassofono, fagotto e contrabbasso.
Era meglio conosciuto come un sideman jazz con persone come Perry Bradford, e si esibiva e / o registrava con molti dei grandi nomi del jazz, come Fletcher Henderson, Bunk Johnson, Fats Waller, Cab Calloway, Eric Dolphy, Gil Evans e John Coltrane.
Alla fine si stabilì a Las Vegas, in Nevada, dove lavorò come insegnante di musica. È stato sposato con Louise Bushell fino alla sua morte nel 1991, e ha avuto due figli con lei.

Fiati e d’intorni : Wayman Craver

0

Wayman Carver (25 dicembre 1905, Portsmouth, Virginia – 6 maggio 1967, Atlanta) era un flautista jazz americano.
Carver fu uno dei primi solisti di flauto ad esibirsi nell jazz; mentre Alberto Socarras lo ha preceduto di circa cinque anni, Carver era uno dei pochissimi flautisti jazz attivi nell’era dello swing. La sua prima esperienza professionale è stata con J. Neal Montgomery. Dopo essersi trasferito a New York City nel 1931, registrò con Dave Nelson e suonò con Elmer Snowden (1931–1932), Benny Carter e Spike Hughes (1933).
Dal 1934 al 1939 ha suonato con  Chick Webb sia per sassofono che per flauto. Dopo la morte di Webb, continuò nell’orchestra durante il suo periodo di leadership sotto Ella Fitzgerald fino al 1941. Dopo aver lasciato la scena jazz divenne professore di musica al Clark College, dove insegnò tra i sassofonisti George Adams e Marion Brown.

Fiati e d’intorni : Gigi Gryce ★

0

gigi gryceGigi Gryce (nato George General Grice Jr .; 28 novembre 1925-14 marzo 1983), in seguito Basheer Qusim, era un sassofonista jazz americano, flautista, clarinettista, compositore, arrangiatore ed educatore.
Mentre la sua carriera teatrale è stata relativamente breve, gran parte del suo lavoro come musicista, compositore e arrangiatore è stato abbastanza influente e riconosciuto durante il suo tempo. Tuttavia, Gryce interruppe bruscamente la sua carriera jazzistica negli anni ’60. Molte delle sue composizioni sono state ampiamente trattate (“Minority”, “Social Call”, “Nica’s Tempo”) e sono diventate standard jazz minori. La tendenza compositiva di Gryce include scelte armoniche simili a quelle dei contemporanei Benny GolsonTadd Dameron e Horace Silver. Il modo di suonare, arrangiare e comporre di Gryce è per lo più associato all’era del classico hard bop (all’incirca dal 1953 al 1965). Era un compositore e un musicista ben istruito, e ha scritto alcune opere classiche come studente al Conservatorio di Boston. Come musicista e compositore jazz, è stato molto influenzato dal lavoro di  Charlie Parker e Thelonius Monk.
Discografia :
When Farmer met Gryce(1954)

Fiati e d’intorni : Freddie Jenkins

0

freddie jenkinsJenkins ha suonato nella Jenkins Orphanage Band quando era giovane e ha frequentato la Wilberforce University. In seguito ha suonato con Edgar HayesHorace Henderson (1924–1928) prima di prendere una posizione nell’Orchestra di Duke Ellington nel 1928. Come membro è solista nel film del 1930 Check and Double Check durante un’esibizione della canzone “Old Man Blues” “. Rimase con la Ellington Orchestra fino al 1935, quando i problemi ai polmoni lo costrinsero a lasciare.
Si riprese e formò il suo gruppo nel 1935, registrando una sessione come leader; i sidemen includevano Ward Pinkett, Albert Nicholas e Bernard Addison. Successivamente suonò con Luis Russell nel 1936. Nel 1937-38 suonò di nuovo con Ellington, e per un breve periodo in seguito suonò con Hayes Alvis. Dopo il 1938, il suo disturbo polmonare tornò e si ritirò dalla performance. Negli anni successivi ha lavorato nel cantautorato, come disc jockey e nella stampa musicale e divenne vice sceriffo a Fort Worth. Stanley Dance, scrivendo di un concerto suonato da Ellington e Sarah Vaughan, disse: “C’era una buona folla nell’enorme auditorium quella sera … Il promotore, ci dissero, aveva un problema a causa della contraffazione dei biglietti. Il vice sceriffo Freddy Jenkins apparve in stile texano vestito con un grande cappello in testa e una pistola all’anca e sembrava un ritratto di salute mentre faceva un discorso sul palco e una presentazione al suo ex datore di lavoro.

Fiati e d’intorni – Ira Sullivan ★

0

ira sullivanGli insegnò la tromba da suo padre, imparò il sassofono da sua madre e suonò entrambi a Chicago negli anni ’50 con figure fondamentali come Charlie Parker, Lester YoungWardell Gray e Roy Eldrige, guadagnandosi la reputazione di temibile solista di bebop. Dopo aver suonato brevemente con Art Blakey (1956) e aver imparato il sassofono contralto e baritono, Sullivan si trasferì a sud della Florida e fuori dai riflettori nei primi anni ’60. La sua riluttanza a viaggiare limitava le sue opportunità di suonare con musicisti di primo rango, ma Sullivan continuò a suonare nell’area di Miami, spesso nelle scuole e nelle chiese. Il contatto con i giovani suonatori locali, in particolare  Jaco Pastorius e Pat Metheny, ha portato all’insegnamento e all’ampliamento delle proprie radici musicali per includere le lezioni di musica di  John Coltrane e gli elementi del jazz rock. Con l’aggiunta di flauto e sassofono soprano al suo arsenale, Sullivan si trasferì a New York e nel 1980 formò un quintetto con il leggendario trombettista Red Rodney. Resistendo alla tentazione di seguire le tendenze attuali e suonare la musica della loro giovinezza, Sullivan e Rodney hanno lavorato su nuovo materiale e hanno incoraggiato i giovani talenti a produrre musica fresca e stimolante. Ira e il suo amico e collaboratore di lunga data Stu Katz, pianista jazz e vibrafonista, hanno co-diretto un’esibizione di più notti con Katz al Jazz Showcase di Joe Segal a Chicago. Una registrazione dal vivo di alcune di queste esibizioni, A Family Affair: Live At Joe Segal’s Jazz Showcase, è stata rilasciata nel 2011. Nel 2014, Ira Sullivan si è esibita in concerto con la cantante jazz Erin McDougald per un concerto registrato dal vivo al 35th Street Studios che presentava il pianista-chitarrista Rob Block, il bassista Kelly Sill e il batterista Charles Heath insieme al multi-reed player Marc Berner. Attualmente Sullivan insegna al Young Musicians Camp ogni estate all’Università di Miami.
Discografia :
Nicky’s tune – 1958
Blue Stroll – 1959

Fiati e d’intorni : Jackie McLean ★

7

jackie mcleanMcLean è nato a New York City.
Suo padre, John Sr., suonava la chitarra nell’orchestra di Tiny Bradshaw. Dopo la morte di suo padre nel 1939, l’educazione musicale di Jackie fu continuata dal suo padrino, dal patrigno, del proprietario del negozio di dischi e da alcuni noti insegnanti.
Ha anche ricevuto tutoraggio informale dai vicini Thelonius MonkBud Powell e Charlie Parker. Durante il liceo McLean suonò in una band con Kenny Drew  e Sonny Rollins .
Insieme a Rollins, McLean ha suonato nell’album Dig di Miles Davis, quando aveva 20 anni. Da giovane ha anche registrato con Gene AmmonsCharles Mingus (per Pithecanthropus Erectus), George Wallington e come membro di Jazz Messengers di Art Blakey. McLean si unì a Blakey dopo essere stato colpito con un pugno da Mingus. Temendo per la propria vita, McLean tirò fuori un coltello e contemplò di usarlo contro Mingus per autodifesa, ma in seguito dichiarò di essere grato di non aver pugnalato il bassista.
Le prime registrazioni di McLean come leader (la prima per Ad Lib “Presenting Jackie McLean”erano nella scuola hard bop. In seguito divenne un esponente del jazz modale senza abbandonare le sue fondamenta nell’hard bop. Durante la sua carriera è stato conosciuto per un tono distintivo, simile al sassofono tenore e spesso descritto con aggettivi come “amaro-dolce”, “penetrante” o “bruciante”, un tono leggermente acuto su una solida base nel blues .
Discografia :
..Presenting Jackie McLean(1955)
Lights Out!(1956)
4,5 and 6(1956)
Jackie’s Pal(1957)
McLean’s Scene(1957)