Bass corner : Al Lucas

1

Albert Bennington Lucas (16 novembre 1912  – 19 giugno 1983) era un contrabbassista jazz canadese.Lucas ha preso lezioni di pianoforte da bambino da sua madre, Francis Bradley Lucas, pianista di concerti, passando alla fine a basso e tuba all’età di 12 anni.  Dopo essersi trasferito a New York City nel 1933, Lucas suonò con Kaiser Marshall , quindi si unì alla Royal Sunset Orchestra, dove suonò dal 1933 al 1942.
Durante gli anni ’40, Lucas è apparso su Hot Lips Page, Coleman Hawkins, Eddie Heywood (1944–45), Duke Ellington (1945), Mary Lou Williams (1946), James P. Johnson, J.J. Johnson, Ben Webster, Erroll Garner e Eddie South. Ha fatto tournée e registrato con Illinois Jacquet dal 1947 al 1953, registrando a Detroit con la band all-star di Jacquet che includeva Sonny Stitt, Leo Parker, Sir Charles Thompson, Maurice Simon e Shadow Wilson  prima di tornare a suonare di nuovo con Heywood dal 1954 -56. Ha anche registrato negli anni ’50 con Ruby Braff, Charlie Byrd e Teddy Wilson. Ha lavorato principalmente come musicista in studio nei suoi ultimi due decenni,  sostenendo gruppi di spettacoli dell’Apollo Theater, suonando jazz solo occasionalmente. Lucas morì il 19 giugno 1983 a New York City.

Le voci (e non solo) Dickie Peterson

1

Chicago Intonation Festival, 2006Nato a Grand Forks, nel Dakota del Nord, Peterson ha suonato il basso dall’età di tredici anni in poi, e all’età di otto anni ha saputo che voleva diventare un musicista professionista. Veniva da una famiglia di musicisti: suo padre suonava il trombone, sua madre suonava il piano e suo fratello, Jerre Peterson, inizialmente suonava il flauto. La batteria è stata il suo primo strumento.
Peterson trascorse gran parte della sua giovinezza a East Grand Forks, Minnesota, la città gemella di Grand Forks, nel Dakota del Nord, dove era nato.
Ha frequentato la Grand Forks Central High School dalla classe 10 alla classe 12.  I suoi genitori morirono quando era giovane, il che lo fece vivere con sua zia e suo zio in una fattoria nel Nord Dakota, per parte della sua giovinezza.
Peterson ha citato Otis Redding come un’influenza significativa.
Ha accreditato suo fratello, il compianto Jerre Peterson,  come la sua influenza musicale permanente.
Jerre fu uno dei chitarristi principali nella formazione iniziale dei  Blue Cheer (l’altro era Leigh Stephens) e suonò con varie formazioni della band negli anni successivi.
(continua)

Bass corner : Joe Comfort

0

14461269047_7264235836_zSua madre è nata nel Mississippi e ha suonato l’organo durante i film muti in bianco e nero. Suo padre insegnava musica alla Alcorn State University e si assicurava che tutti i suoi figli potessero leggere la musica. Suo fratello George era un cantante, un insegnante di musica e un attore che si esibiva con Dorothy Dandridge in Porgy e Bess.Nato a Los Angeles, a Joe Comfort fu insegnato da suo padre il trombone. È stato autodidatta al contrabbasso. Negli anni ’40 era un bassista della band di  Lionel Hampton e negli anni ’50 lavorò con Nat “King” Cole. Ha lavorato separatamente con il chitarrista di Cole, Oscar Moore. A partire dagli anni ’50, era un musicista in studio che ha registrato colonne sonore e musica pop con Nelson Riddle. Era un sideman nel film di Fred Astaire del 1941. È apparso in “March Milastaire (A-Stairable Rag)”, una canzone dei Porter che contrappone marcia e ritmo jazz. Comfort ha suonato in molti locali notturni a Los Angeles. È morto a Los Angeles.
Charles Mingus, nella sua autobiografia Beneath the Underdog, scrisse che quando era bambino nella sezione Watts di Los Angeles, Joe Comfort gli insegnò a suonare il contrabbasso. La moglie di Joe, Mattie, è stata l’ispirazione per “Satin Doll” di Duke Ellington.

Bass corner : Frank Bello

0

OIPFTSU2Z0DFrancis Charles Joseph Bello è il nipote del batterista degli  Anthrax Charlie Benante. Bello ebbe un fratello minore Anthony, che fu assassinato nel Bronx, a New York City, il 25 marzo 1996. Il suo omicidio non fu mai risolto. Bello ha un tatuaggio sulla parte superiore del braccio destro, con un disegno del volto di Anthony, con sotto la scritta “In Memory of Anthony”.
Bello era originariamente un roadie e un chitarrista per Anthrax, ma in seguito sostituì Dan Lilker subito dopo l’uscita dell’album di debutto della band nel 1984 Fistful of Metal, e ha mantenuto questa posizione da allora, escludendo una breve partenza nel 2004 per unirsi agli Helmet – un’altra band metal con base a New York City. Il suo periodo nella band fu breve, dato che Bello si riunì con Anthrax l’anno successivo, e da allora è rimasto nella band. Bello usa spesso le dita mentre suona il basso, anche se occasionalmente ha suonato con un plettro, incluso in almeno due dei video musicali di Anthrax “Room for One More” e “Fueled”.

Bass corner : Dan Lilker

0

6ad11ffd346846baafdc5e6b1271fd68Daniel A. Lilker (nato il 18 ottobre 1964 a Bayside, nel Queens, a New York) è un musicista semi-pensionato americano più noto come bassista,  ma anche chitarrista, pianista, batterista e cantante. È il bassista della band thrash metal Nuclear Assault ed è stato membro fondatore degli  Anthrax con Scott Ian, (Lilker suonava allora la chitarra ritmica) e ha registrato il basso e ha scritto il loro primo album, Fistful of metal. Ha anche fondato la band crossover Stormtroopers of Death con Scott Ian e Charlie Benante (degli Anthrax) e Billy Milano (Anthrax roadie, cantante dei M.O.D.).
Suona anche il basso con i Brutal Truth, Exit-13,  Malformed Earthborn,  The Ravenous,  Overlord Exterminator,  Venomous Concept, Crucifist, Nokturnal Hellstorm .
Lilker ha suonato in No Matter Qual è la causa del 1994 degli Holy Moses.
È noto per il suo veloce riffing simile a una chitarra a causa di forti distorsioni. Lilker è stato editorialista di Zero Tolerance Magazine sin dall’inizio della pubblicazione nel 2005. Nel 2009, è stato riferito che il giornalista di Chicago Dave Hofer stava scrivendo una biografia di Lilker. A partire dal 2003 Lilker ha venduto quasi 5 milioni di dischi in tutto il mondo secondo Nielsen SoundScan. nel 2013, il bassista è stato ingaggiato per comporre musica per un cortometraggio horror intitolato Seed to Son diretto da Mark A. Zuniga.Il 10 gennaio 2014, Lilker ha annunciato i suoi piani per ritirarsi dall’essere un musicista di registrazione e touring a tempo pieno. Ha anche annunciato che i Brutal Truth si sarebbero sciolti il giorno del suo cinquantesimo compleanno (18 ottobre 2014). Tuttavia , Lilker è ancora membro dei Nuclear Assault, che attualmente si esibiscono dal vivo solo occasionalmente.

Bass corner : George Mraz

0

george-mraz-june09-intGeorge Mraz (nato Jiří Mráz il 9 settembre 1944 a Písek, protettorato di Boemia e Moravia, ora Repubblica Ceca) è un bassista jazz e sassofonista alto. Era un membro del gruppo di Oscar Peterson e ha lavorato con Pepper Adams, Stan Getz, Michel Petrucciani, Stéphane Grappelli., Tommy Flanagan, Jimmy Raney, Chet Baker, Joe Henderson, John Abercrombie, John Scofield, Richie Beirach e molti altri importanti jazz musicisti.
Durante gli anni ’70 è stato membro del New York Jazz Quartet e The Thad Jones / Mel Lewis Orchestra, e negli anni ’80 membro dei Quest.
È anche apparso con Joe Lovano, Hank Jones e Paul Motian nei dischi di Lovano I’m All For You e Joyous Encounter. Mraz è anche noto per l’esecuzione di assoli con un arco in stile arco, simile a quello di Paul Chambers.

Bass corner : Gene Taylor

1

A-252967-1372359685-5912.jpegCalvin Eugene “Gene” Taylor (19 marzo 1929  – 22 dicembre 2001 ), era un contrabbassista jazz americano. È nato a Toledo, in Ohio, e ha iniziato la sua carriera a Detroit, nel Michigan.  Taylor ha lavorato con  Horace Silver dal 1958 fino al 1963.
Si unì quindi al quintetto di Blue Mitchell, con il quale registrò e si esibì fino al 1965.  Dal 1966 al 1968, ha suonato e registrato con Nina Simone.
Simone ha registrato la canzone “Why? (The King of Love is Dead)”, scritta da Taylor in seguito all’assassinio di Martin Luther King, Jr.
Taylor iniziò a insegnare musica nelle scuole pubbliche di New York e ha poi lavorato con Judy Collins dal 1968 al 1976 e ha fatto numerose apparizioni televisive accompagnando Simone e Collins.  Muore il 22 dicembre 2001 a Sarasota, in Florida, dove viveva dal 1990.

Bass corner : Felix Pappalardi

1

2bfc97147ebe16ccb9f57960c9b3d5ec--members-of-the-band-blues-rockPappalardi è nato nel Bronx, a New York City. Musicista di formazione classica, si è laureato alla High School of Music & Art di New York City e ha frequentato l’Università del Michigan.
Nel 1964  Pappalardi fu membro dell’ Original Rag Quartet (ORQ) di Max Morath nel loro primo impegno al Village Vanguard di New York con molti altri musicisti. Insieme a Pappalardi su Guitarrón (basso acustico messicano) c’erano il pianista-cantante Morath, che rianimò il ragtime classico suonato alla maniera di Scott Joplin , Barry Kornfeld, chitarrista folk e jazz dello studio di New York, e Jim Tyler, un barista e lutenista  che suonava banjo e mandolino. L’ORQ ha quindi visitato il college e il circuito dei concerti durante l’anno successivo e ha aperto quattro impegni con lo spettacolo Dinah Shore a Las Vegas e altrove. Pappalardi ha studiato musica classica all’Università del Michigan. Dopo aver completato gli studi e tornato a New York, non riuscì a trovare lavoro e divenne così parte della scena di musica folk del Greenwich Village, dove si fece un nome come abile arrangiatore; è apparso anche su Tom Paxton e sugli album di Vince Martin e Fred Neil per Elektra Records. Da lì è passato alla produzione discografica, inizialmente concentrandosi su spettacoli folk e folk-rock per artisti come The Youngbloods e Joan Baez.
(Continua)

Bass corner : Joe Shulman

0

Joseph “Joe” Shulman (12 settembre 1923 – 2 agosto 1957) era un bassista jazz americano.La prima esperienza professionale di Shulman fu con Scat Davis nel 1940, che seguì con un periodo insieme a Les Brown nel 1942. Si arruolò nell’esercito nel 1943 e registrò con Django Reindhardt mentre era membro della banda di guerra di Glenn Miller. Al suo ritorno ha suonato con  Buddy Rich e Claude Thornhill; in seguito ha suonato con  Miles Davis nelle sessioni di Birth of the Cool. Ha lavorato con Peggy Lee dal 1948 al 1950 e con Lester Young nel 1950; fece anche una sessione di registrazione con Billy Strayhorn Duke Ellington quell’anno. Shulman sposò Barbara Carroll nel 1954, ei due andarono in tournée insieme fino alla morte di Shulman per un infarto nel 1957

Bass corner : Verdine White

0

1200px-Verdine_WhiteVerdine è nato Verdine Adams, Jr. a Chicago, Illinois, il 25 luglio 1951. Suo padre, Verdine Sr., era un medico che suonava anche il sassofono. È cresciuto ascoltando le registrazioni di Miles Davis John Coltrane e altri musicisti jazz. Fu anche influenzato dai suoi due fratelli batteristi, Fred e (fratellastro) Maurice White, dal suono dei Motown e dai The Beatles. Quando aveva 15 anni, vide un contrabbasso nella sua classe di orchestra del liceo e decise che voleva suonare il basso.Presto ottenne un basso elettrico rosso e, su consiglio del fratello Maurice e di suo padre, prese lezioni private da Radi Velah della Chicago Symphony Orchestra, imparando il metodo del contrabbasso di Bille e nei fine settimana imparò il basso elettrico con Il bassista e trombonista della sessione di Chess Records Louis Satterfield, che in seguito sarebbe diventato un membro della famosa sezione di fiati di Earth wind & fire., The Phenix Horns. Verdine afferma di aver appreso tutto sul basso da Louis Satterfield e alcune delle sue prime influenze sul basso furono James Jamerson, Paul McCartney e Gary Karr.Muovendosi verso un basso Fender Telecaster appena acquistato anziché un upright, Verdine iniziò a lavorare sulla scena del club di Chicago con band locali. Nel frattempo, il fratello Maurice, che era un ex batterista di session della Chess Records e un membro del trio del pianista Ramsey Lewis, aveva formato i Salty Peppers, segnando un successo locale che catturò le orecchie del Capitol Records.All’inizio del 1970 Maurice si trasferì a Los Angeles, sperando di registrare con il gruppo, che aveva ribattezzato Earth, Wind & Fire e chiamò Verdine chiedendo se gli sarebbe piaciuto unirsi, cosa che fece, arrivando a Los Angeles il 6 giugno 1970.
(continua)