I batteristi : Carlo Little

0

carlolittle_sNato Carl O’Neil Little al Queen Charlotte’s Hospital, Shepherd’s Bush, Londra, Inghilterra, è stato allevato e ha vissuto a Wembley, nel Middlesex per gran parte della sua vita con sua sorella Carole. I suoi concittadini includevano colleghi Keith Moon, Ginger Baker e Charlie Watts, che avrebbero trovato fama con lo stesso strumento. Fu incluso nell’evacuazione dei civili durante la seconda guerra mondiale da bambino, e inviato ai parenti in Galles durante il Blitz a Londra.Da adolescente ha scoperto Ted Heath e poi la musica skiffle, in particolare Chris Barber e Anthony James Donegan. Lo Skiffle ha ispirato Little a unirsi a una band, Rhythm Katz di Derek Addison. Alla fine degli anni ’50 il rock and roll era arrivato nel Regno Unito e Little divenne un fan di Chuck Berry e Little Richard, di cui fu influenzato il batterista Earl Palmer. Poco è stato chiamato nel 1958 per svolgere il servizio nazionale, prestando servizio in Kenya e Malta, ed è stato scelto per diventare il batterista a causa della sua musica ad alto volume. Fu dimesso nel 60.
(continua)

Le bands : The Flower Pot Men

0

OIPTLL9PB03The Flower Pot Men erano un costrutto per la registrazione in studio creato da John Carter e Ken Lewis, originariamente i principali cantautori di The Ivy League. In particolare sono stati presentati come cantanti di backup per i primi album degli Who e per la prima registrazione di “My World Fell Down” di The Sagittarius.
Ken Lewis è partito a causa della sua mancanza di interesse per i tour, e Carter si è unito a lui poco dopo per creare un duo di cantautori musicali.
(continua dopo questo breve intro)

I batteristi : Keef Hartley

0

OIP121ECWOLKeith Hartley è nato a Plungington, nel nord-ovest di Preston, nel Lancashire. Ha studiato batteria con Lloyd Ryan, che ha anche insegnato a Phil Collins i rudimenti di batteria.  La sua carriera iniziò come sostituto di  Ringo Starr come batterista dei Rory Storm and the Hurricanes, una band con sede a Liverpool, dopo che Ringo si unì ai The Beatles. Successivamente ha suonato e registrato con The Artwoods, poi ha raggiunto una certa notorietà come batterista di  John Mayall (incluso il suo ruolo di unico musicista, oltre a Mayall, nel ruolo da solista del 1967, The Blues Alone ). Ha quindi formato The Keef Hartley (Big) Band, mescolando elementi di jazz, blues e rock and roll; il gruppo ha suonato a Woodstock nel 1969. Tuttavia, la band era l’unico artista che ha suonato al festival il cui set non è mai stato incluso in nessun album pubblicato ufficialmente (prima del 2019), né nella colonna sonora del film.Hanno pubblicato cinque album, tra cui Halfbreed e The Battle of North West Six (caratterizzati da un recensore del Vancouver Sun come “un fantastico spettacolo di virtuosismo”). Mentre era nella band di John Mayall, Mayall aveva spinto Hartley a formare il suo gruppo. Un modello del “licenziamento” di Hartley è stato ascoltato nella traccia di apertura dell’album degli Halfbreed, “Sacked”. La band per il primo album comprendeva: Miller Anderson, chitarra e voce, Gary Thain (basso), in seguito con Uriah Heep; Peter Dines (organo) e Ian Cruickshank (con il nome “Spit James”) (chitarra). I membri successivi che si unirono alla formazione fluida di Hartley includevano l’organo Mick Weaver (aka Wynder K. Frog), Henry Lowther (nato l’11 luglio 1941, Leicester, Inghilterra; tromba / violino), Jimmy Jewell (sassofono), Johnny Almond (flauto), Jon Hiseman e Harry Beckett. Hartley, spesso vestito da un indiano americano a volte in pieno copricapo e pittura di guerra, era un’attrazione popolare sulla scena del piccolo club. È stata una delle poche band britanniche a suonare al Woodstock Festival, dove i suoi critici lo hanno confrontato favorevolmente con Blood Sweat And Tears. “The Battle Of NW6” nel 1969 ha ulteriormente migliorato la sua reputazione di club, anche se il successo della classifica lo ha ancora eluso. Al momento del terzo album sia Lowther che Jewell erano partiti; tuttavia, Hartley ha sempre sostenuto che la sua band era come una band jazz, in quanto i musicisti potevano andare e venire e sarebbero stati liberi di suonare con altre aggregazioni.

Guitar corner : Ronnie Wood

0

ronnie-woodWood ha iniziato la sua carriera come musicista professionista nel 1964 come chitarrista con i Birds, una band R&B con sede a Yiewsley, nel Middlesex. Un popolare spettacolo dal vivo con una considerevole base di fan, i Birds pubblicarono diversi singoli a metà degli anni ’60;  Wood scrisse o co-scrisse quasi la metà delle canzoni registrate dal gruppo. Nel 1967 i Birds si sciolsero e Wood prese brevemente parte a un progetto chiamato Santa Barbara Machine Head prima di unirsi al gruppo di Jeff Beck come bassista. Insieme al cantante Rod Stewart, Wood fece diversi tour con Beck e registrò due album: Truth nel 1968 e Beck-Ola nel 1969. Tra i progetti del Jeff Beck Group, Wood lavorò anche con The Creation.
Nel programma radiofonico di Wood del 14 novembre 2011, sia Wood che Alice Cooper affermano che Wood ha eseguito il basso in The Crazy World of Arthur Brown, sulla hit Fire, ma la biografia di Arthur Brown di Polly Marshall afferma che “Secondo le faces. com, Ronnie afferma di aver suonato nelle sessioni in studio della Track Records registrando Fire, ma deve averlo confuso con la sessione della BBC [dell’8 aprile 1968]. “Non c’è il basso nella registrazione, solo i pedali per basso. Nel 1969, dopo che Steve Marriott lasciò i Small Faces, Wood iniziò a lavorare con i restanti membri di quel gruppo, tornando al suo strumento preferito, la chitarra. Questa formazione, oltre a Rod Stewart e all’ex Bird Kim Gardner, si unì al fratello Art Wood in una formazione chiamata Quiet Melon, realizzando una manciata di registrazioni nel maggio 1969.  Dopo il quinto tour statunitense del Jeff Beck Group a luglio, Wood e Stewart si sono uniti all’ex Small Faces a tempo pieno e il nome della band è stato cambiato in Faces.
Durante l’estate del 1969, Stewart e Wood stabilirono anche il modello di quello che sarebbe diventato The Faces on An Old Raincoat Won’t Ever Let You Down, il primo album solista di Stewart (noto come The Rod Stewart Album negli Stati Uniti). La band di supporto dell’album includeva anche Ian McLagan, Keith Emerson, Micky Waller e i chitarristi Martin Pugh (di Steamhammer e successivamente Armageddon e 7th Order), e Martin Quittenton (anche lui di Steamhammer).
(continua)

Le bands : Faces

0

faces5_w576La prima collaborazione tra i futuri Faces fu in una formazione chiamata Quiet Melon, che comprendeva anche il fratello maggiore di Wood, Art Wood e Kim Gardner; registrarono quattro canzoni e suonarono alcuni spettacoli nel maggio 1969, durante una pausa negli impegni di Ronnie Wood e Rod Stewart con Jeff Beck.
Più tardi quell’estate Wood e Stewart si separarono da Beck e si unirono a Lane, McLagan e Jones a tempo pieno.  Prima di ogni uscita della nuova gamma Faces, Wood e McLagan apparvero nel primo album solista di Stewart nel 1969, An Old Raincoat Won’t Ever Let You Down (noto come The Rod Stewart Album negli Stati Uniti). Il resto della band di supporto dell’album includeva il batterista Micky Waller, il tastierista  Keith Emerson e il chitarrista Martin Pugh (di Steamhammer, e successivamente Armageddon e 7th Order) e Martin Quittenton (anche lui di Steamhammer).
(continua)

Gli armonicisti : Hammie Nixon

0

78483ce660ecb607650fb332d0d85f4bNato Hammie Nickerson a Brownsville, nel Tennessee,  ha iniziato la sua carriera musicale con gruppi musicali negli anni ’20. È conosciuto soprattutto come suonatore di armonica country blues, ma ha anche suonato il kazoo, la chitarra e la brocca. Ha suonato con il chitarrista Sleepy John Estes per mezzo secolo, registrando per la prima volta con Estes nel 1929 per Victor Records.  Ha anche registrato con Little Buddy Doyle, Lee Green, Clayton T. Driver, Charlie Pickett e Son Bonds. Durante gli anni 1920 Nixon contribuì a far da pioniere nell’uso dell’armonica come strumento ritmico in un ambiente di band, piuttosto che come strumento solista. Dopo la morte di Estes nel 1979, Nixon suonò con la Beale Street Jug Band (chiamata anche Memphis Jug Band). L’ultima registrazione di Nixon, “Tappin ‘That Thing” (Hmg Records), fu registrata poco prima della sua morte nel 1984, a Jackson, nel Tennessee.

I percussionisti : Chano Pozo

0

chano-pozoLuciano “Chano” Pozo González è nato a L’Avana da Cecelio González e Carnación Pozo. Chano è cresciuto con tre sorelle e un fratello, così come il suo fratellastro maggiore, Félix Chappottín, che sarebbe poi diventato uno dei grandi soneros cubani. La famiglia ha lottato con la povertà durante la sua giovinezza. Sua madre morì quando Chano aveva undici anni e Cecelio portò la sua famiglia a vivere con la sua amante di lunga data, Natalia, che era la madre di Felix.Chano mostrò presto interesse nel suonare la batteria e si esibì abilmente nelle cerimonie religiose afro-cubane in cui il tamburo era un elemento chiave. La famiglia visse per molti anni a El África Solar (quartiere dell’Africa), un ex quartiere di schiavi, a tutti gli effetti un posto disgustoso e pericoloso, dove si diceva che persino la polizia avesse paura di avventurarsi. In questo ambiente fiorirono le attività criminali e Chano imparò le vie della strada come mezzo di sopravvivenza. Ha abbandonato la scuola dopo la terza elementare e si è guadagnato una solida reputazione come ragazzo turbolento, grosso per la sua età ed eccezionalmente in forma. Trascorse le sue giornate suonando la batteria, combattendo, bevendo e impegnandosi in attività criminali meschine, quest’ultima delle quali lo fece rimanere fermo in un riformatorio giovanile. Nessun documento ufficiale documenta il crimine per il quale è stato condannato, anche se almeno un account lo ha causato la morte accidentale di un turista straniero, aggiungendo un record di furti, aggressioni e assenze. All’età di 13 anni, Chano fu inviato al riformatorio di Guanajay, dove imparò a leggere e scrivere, a riparare le carrozzerie e affinare le sue abilità già eccezionali suonando una batteria.

Bass corner : Al Lucas

1

Albert Bennington Lucas (16 novembre 1912  – 19 giugno 1983) era un contrabbassista jazz canadese.Lucas ha preso lezioni di pianoforte da bambino da sua madre, Francis Bradley Lucas, pianista di concerti, passando alla fine a basso e tuba all’età di 12 anni.  Dopo essersi trasferito a New York City nel 1933, Lucas suonò con Kaiser Marshall , quindi si unì alla Royal Sunset Orchestra, dove suonò dal 1933 al 1942.
Durante gli anni ’40, Lucas è apparso su Hot Lips Page, Coleman Hawkins, Eddie Heywood (1944–45), Duke Ellington (1945), Mary Lou Williams (1946), James P. Johnson, J.J. Johnson, Ben Webster, Erroll Garner e Eddie South. Ha fatto tournée e registrato con Illinois Jacquet dal 1947 al 1953, registrando a Detroit con la band all-star di Jacquet che includeva Sonny Stitt, Leo Parker, Sir Charles Thompson, Maurice Simon e Shadow Wilson  prima di tornare a suonare di nuovo con Heywood dal 1954 -56. Ha anche registrato negli anni ’50 con Ruby Braff, Charlie Byrd e Teddy Wilson. Ha lavorato principalmente come musicista in studio nei suoi ultimi due decenni,  sostenendo gruppi di spettacoli dell’Apollo Theater, suonando jazz solo occasionalmente. Lucas morì il 19 giugno 1983 a New York City.

I pianisti : Johnny Acea

1

John Adriano Acea (11 settembre 1917 – 25 luglio 1963) era un pianista jazz americano. È nato a Filadelfia da Adriano Acea di Cuba e Leona Acea della Virginia. Uno dei sei figli, era previsto che morisse durante la sua prima decade di vita a causa della febbre reumatica, così come sua sorella minore, Anna.
Durante gli anni ’30, Acea iniziò come trombettista e sassofonista. Dopo il servizio militare (US Army) nel 1946, passò a suonare il piano. Successivamente è diventato un musicista di sessione con veterani del jazz, tra cui:Eddie Lockjaw DavisCootie WilliamsDizzy GillespieIllinois JacquetDinah WashingtonJames MoodyZoot SimsRoy Haynes

Bass corner : Gary Lee Yoder

1

52913aa0bf3a4adfac958c5ee2bb7dd5Gary Lee Yoder (nato nel 1946) è un musicista americano che faceva parte di diverse band rock psichedeliche di San Francisco degli anni ’60, tra cui Kak, Oxford Circle e Blue Cheer.
Gli Oxford Circle (formati nel 1966) e i Kak (fondati nel 1968) si formarono entrambi nella città natale di Yoder, Davis, in California, e presentavano lo stesso nucleo di membri.
Mentre gli Oxford Circle hanno spesso condiviso il palco con grandi come Greatful dead, Jefferson Airplane e Janis Joplin, non hanno raggiunto lo stesso livello di fama e non hanno mai ottenuto un contratto discografico. Nel 1997, fu pubblicato un album live, Live at the Avalon 1966. Hanno ottenuto il numero 6 nella lista dei 50 migliori ristampe del Record Collector del 1997, prima delle ristampe di Pink Floyd, Grateful Dead e Santana, e ha anche ricevuto una recensione favorevole a Mojo.I Kak pubblicarono un solo disco nel 1969, l’omonimo Kak, che è diventato un oggetto da collezione. È stato ristampato dalla Big Beat Records nel 1999 come Kak-ola. Questa registrazione conteneva inoltre un’opera inedita inedita di Yoder.Yoder continua a esibirsi occasionalmente.