Vai al contenuto

Chuck Berry

Annunci

Charles Edward Anderson Berry nacque il 18 ottobre 1926 e fu un cantante, compositore e chitarrista americano ma sopratutto uno dei pionieri della musica rock and roll.
Soprannominato il “padre del rock and roll”, Berry ha perfezionato e sviluppato il rhythm and blues a modo suo rendendo il rock and roll distintivo con canzoni come “Maybellene” (1955), “Roll Over Beethoven” (1956), “Rock e Roll Music “(1957) e” Johnny B. Goode “(1958).
Scrivendo testi incentrati sulla vita adolescenziale e sul consumismo e sviluppando uno stile musicale che includeva assoli di chitarra e spettacolo, Berry ha avuto una grande influenza sulla successiva musica rock.
Nato in una famiglia afroamericana della classe media a St. Louis, Berry ha avuto un interesse per la musica sin dalla tenera età e si è esibito in pubblico per la prima volta alla Sumner High School.
Mentre era ancora uno studente delle superiori, fu condannato per rapina a mano armata e fu mandato in un riformatorio, dove fu detenuto dal 1944 al 1947.
Dopo il suo rilascio, Berry si sposò e lavorò in una fabbrica di assemblaggio di automobili.
All’inizio del 1953, influenzato dai riff di chitarra e dagli show del musicista blues T-Bone Walker, Berry iniziò a esibirsi con il Johnnie Johnson Trio. 
Lo scioglimento arrivò quando si recò a Chicago nel maggio 1955 e incontrò Muddy Waters, che gli suggerì di contattare Leonard Chess, della Chess Records.
Con Chess, ha registrato “Maybellene” – l’adattamento di Berry della canzone country “Ida Red” – che ha venduto oltre un milione di copie, raggiungendo il numero uno nella classifica rhythm and blues della rivista Billboard.
Alla fine degli anni ’50, Berry era una star affermata, con diversi dischi di successo e apparizioni cinematografiche e una redditizia carriera in tournée.
Aveva anche fondato il suo nightclub di St. Louis, il Berry’s Club Bandstand.
Fu condannato a tre anni di prigione nel gennaio 1962 per reati ai sensi del Mann Act: aveva trasportato una ragazza di 14 anni attraverso i confini di stato. 
Dopo il suo rilascio nel 1963, Berry ebbe molti altri successi, tra cui “No Particular Place to Go”, “You Never Can Tell” e “Nadine”.
Ma questi non ottennero lo stesso successo, o impatto duraturo, delle sue canzoni degli anni ’50, e negli anni ’70 era  richiesto come artista “nostalgico”, suonando i suoi successi passati con band di supporto locali di qualità molto variabile.
Nel 1972 raggiunse un nuovo livello di successo quando una versione di “My Ding-a-Ling” divenne il suo unico disco a finire in cima alle classifiche.
La sua insistenza per essere pagato in contanti ha portato nel 1979 a una pena detentiva di quattro mesi e al servizio comunitario, per evasione fiscale.
Berry è stato tra i primi musicisti ad essere inserito nella Rock and Roll Hall of Fame alla sua apertura nel 1986; è stato citato per aver “gettato le basi non solo per un suono rock and roll ma anche per una posizione rock and roll”. 
Ci lascia per il sempre il  18 marzo 2017.
Discografia :
After School Session – 1958
One dozen berrys – 1958

Annunci

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: