Vai al contenuto

Miles Davis

Annunci

Nato Miles Dewey Davis III il 26 maggio 1926 è stato un trombettista, bandleader, compositore e innovatore.
È tra le figure più influenti e acclamate nella storia del jazz e della musica del XX secolo.
Davis ha adottato un enorme varietà di direzioni musicali in una carriera di cinque decenni che lo ha mantenuto in prima linea in molti importanti sviluppi stilistici nel jazz.
Nato ad Alton, Illinois, e cresciuto a East St. Louis, Davis ha lasciato la cittò per studiare alla Juilliard School di New York City, prima di abbandonare gli studi formali e fare il suo debutto nel mondo professionale come membro del quintetto bebop del sassofonista Charlie Parker dal 1944 al 1948.
Poco tempo fa ha registrato le sessioni di Birth of the Cool per la Capitol Records, che sono state fondamentali per lo  sviluppo del cool jazz.
All’inizio degli anni ’50, Miles Davis registrò alcuni dei primi brani hard bop mentre era su Prestige Records, ma lo fece a casaccio, causa di una forte dipendenza da eroina.
Dopo una performance di ritorno fortunata al Newport Jazz Festival nel 1955, firmò un contratto a lungo termine con la Columbia Records e registrò l’album del 1957 ‘Round About Midnight. 
Era il suo primo lavoro con il sassofonista John Coltrane e il bassista Paul Chambers, membri chiave del sestetto che guidò nei primi anni ’60.
Durante questo periodo, alterna collaborazioni jazz orchestrali con l’arrangiatore Gil Evans, come  Sketches of Spain (1960), influenzato dalla musica spagnola, e registrazioni di ensamble più piccoli, come Milestones (1958) e Kind of Blue (1959). Quest’ultima registrazione rimane uno degli album jazz più popolari di tutti i tempi,  avendo venduto oltre cinque milioni di copie negli Stati Uniti (rimane l’album jazz più venduto).
Davis ha apportato diversi cambi di formazione tra la registrazione di Someday My Prince Will Come (1961), i suoi concerti di Blackhawk del 1961 e Seven Steps to Heaven (1963), un altro successo mainstream che ha introdotto il bassista Ron Carter, il pianista Herbie Hancock e il batterista Tony Williams
Dopo aver aggiunto il sassofonista Wayne Shorter al suo nuovo quintetto nel 1964, (il secondo grande quintetto) Davis li guidò in una serie di registrazioni più astratte spesso composte dai membri della band, aiutando a far nascere il post-bop con album come ESP (1965) e Miles Smiles (1967), prima di passare al suo periodo elettrico.
Durante gli anni ’70, ha sperimentato con rock, funk, ritmi africani, tecnologia elettronica emergente e una formazione di musicisti in continua evoluzione, tra cui il tastierista Joe Zawinul, il batterista Al Foster e il chitarrista John McLaughlin.  Questo periodo, iniziato con l’album in studio di Davis del 1969 In a Silent Way e concluso con la registrazione del concerto del 1975 Agharta, fu il più controverso della sua carriera, alienando e sfidando molti nel jazz.
Il suo disco del 1970, Bitches Brew, venduto in milioni di copie, ha contribuito a far rinascere la popolarità commerciale del genere.
Dopo un pensionamento di cinque anni a causa di cattive condizioni di salute, Davis ha ripreso la sua carriera negli anni ’80, impiegando musicisti più giovani e suoni molto pop in album come The Man with the Horn (1981) e Tutu (1986).
I critici erano spesso poco ricettivi, ma il decennio è valso  a Davis il suo più alto livello di riconoscimento commerciale.
Ha eseguito concerti sold-out in tutto il mondo, mentre sperimentava  arti visive, lavorava per  film e lavori televisivi, prima della sua morte nel 1991 per gli effetti combinati di un ictus, polmonite e insufficienza respiratoria. 
Ci lascia per sempre il 28 settembre 1991
Discografia : 
The New sounds – 1951
Young man with a horn – 1952
Blue Period – 1953

Annunci

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: