Vai al contenuto

Le voci : Edith Piaf

Annunci

La madre di Piaf l’ha abbandonata alla nascita e ha vissuto per un breve periodo con la nonna materna, Emma (Aïcha).
Quando suo padre si arruolò nell’esercito francese nel 1916 per combattere nella prima guerra mondiale, la portò da sua madre, che gestiva un bordello a Bernay, in Normandia.
Lì, le prostitute aiutavano a prendersi cura di Piaf.
Il bordello aveva due piani e sette stanze, e le prostitute non erano molto numerose, “una decina di ragazze povere” come lei in seguito descrisse, infatti cinque o sei erano fisse e una dozzina per il mercato e per le giornate impegnative.
La sub-amante del bordello, “Madam Gaby”, potrebbe essere considerata un po ‘come una famiglia da quando è diventata madrina di Denise Gassion, la sorellastra nata nel 1931. 
Edith credeva che la sua debolezza per gli uomini derivasse dal mescolarsi con le prostitute nel bordello di sua nonna.
“Pensavo che quando un ragazzo chiamava una ragazza, la ragazza non avrebbe mai rifiutato”, avrebbe detto più tardi.
Dall’età di tre a sette anni, Piaf era presumibilmente cieca a causa della cheratite. Secondo uno dei suoi biografi, ha ripreso la vista dopo che le prostitute di sua nonna hanno raccolto denaro per accompagnarla in un pellegrinaggio in onore di Santa Teresa di Lisieux.
Piaf ha affermato che questo era il risultato di una guarigione miracolosa. 
(continua)

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: