Vai al contenuto

Le voci : Bing Crosby

Crosby nacque il 3 maggio 1903  a Tacoma, Washington, in una casa che suo padre costruì al 1112 North J Street
Nel 1906, la sua famiglia si trasferì a Spokane, nello stato di Washington orientale, dove crebbe.
Nel 1913 suo padre costruì una casa al 508 di E. Sharp Avenue.
La casa si trova nel campus della sua alma mater, la Gonzaga University.
Oggi funziona come un museo che ospita oltre 200 artefatti della sua vita e carriera, incluso il suo Oscar.
Era il quarto di sette figli: fratelli Laurence Earl (Larry) (1895–1975), Everett Nathaniel (1896–1966), Edward John (Ted) (1900–1973) e George Robert (Bob) (1913–1993) ; e due sorelle, Catherine Cordelia (1904–1974) e Mary Rose (1906–1990).
I suoi genitori erano Harry Lowe Crosby [19] (1870-1950), un contabile, e Catherine Helen “Kate” (nata Harrigan; 1873-1964).
Sua madre era una irlandese-americana di seconda generazione. 
Suo padre era di origine scozzese e inglese; un antenato, Simon Crosby, emigrò dalla Scozia al New England nel 1630 durante la migrazione puritana nel New England. 
Attraverso un’altra linea, sempre da parte di padre, Crosby discende dal passeggero della Mayflower William Brewster (1567 circa – 10 aprile 1644).
L’8 novembre 1937, dopo l’adattamento di She Loves Me Not di Lux Radio Theatre, Joan Blondell chiese a Crosby come avesse ottenuto il suo soprannome:
Crosby: “Beh, te lo dirò, ai tempi delle ginocchiere, quando ero un piccoletto, un semplice brodo di ragazzo, come si dice a Spokane, ero solito barcollare per le strade, con un pistola su entrambi i fianchi, il mio passatempo preferito dopo la scuola era un gioco noto come “Poliziotti e ladri”, non mi importava da che parte stavo, quando un poliziotto o un rapinatore appariva, tiravo fuori i miei fidati sei colpi  fatti di legno, ed esclamavo ad alta voce bing! bing!, mentre la mia sfortunata vittima cadeva stringendosi al suo fianco, io gridavo bing! bing!, e glielo lasciavo fare di nuovo, e poi mentre i suoi amici venivano in suo soccorso, sparavo mentre venivano, gridavo bing! bing! bing! bing! bing! bing! bing! bing! “
Blondell: “Sono sorpreso che non ti abbiano chiamato” Killer “Crosby! Ora raccontami un’altra storia, nonno!
Crosby: “No, allora aiutatemi, è la verità, chiedetelo a Mister De Mille”.
De Mille: “Lo garantisco, Bing.
Quella storia era pura fantasia per l’effetto drammatico e la verità è che un vicino – Valentine Hobart – lo ha chiamato “Bingo da Bingville” dopo una striscia a fumetti nel giornale locale chiamato “The Bingville Bugle” che piaceva al giovane Harry.
Col tempo, Bingo è stato abbreviato in Bing.
Nel 1917, Crosby accettò un lavoro estivo come garzone di proprietà all ‘”Auditorium” di Spokane, dove assistette ad alcuni dei più bei spettacoli della giornata, tra cui Al Jolson, che lo tenne incantato con  parodie di canzoni hawaiane. In seguito ha descritto la consegna di Jolson come “elettrica”.
Crosby si laureò alla Gonzaga High School (l’attuale Gonzaga Prep) nel 1920 e si iscrisse alla Gonzaga University.
Ha frequentato Gonzaga per tre anni ma non si è laureato. 
Da matricola, ha giocato nella squadra di baseball dell’università.
L’università gli concesse un dottorato honoris causa nel 1937.
Oggi, l’Università Gonzaga ospita una vasta collezione di fotografie, corrispondenza e altro materiale relativo a Crosby.
(continua)

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: