Vai al contenuto

I batteristi : Neil Peart

Annunci

Neil Ellwood Peart OC (/ pɪərt /; 12 settembre 1952-7 gennaio 2020) è stato un musicista, cantautore e autore canadese, meglio conosciuto come batterista e paroliere principale della rock band Rush.
Peart ha ottenuto numerosi premi per le sue esibizioni musicali, inclusa una partecipazione alla Modern Drummer Readers Poll Hall of Fame nel 1983, rendendolo la persona più giovane mai così onorata.
La sua batteria era rinomata per la sua competenza tecnica e le sue esibizioni dal vivo per la loro natura esigente e resistenza.
Peart è nato a Hamilton, Ontario,  ed è cresciuto a Port Dalhousie (ora parte di St. Catharines).
Durante l’adolescenza, ha fluttuato tra le band regionali alla ricerca di una carriera come batterista a tempo pieno.
Dopo un periodo scoraggiante in Inghilterra per concentrarsi sulla sua musica, Peart tornò a casa, dove si unì ai Rush, una band di Toronto, a metà del 1974, sei anni dopo la loro formazione.
Hanno pubblicato diciannove album in studio, con dieci che superano il milione di copie vendute negli Stati Uniti. B
illboard classifica la band al terzo posto per “il maggior numero di album d’oro o di platino consecutivi di una rock band”.
All’inizio della sua carriera, lo stile di performance di Peart era profondamente radicato nell’hard rock.
Ha tratto la maggior parte della sua ispirazione da batteristi come  Keith Moon, Ginger Baker e  John Bonham, musicisti che erano in prima linea nella scena hard rock britannica. 
Col passare del tempo, ha iniziato a emulare i musicisti jazz e big band Gene Krupa e Buddy Rich.
Nel 1994, Peart divenne amico e allievo dell’istruttore di jazz Freddie Gruber. 
Fu durante questo periodo che Peart decise di rinnovare il suo stile  incorporando componenti jazz e swing.
Oltre a servire come principale paroliere di Rush, Peart ha pubblicato diverse memorie sui suoi viaggi. I suoi testi per Rush affrontavano temi universali e argomenti diversi, tra cui fantascienza, fantasy e filosofia, oltre a temi laici, umanitari e libertari.
Peart ha scritto un totale di sette libri di saggistica incentrati sui suoi viaggi e sulle sue storie personali.
Il 7 dicembre 2015, Peart ha annunciato il suo ritiro dalla musica in un’intervista con Drumhead Magazine,  anche se il compagno di band Geddy Lee ha insistito che Peart fosse citato fuori contesto e ha suggerito che Peart si stesse “semplicemente prendendo una pausa”.
Tuttavia, nel gennaio 2018, il compagno di band Alex Lifeson ha confermato che Rush si sarebbe ritirato a causa di problemi di salute di Peart. 
Durante i suoi ultimi anni Peart ha vissuto a Santa Monica, in California, con sua moglie, Carrie Nuttall, e la figlia.
Dopo una malattia di tre anni e mezzo,  Peart è morto di glioblastoma il 7 gennaio 2020, all’età di 67 anni.

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: