Vai al contenuto

Musicisti e non solo : Alan Parsons

Annunci

Nell’ottobre 1967, all’età di 18 anni, Parsons andò a lavorare come assistente ingegnere agli Abbey Road Studios, dove ottenne il suo primo credito sull’LP Abbey Road.
È diventato un abituale lì, progettando progetti come Wings ‘Wild Life e Red Rose Speedway, cinque album degli Hollies e The Dark Side of the Moon dei Pink Floyd, per il quale ha ricevuto la sua prima nomination ai Grammy Award.
Era noto per fare più di quello che normalmente sarebbe considerato lo scopo dei doveri di un ingegnere del suono.
Parsons si considerava un regista di registrazioni, paragonando il suo contributo alle registrazioni a ciò che Stanley Kubrick dava al film.
Questo è evidente nel suo lavoro con “Year of the Cat” di Al Stewart, dove Parsons ha aggiunto la parte del sassofono e trasformato il concetto folk originale nella ballata influenzata dal jazz che ha portato Stewart nelle classifiche.
Si sente anche nell’influenza di Parsons su “He Ain’t Heavy, He’s My Brother” e “The Air That I Breathe” degli Hollies.
Parsons ha anche prodotto tre album dei Pilot, un gruppo pop rock scozzese, i cui successi includevano “January” e “Magic”.
Ha anche mixato l’album di debutto della band americana Ambrosia e ha prodotto il loro secondo album Somewhere I’ve Never Traveled. Parsons è stato nominato per un Grammy Award per entrambi gli album.
(continua)

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: