Vai al contenuto

Le voci : Michael Jackson

Annunci

Michael Joseph Jackson  è nato a Gary, Indiana, vicino a Chicago, il 29 agosto 1958.
Era l’ottavo di dieci figli della famiglia Jackson, una famiglia afroamericana della classe operaia che viveva in una casa con due camere da letto in Jackson Street. Sua madre, Katherine Esther Jackson (nata Scruse), suonava il clarinetto e il piano, aspirava a diventare un’artista country-and-western e lavorava part-time alla Sears. Era una testimone di Geova. 
Suo padre, Joseph Walter “Joe” Jackson, un ex pugile, era un gruista alla US Steel e suonava la chitarra con una band locale di rhythm and blues, i Falcons, per integrare il reddito della famiglia.
Il bisnonno di Joe, July “Jack” Gale, era uno scout dell’esercito americano; la tradizione familiare sosteneva che fosse anche “un uomo di medicina dei nativi americani”. 
Michael è cresciuto con tre sorelle (Rebbie, La Toya e Janet) e cinque fratelli (Jackie, Tito, Jermaine, Marlon e Randy). 
Un sesto fratello, il gemello di Marlon, Brandon, morì poco dopo la nascita.
Joe ha riconosciuto di aver regolarmente frustato Michael, Michael ha detto che suo padre gli aveva detto che aveva un “naso grasso”  e ha regolarmente abusato di lui fisicamente ed emotivamente durante le prove.
Ricordava che Joe spesso sedeva su una sedia con una cintura in mano mentre provava con i suoi fratelli, pronto a punire fisicamente qualsiasi errore.
Katherine Jackson ha affermato che sebbene la fustigazione sia considerata un abuso nei tempi più moderni, era un modo comune per disciplinare i bambini quando Michael stava crescendo. 
Jackie, Tito, Jermaine e Marlon hanno detto che il loro padre non era violento e che le frustate, che erano più dure per Michael perché era più giovane, li tenevano disciplinati e fuori dai guai. 
Jackson ha detto che la sua giovinezza era solitaria e isolata.
Nel 1964, Michael e Marlon si unirono ai Jackson Brothers – una band formata dal padre che comprendeva Jackie, Tito e Jermaine – come musicisti di supporto che suonavano congas e tamburello.
Nello stesso anno, Michael iniziò a condividere la voce solista con Jermaine, e il nome del gruppo fu cambiato in Jackson 5. 
L’anno successivo, il gruppo vinse un talent show; Michael ha eseguito il ballo sulla canzone del 1965 di Robert Parker “Barefootin ‘” e cantando come protagonista “My Girl” dei Temptations. 
Dal 1966 al 1968 hanno girato il Midwest; suonavano spesso in una serie di club neri conosciuti come “Chitlin ‘Circuit” come act di apertura per artisti come Sam & Dave, O’Jays, Gladys Knight ed Etta James.
I Jackson 5 si esibivano anche nei club e nei cocktail lounge, dove erano presenti spettacoli di striptease, e negli auditorium locali e nei balli delle scuole superiori.  Nell’agosto del 1967, durante una tournée sulla costa orientale, vinsero un concerto notturno amatoriale settimanale all’Apollo Theatre di Harlem.
I Jackson 5 hanno registrato diverse canzoni per un’etichetta discografica Gary, Steeltown Records; il loro primo singolo, “Big Boy”, fu pubblicato nel 1968. 
Bobby Taylor di Bobby Taylor & the Vancouvers portò i Jackson 5 alla Motown dopo che il gruppo aprì per Taylor al Regal Theatre di Chicago nel 1968. Taylor produsse anche alcune delle loro prime registrazioni per l’etichetta, inclusa una versione di “Who’s Lovin ‘You”. 
Dopo aver firmato con la Motown, la famiglia Jackson si è trasferita da Gary a Los Angeles.
Nel 1969, i dirigenti della Motown decisero che Diana Ross avrebbe dovuto presentare i Jackson 5 al pubblico – in parte per rafforzare la sua carriera in televisione – mandando via quello che era considerato l’ultimo prodotto della Motown della sua “linea di produzione”.
I Jackson 5 fecero la loro prima apparizione televisiva nel 1969 al Miss Black America Pageant dove eseguirono una cover di “It’s Your Thing”. 
Rolling Stone in seguito ha descritto il giovane Michael come “un prodigio” con “doni musicali travolgenti” che “è emerso rapidamente come l’attrazione principale e il cantante principale”.
Nel gennaio 1970, “I Want You Back” divenne la prima canzone dei Jackson 5 a raggiungere il numero uno della Billboard Hot 100 degli Stati Uniti; rimase lì per quattro settimane. Altri tre singoli con Motown – “ABC”, “The Love You Save” e “I’ll Be There” – sono stati anch’essi in cima alla classifica. 
Nel maggio 1971, la famiglia Jackson si trasferì in una grande casa su una tenuta di due acri a Encino, in California. 
Durante questo periodo, Michael si è trasformato da bambino in un idolo adolescente.
Quando emerse come solista nei primi anni ’70, mantenne i legami con i Jackson 5. Tra il 1972 e il 1975, Michael pubblicò quattro album in studio da solista con Motown: Got to Be There (1972), Ben (1972), Music & Me (1973) e Forever, Michael (1975). “Got to Be There” e “Ben”, le tracce del titolo dei suoi primi due album da solista, vendettero bene come singoli, così come una cover di “Rockin ‘Robin” di Bobby Day.
I Jackson 5 furono successivamente descritti come “un esempio all’avanguardia di artisti crossover neri”. 
Furono frustrati dal rifiuto della Motown di consentire loro un input creativo.  L’esibizione dei Jackson del loro primo singolo “Dancing Machine” su Soul Train rese popolare la danza robotica. 
(continua)

 

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: