Vai al contenuto

Pillole di storia musicale : Giugno 1940

(Torna a Maggio 1940)
(Vai a Luglio 1940)
1 giugno
Seconda guerra mondiale: la nave ammiraglia del contrammiraglio Sir W. Frederic Wake-Walker, il cacciatorpediniere Keith, viene affondata da Stukas a Dunkerque.
3 giugno
Seconda guerra mondiale: Parigi viene bombardata per la prima volta dalla Luftwaffe.
L’Olocausto: Franz Rademacher propone il Piano Madagascar.
Il Weather Bureau viene trasferito al Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti.
4 giugno – Seconda guerra mondiale:
Termina l’evacuazione di Dunkerque: le marine britannica e francese, insieme a un gran numero di navi civili di varie nazioni, completano l’evacuazione di 300.000 soldati da Dunkerque, in Francia, all’Inghilterra.
Winston Churchill dice alla Camera dei Comuni del Regno Unito: “Non faremo bandiera né falliremo. Combatteremo sulle spiagge … sui punti di sbarco … nei campi e per le strade … Non ci arrenderemo mai. “.
7 giugno
Il personaggio dei cartoni animati Daisy Duck debutta in Mr. Duck Steps Out.
Il re Haakon VII di Norvegia e il suo governo vengono evacuati da Tromsø a Londra, sulla HMS Devonshire.
9 giugno – Seconda guerra mondiale: vengono creati i Commandos britannici.
10 giugno
Seconda Guerra Mondiale:
L’Italia dichiara guerra alla Francia e al Regno Unito.
Il presidente degli Stati Uniti Franklin D. Roosevelt denuncia le azioni dell’Italia con il suo discorso “Pugnale alla schiena” durante le cerimonie di laurea dell’Università della Virginia.
Il Canada dichiara guerra all’Italia.
L’esercito norvegese si arrende alle forze tedesche.
Il governo francese fugge a Tours.
L’attivista politico giamaicano Marcus Garvey muore di ictus a Londra.
11 giugno – Seconda guerra mondiale: si apre la campagna nel deserto occidentale, con le forze britanniche che attraversano il filo di frontiera verso la Libia italiana.
12 giugno
Seconda guerra mondiale: 13.000 soldati britannici e francesi si arrendono alla 7a Divisione Panzer del Maggiore Generale Erwin Rommel, a Saint-Valery-en-Caux.
13 giugno
Seconda guerra mondiale: Parigi è dichiarata città aperta.
14 giugno
Seconda guerra mondiale:
Il governo francese fugge a Bordeaux e Parigi cade sotto l’occupazione tedesca.
Il presidente degli Stati Uniti Franklin D.Roosevelt firma il Naval Expansion Act in legge, che mira ad aumentare il tonnellaggio della Marina degli Stati Uniti dell’11%.
Un gruppo di 728 prigionieri politici polacchi di Tarnów diventano i primi residenti del campo di concentramento di Auschwitz.
Ultimatum sovietico alla Lituania: L’Unione Sovietica chiede che al suo Armata Rossa sia permesso di entrare in Lituania e formare un governo filo-sovietico  fantoccio (“Governo popolare lituano”.)
15 giugno – Seconda guerra mondiale:
Occupazione degli Stati baltici: l’Unione Sovietica occupa la Lituania.
Verdun cade nelle forze tedesche.
16 giugno
Il ministero della guerra di Churchill nel Regno Unito offre un’Unione franco-britannica (ispirata a Jean Monnet) a Paul Reynaud, primo ministro francese, nella speranza di impedire alla Francia di accettare un armistizio con la Germania, ma Reynaud si dimette quando il suo governo rifiuta di accettarlo.
Lo Sturgis Motorcycle Rally si tiene per la prima volta a Sturgis, South Dakota.
17 giugno – Seconda guerra mondiale:
Philippe Pétain diventa Primo Ministro francese e chiede immediatamente alla Germania termini di pace.
Occupazione degli stati baltici: l’Unione Sovietica occupa l’Estonia, la Lettonia e la Lituania.
Inizia l’operazione Ariel: le truppe alleate iniziano a evacuare la Francia, in seguito alla presa di potere da parte della Germania di Parigi e della maggior parte della nazione.
La RMS Lancastria, che funge da nave militare, viene bombardata e affondata da aerei della Luftwaffe Junkers Ju 88, mentre evacua truppe e cittadini britannici da Saint-Nazaire in Francia, con la perdita di almeno 4.000 vite, la più grande perdita del Regno Unito in qualsiasi guerra, la cui notizia immediata viene soppressa dalla stampa britannica.
Il cacciatorpediniere HMS Beagle (H30) ne salva circa 600.
18 giugno – Seconda guerra mondiale:
Winston Churchill dice alla Camera dei Comuni del Regno Unito: “La battaglia di Francia è finita. La battaglia d’Inghilterra sta per iniziare …
Appello del 18 giugno: il generale Charles de Gaulle, leader de facto delle Forze francesi libere, lancia il suo primo appello trasmesso su Radio Londres da Londra, radunando la Resistenza francese, invitando tutti i francesi a continuare la lotta contro la Germania nazista: “La Francia ha perso una battaglia. Ma la Francia non ha perso la guerra “.
20 giugno
Seconda guerra mondiale: inizia l’evacuazione dei civili dalle Isole del Canale all’Inghilterra.
21 giugno
Seconda guerra mondiale: l’invasione italiana della Francia, senza successo, inizia con un’offensiva nelle Alpi.
22 giugno
Seconda Guerra Mondiale: Secondo Armistizio a Compiègne: la Terza Repubblica francese e la Germania nazista firmano un armistizio, ponendo fine alla battaglia di Francia nella foresta di Compiègne, nella stessa carrozza della Compagnie Internationale des Wagons-Lits usata dal maresciallo Ferdinand Foch per concludere l’armistizio con La Germania nel 1918.
Questo divide la Francia in una Zona occupata a nord e ad ovest, sotto l’amministrazione militare in Francia (Germania nazista), e una Zona libera a sud, la Francia di Vichy.
Albert Einstein tiene un discorso pubblico nella serie “I’m An American”, sul diventare un cittadino americano.
23 giugno
Seconda guerra mondiale: il leader tedesco Adolf Hitler osserva la Parigi appena sconfitta, nella Francia ora occupata.
Nasce Stuart Stucliffe , primo bassista dei The Beatles, noto per aver inventato il nome della band insieme a John Lennon.
24 giugno
Seconda guerra mondiale: la Francia di Vichy firma i termini dell’armistizio con l’Italia.
WWII: Operation Fish – L’incrociatore della Royal Navy britannica HMS Emerald salpa da Greenock (Scozia) in convoglio per Halifax, Nuova Scozia (in arrivo il 1 ° luglio), trasportando gran parte delle riserve auree del Regno Unito e titoli per la custodia in Canada.
Politica degli Stati Uniti: il Partito Repubblicano inizia la sua convenzione nazionale a Filadelfia e nomina Wendell Willkie come suo candidato alla presidenza.
25 giugno
Seconda guerra mondiale: dopo la sconfitta della Francia, Hitler pianifica un’invasione della Svizzera, nota come Operazione Tannenbaum.
26 giugno
Calendario sovietico: l’Unione Sovietica torna a una settimana di sette giorni a tutti gli effetti.
28 giugno
Il generale Charles de Gaulle è ufficialmente riconosciuto dalla Gran Bretagna come il “leader di tutti i francesi liberi, ovunque si trovino”.
La Romania cede la Bessarabia e la Bucovina settentrionale all’Unione Sovietica, dopo un ultimatum.
30 giugno
Seconda guerra mondiale: le forze tedesche sbarcano a Guernsey, segnando l’inizio dell’occupazione quinquennale delle Isole del Canale.
Riorganizzazione del governo federale degli Stati Uniti:
L’Amministrazione dell’Aeronautica Civile è posta sotto il Dipartimento del Commercio.
La Food and Drug Administration degli Stati Uniti è sottoposta alla Federal Security Agency.
Lo United States Fish and Wildlife Service è posto sotto il Dipartimento degli Interni.

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: