Vai al contenuto

Le voci (e NON solo) David Bowie

Annunci

Bowie è nato David Robert Jones l’8 gennaio 1947 a Brixton, a Londra. Sua madre, Margaret Mary “Peggy” (nata Burns; 2 ottobre 1913 – 2 aprile 2001),  è nata al campo militare di Shorncliffe vicino a Cheriton, nel Kent. I suoi nonni paterni erano immigrati irlandesi che si erano stabiliti a Manchester. Ha lavorato come cameriera in un cinema a Royal Tunbridge Wells. Suo padre, Haywood Stenton “John” Jones (21 novembre 1912 – 5 agosto 1969),  era di Doncaster, nello Yorkshire e lavorava come agente di promozione per l’organizzazione benefica dei bambini Barnardo. La famiglia viveva a 40 Stansfield Road, al confine tra Brixton e Stockwell nel quartiere londinese di Lambeth. Bowie ha frequentato la Stockwell Infants School fino all’età di sei anni, acquisendo la reputazione di bambino dotato e risoluto, e di un combattente ribelle
Nel 1953, Bowie si trasferì con la sua famiglia a Bromley. Due anni dopo, ha iniziato a frequentare la Burnt Ash Junior School.
La sua voce era considerata “adeguata” dal coro della scuola e dimostrò abilità superiori alla media nel suonare. 
All’età di nove anni, la sua danza durante le nuove lezioni di musica  era sorprendentemente fantasiosa: gli insegnanti definivano le sue interpretazioni “vividamente artistiche” e il suo portamento “sorprendente” per un bambino. 
Lo stesso anno, il suo interesse per la musica fu ulteriormente stimolato quando suo padre portò a casa una collezione di 45 americani di artisti tra cui Teenagers, The Platters,
Fats DominoElvis Presley Little Richard .   Dopo aver ascoltato la canzone di  Richard “Tutti Frutti”, Bowie avrebbe in seguito affermato di aver “ascoltato Dio”.
Bowie fu colpito per la prima volta da Presley quando vide suo cugino ballare “Hound Dog”.
Entro la fine dell’anno successivo, Bowie aveva preso l’ukulele
, aveva iniziato a partecipare a sessioni di skiffle con gli amici e aveva iniziato a suonare il piano; nel frattempo, la sua presentazione teatrale dei numeri di Presley e  Chuck Berry – completa di giravolte in omaggio agli artisti originali – al suo gruppo locale di Wolf Cub è stata descritta come “ipnotizzante … come qualcuno di un altro pianeta”. Dopo aver superato gli undici esami al termine della sua formazione in Burnt Ash Junior, Bowie è andato alla Bromley Technical High School.
Bowie ha studiato arte, musica e design, inclusi layout e composizione.
Dopo che il fratellastro maggiore Terry Burns lo ha introdotto al jazz moderno, il suo entusiasmo per musicisti come Charles Mingus e John Coltrane ha portato sua madre a comprargli un sassofono Grafton nel 1961.
Presto ricevette lezioni dal sassofonista baritono Ronnie Ross.
Ha ricevuto un grave infortunio a scuola nel 1962 quando il suo amico George Underwood lo ha colpito all’occhio sinistro durante una lite per una ragazza.
Dopo una serie di operazioni durante un ricovero di quattro mesi,  i suoi medici stabilirono che il danno non poteva essere completamente riparato e Bowie rimase con una percezione della profondità difettosa e anisocoria (una pupilla permanentemente dilatata), che dava una falsa impressione di un cambiamento nel colore dell’iride, suggerendo erroneamente che avesse l’eterocromia iridum (un’iride di colore diverso dall’altro); l’occhio in seguito divenne una delle caratteristiche più riconoscibili di Bowie.
Nonostante il loro alterco, Bowie rimase in buoni rapporti con Underwood, che continuò a creare l’artwork per i primi album di Bowie. 
Bowie formò la sua prima band, i Konrads, nel 1962 all’età di 15 anni.
Suonando rock and roll basato sulla chitarra a raduni giovanili e matrimoni locali, i Konrads avevano una formazione variabile tra quattro e otto membri,
Underwood tra loro. 
Quando Bowie lasciò la scuola tecnica l’anno successivo, informò i suoi genitori della sua intenzione di diventare una pop star.
Frustrato dalle limitate aspirazioni dei suoi compagni di band, Bowie lasciò i Konrad e si unì a un’altra band, i King Bees.
Ha scritto all’imprenditore di lavatrici di recente successo John Bloom invitandolo a “fare per noi quello che Brian Epstein ha fatto per i The Beatles e fare un altro milione”.
Bloom non ha risposto all’offerta, ma il suo rinvio al partner di Dick James, Leslie Conn, ha portato al primo contratto di gestione personale di Bowie.
Conn iniziò rapidamente a promuovere Bowie.
Il singolo di debutto del cantante, “Liza Jane”, attribuito a Davie Jones with the King Bees, non ebbe un successo commerciale.
Insoddisfatto dei King Bees e del loro repertorio di cover di Howlin Wolf e Willie Dixon, Bowie lasciò la band meno di un mese dopo per unirsi ai Manish Boys, un altro gruppo blues, che includeva folk e soul – “Sognavo di essere il loro Mick Jagger “, Bowie dovette ricordare.  La loro cover di “I Pity the Fool” di Bobby Bland non ebbe più successo di “Liza Jane”, e Bowie presto si trasferì di nuovo per unirsi ai Lower Third, un trio blues fortemente influenzato dagli Who. “Hai l’abitudine di andartene” non andò meglio, segnalando la fine del contratto di Conn.
Dichiarando che sarebbe uscito dal mondo della musica pop “per studiare mimo a Sadler’s Wells”, Bowie rimase comunque con il Lower Third.
Il suo nuovo manager, Ralph Horton, in seguito determinante nella sua transizione ad artista solista, presto assistette al trasferimento di Bowie in un altro gruppo, i Buzz, producendo il quinto singolo senza successo del cantante, “Do Anything You Say”.
Mentre lavorava con Buzz, Bowie si unì anche alla Riot Squad; le loro registrazioni, che includevano una delle canzoni originali di Bowie e il materiale dei The Velvet Underground, non furono pubblicate.
Kenneth Pitt, presentato da Horton, ha assunto la carica di manager di Bowie.
Insoddisfatto del suo nome d’arte di Davy (e Davie) Jones, che a metà degli anni Sessanta creava confusione con Davy Jones dei Monkees, Bowie si ribattezzò dopo il pioniere americano del XIX secolo James Bowie e il coltello che aveva reso popolare.
Il suo singolo solista dell’aprile 1967, “The Laughing Gnome”, che utilizzava voci accelerate e quindi acute, non riuscì a classificare.
Pubblicato sei settimane dopo, il suo album di debutto, David Bowie, un amalgama di pop, psichedelia e music hall, ha incontrato lo stesso destino.
Fu il suo ultimo rilascio per due anni.

 

(continua)

Categorie

Le voci

Tag

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: