Vai al contenuto

I batteristi : Keith Moon

Keith John Moon (23 agosto 1946  – 7 settembre 1978) era un batterista inglese per la rock band dei  The Who. Era noto per il suo stile unico e il suo comportamento eccentrico, spesso autodistruttivo.Moon è cresciuto ad Alperton, un sobborgo di Wembley, nel Middlesex, e ha iniziato a suonare la batteria nei primi anni ’60. Dopo aver suonato con una band locale, i Beachcombers, si unì agli Who nel 1964 prima che registrassero il loro primo singolo. Rimase con la band durante la loro ascesa alla fama, e fu presto riconosciuto per il suo stile di batteria, che enfatizzava tom-tom, crash di piatti e riempimenti di batteria. Durante tutto il mandato di Moon con Who il suo kit di batteria è cresciuto costantemente di dimensioni e (insieme a Ginger Baker) è stato accreditato come uno dei primi batteristi rock a impiegare regolarmente la doppia cassa nella sua configurazione. Moon ha occasionalmente collaborato con altri musicisti e in seguito è apparso in film, ma ha considerato di suonare in Who la sua occupazione principale, e è rimasto un membro della band fino alla sua morte. Oltre al suo talento come batterista, Moon ha tuttavia acquisito la reputazione di distruggere il suo kit sul palco e distruggere le camere d’albergo durante il tour. Era affascinato dal far esplodere i bagni con bombe  o dinamite e distruggere i televisori. A Moon piaceva andare in tournée e socializzare, e si annoiava e si agitava quando gli Who erano inattivi. La sua festa per il 21 ° compleanno a Flint, nel Michigan, è stata citata come un noto esempio di comportamento decadente dai gruppi rock.Moon subì una serie di battute d’arresto durante gli anni ’70, in particolare la morte accidentale dell’autista Neil Boland e la rottura del suo matrimonio. Dipendeva dall’alcol, in particolare dal brandy e dallo champagne, e acquisì la reputazione di decadenza e humor nero; il suo soprannome era “Moon the Loon”. Dopo essersi trasferito a Los Angeles con l’assistente personale Peter “Dougal” Butler durante la metà degli anni ’70, Moon registrò il suo unico album da solista,  scarsamente accolto. Durante un tour con gli Who, in diverse occasioni è svenuto sul palco ed è stato ricoverato in ospedale. Al momento del loro ultimo tour con lui nel 1976, e in particolare durante la produzione di The Kids Are Alright e Who Are You, il deterioramento del batterista era evidente. Moon tornò a Londra nel 1978, morendo nel settembre di quell’anno per overdose di Heminevrin, un farmaco destinato a curare o prevenire i sintomi dell’astinenza dall’alcol.

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

One thought on “I batteristi : Keith Moon Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: