Bass corner : Laurence Cottle

Le sue registrazioni da solista sono state principalmente nel jazz e nella fusion jazz. Era un membro del quartetto fusion The Fents ed è apparso nel loro secondo album, The Other Side, pubblicato sull’etichetta Passport Jazz nel 1987.Ha suonato con The Alan Parsons Project su Gaudi, il loro ultimo album per Arista, e su Freudiana, la collaborazione finale di Parsons con Eric Woolfson. È il fratello di Richard Cottle (anche lui musicista), suonando con lui durante il suo periodo con The Alan Parsons Project.Poco dopo, fu ingaggiato dalla band heavy metal britannica Black Sabbath per suonare il basso nelle sessioni in studio che sarebbero diventate il loro album del 1989 Headless Cross. Cottle ha scritto e suonato tutte le parti di basso per l’album ed è apparso nel video musicale per la canzone “Headless Cross”, ma non si è esibito dal vivo o in tour con la band.Negli anni ’90, ha prodotto tre album per il chitarrista Jim Mullen e registrato con i musicisti jazz britannici Mornington Lockett, Tim Garland, Django Bates, Gerard Presencer e John Graham. Dal 2003 al 2006, è stato membro di Earthworks di Bill Bruford. Nel 2009, ha prodotto album per Claire Martin, Gareth Williams e Mark Nightingale. Dirige la sua Laurence Cottle Big Band suonando una varietà di standard e il suo materiale.Ha suonato nell’album Roll with the Punches del 2017 di Van Morrison.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...