Le voci : Laila Dalseth

laila dalsethDopo un debutto nella sua città natale, Bergen, è stata attiva sulla scena jazz di Oslo, tra le altre cose nelle uscite con Kjell Karlsen (1961), Egil Kapstad e la grande band di Helge Hurum. Il disco di Dalseth ha debuttato con Metropol Jazz (1963), ha partecipato a «Stokstad / Jensen Trad.Band» (’73 −’75), in una band con Per Borthen, nonché a Teatret Vårt nella commedia Havhesten (1976). Ha pubblicato con la sua band Listen Here! (1999), album degli anni ’60 One of a Kind (2000) e poi Everything I Love (2003), tutto sull’etichetta Gemini Records. L. D. Quintet composto dal marito Totti Bergh (sassofono), Per Husby (pianoforte), Kåre Garnes (basso) e Tom Olstad (batteria). Dalseth è stata premiata con Buddyprisen 1976, oltre a tre volte premiata con Spellemannprisen i klassen jazz, per Just Friends 1975, Glad There is You 1978 e Daydreams 1984. È stata riconosciuta a livello internazionale per il disco Time for Love (1986) con Red Mitchell, Traveling Light (1986) con Al Cohn , The Judge e I (1991) con Milt Hinton, A Woman’s Intuition (1995), il suo sestetto con Philip Catherine, We Remember You (1986/2003) con Al Cohn e Everything I Love 2004. Cinque di queste uscite sono state classificate in modo critico tra i «Dieci migliori album jazz dell’anno» dalla rivista jazz americana «Cadence».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...