Vai al contenuto

Le bands : Gentle Giant

Il nucleo di quello che sarebbero diventati i  Gentle Giant comprendeva tre fratelli: Phil Shulman (nato il 27 agosto 1937), Derek Shulman (nato l’11 febbraio 1947) e  Ray Shulman (nato l’8 dicembre 1949).
I fratelli erano di origine scozzese-ebraica. Phil e Derek sono nati a Glasgow, in Scozia,  a Gorbals, che all’epoca era un noto bassifondo. La famiglia si trasferì a Portsmouth, in Inghilterra, dove nacque Ray.
Il loro padre era un musicista dell’esercito diventato trombettista jazz, che ha continuato il suo lavoro musicale a Portsmouth. Ha incoraggiato i suoi figli ad imparare vari strumenti; e Phil, Derek e Ray diventarono tutti polistrumentisti. All’inizio degli anni ’60, Derek e Ray si interessarono a suonare rhythm-and-blues e formarono una band insieme. Phil – originariamente in qualità di manager per prendersi cura dei suoi fratelli molto più giovani – alla fine divenne lui stesso un membro della band.
Nel 1966, la band degli Shulman – inizialmente chiamati gli Howling Wolves, poi i Road Runners – avevano assunto il nome di Simon Dupree and the big sound e perseguivano una direzione soul / pop. Come cantante e frontman, Derek Shulman ha assunto lo pseudonimo di “Simon Dupree” mentre Phil suonava il sassofono e la tromba, e il fratello minore Ray suonava la chitarra e il violino. (Sia Ray che Phil hanno anche suonato la tromba e hanno cantato voci di sottofondo per il gruppo che, nel corso della sua vita, ha caratterizzato brevemente il futuro Elton John come pianista, oltre a registrare un singolo con Dudley Moore come ospite). Firmando per l’etichetta discografica EMI, Simon Dupree and the Big Sound hanno prodotto diversi singoli non grafici prima di essere spinti dalla loro direzione e etichetta nella direzione della psichedelia. Ciò ha comportato il successo “Top Kites” del Regno Unito nell’autunno del 1967 (e l’uscita dell’album Without Reservation nel corso dell’anno).

Il successo servì solo a frustrare i fratelli Shulman, che si consideravano cantanti soul dagli occhi azzurri e sentivano che il loro cambiamento di stile era insincero e inconsistente. Derek Shulman definirà più tardi “Kites” come “merda assoluta”. L’opinione degli Shulmans fu confermata, ai loro occhi, dal successivo fallimento dei singoli successivi a “Kites”. Tentando di sfuggire alla loro nuova immagine, pubblicarono uno pseudonimo doppio singolo A-side alla fine del 1968 come i Moles – “We Are the Moles (parti 1 & 2)”. Ciò ha aggravato la loro crisi di identità poiché il singolo è stato successivamente coinvolto in una voce secondo cui i Moles erano, in effetti, i The Beatles che registravano con un nome diverso e con Ringo Starr come cantante. La voce è stata alla fine smentita dal leader dei  Pink Floyd Pink Floyd, che ha fatto notare Simon Dupree e il Big Sound come la band dietro il disco.
Nel 1969, i fratelli Shulman hanno finalmente sciolto il gruppo per sfuggire all’ambiente della musica pop che li aveva frustrati. Sorprendentemente, non sono tornati direttamente al rhythm and blues o al soul, ma hanno scelto di perseguire una direzione più complicata. Ray Shulman in seguito dichiarò: “Sapevamo che non potevamo continuare con i musicisti che avevamo prima. Non eravamo interessati agli altri musicisti della band – non potevano contribuire con nulla. Dovevamo insegnare loro cosa fare. . Diventava piuttosto pesante quando potevamo suonare la batteria meglio del batterista, e anche su disco ne stavamo facendo sempre di più con le sovraincisioni. Era stupido avere una band come (quella). La prima cosa era avere alcuni musicisti di uno standard più elevato. ”
I Gentle Giant si sono formati nel 1970 quando i fratelli Shulman hanno collaborato con altri due polistrumentisti,  Gary Green (chitarra, mandolino, registratore, ecc.)  Kerry Minnear (tastiere, vibrafono, violoncello, ecc.), Oltre al batterista Martin Smith, che aveva precedentemente suonato per Simon Dupree e Big Sound.
Minnear, di formazione classica, si era recentemente laureato in composizione al Royal College of Music e aveva suonato con la band Rust. Green era essenzialmente un musicista blues e non aveva mai lavorato con una band al di sopra del livello semiprofessionale, ma si adattava prontamente alla musica esigente della nuova band. I fratelli Shulman, nel frattempo, si stabilirono in ruoli tipicamente polistrumentali: Derek al sassofono, Ray al basso e violino e Phil al sassofono, tromba e clarinetto (con tutti e tre i fratelli che suonavano altri strumenti come e quando richiesto) .

La nuova band comprendeva anche tre vocalist principali. Derek Shulman ha cantato in uno stile ritmico e blues duro e generalmente ha gestito le voci più orientate al rock; Phil Shulman ha gestito le canzoni più influenzate dal folk o dal jazz; e Kerry Minnear (che aveva una voce particolarmente delicata) ha cantato la voce solista più leggera e classica da camera. Minnear non cantava la voce solista ai concerti dal vivo, a causa della sua incapacità di supportare e proiettare la sua voce a un livello adatto per l’amplificazione dal vivo (Derek e Phil Shulman gestivano le parti vocali principali di Minnear quando la band suonava dal vivo). È stato riferito che Elton John ha fatto un’audizione senza successo per il cantante solista con il gruppo appena formato.
Secondo un opuscolo che è stato incluso nel loro primo album, il nome della band era un riferimento a un personaggio immaginario, un “gigante gentile” che si imbatte in una band di musicisti ed è affascinato dalla loro musica. Il personaggio ricorda quelli dei racconti rinascimentali di François Rabelais.
Fin dall’inizio, i Gentle Giant erano una band particolarmente flessibile a causa delle capacità musicali eccezionalmente ampie dei suoi membri. Un album dei Gentle Giant elencava un totale di quarantasei strumenti nei crediti del musicista – tutti suonati dai membri del gruppo – e cinque dei sei membri hanno cantato, consentendo alla band di scrivere ed eseguire dettagliate armonie vocali e contrappunto. L’approccio della band alla scrittura di canzoni era altrettanto vario, mescolando un’ampia varietà di idee e influenze sia che fossero considerate commerciali o meno.
Il primo album della band è stato l’omonimo Gentle Giant nel 1970.
Combinando le influenze dei membri della band collettiva di rock, blues, classica e soul britannico degli anni ’60, è stato uno sforzo immediatamente stimolante, anche se a volte è stato criticato per avere una qualità di registrazione leggermente deludente.

 

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: