Vai al contenuto

Le bands : Labelle

Annunci

Nel 1959, un’adolescente di quindici anni, Patricia “Patti” Holt ha vinto il suo primo concorso di talenti al liceo.
Successivamente, ha cercato di formare il suo gruppo di cantanti l’anno seguente chiamato Ordettes.
Holt formò il gruppo con i cantanti Jean Brown, Yvonne Hogen e Johnnie Dawson. Il gruppo ha guadagnato un seguito locale. Dawson fu infine sostituito da Sundray Tucker. Nel 1961, Jean Brown e Yvonne Hogan abbandonarono il gruppo per sposarsi e Patti e Sundray continuarono come soliste.Più tardi nel 1961, il manager di Patti e Sundray Bernard Montague contattò due cantanti dei Trenton, il gruppo di cantanti NJ Del-Capris, Nona Hendryx e Sarah Dash. Alla fine Hendryx e Dash sono diventate sostitute ufficiali di Brown e Hogan come Ordette. Il gruppo iniziò presto a lavorare diligentemente dal musicista Morris Bailey. Il programma di Bailey e Montague ha portato i genitori di Tucker a scioglierla dal gruppo. Alla fine, un altra cantante, Cindy Birdsong, di Camden, nel New Jersey, è stata autorizzata a unirsi al gruppo dopo un’audizione, su consiglio di Patti. Il gruppo presto fece un tour del Chitlin ‘Circuit, guadagnando un seguito negli Stati Uniti orientaliNel 1962, il gruppo con sede a Chicago The Starlets aveva viaggiato a Filadelfia per fare sessioni per il produttore Bobby Martin e il proprietario della casa discografica Harold Robinson, presidente della Newtown Records. Una delle sessioni includeva una cover dello standard, “I Sold My Heart to the Junkman”. Al momento dell’uscita della canzone, il gruppo ebbe un successo con la canzone “Better Tell Him No” e non furono in grado di promuovere la canzone a causa della loro firma su un’altra etichetta. La canzone è stata accreditata con il nome “The Blue Belles”. Le Ordette hanno fatto il provino cantando la canzone. Prima di ascoltare il gruppo, Robinson li rifiutò a causa di non essere impressionato dall’aspetto di Patti, ma sentendo cantare Patti, cambiò idea e firmò il gruppo a Newtown.Quando “I Sold My Heart” è diventato popolare, Robinson ha inviato le Ordette per promuoverlo con il presunto nome di Blue Belles. Dopo un’esibizione televisiva all’American Bandstand con gli Ordettes, il manager degli Starlets ha citato Harold Robinson e Bobby Martin. Più o meno nello stesso periodo, Robinson fu anche citata in giudizio perché un altro gruppo usava il nome “Blue Belles”. Dopo le conseguenze delle prove, Robinson ha dato a Patti Holt un nuovo nome, “Patti LaBelle”, e il nome del gruppo è stato ribattezzato come Patti LaBelle e The Blue Belles
Dopo diverse pubblicazioni come “Academy Award” e “Tear After Tear”, il gruppo registrò il suo primo successo nazionale con il nuovo nome nel 1963 con l’uscita della ballata “Down the Aisle (The Wedding Song)”, pubblicata per la prima volta sotto Newtown, prima che ricevesse la distribuzione nazionale dalla King Records. Di conseguenza, il record ha raggiunto la top 40 sia nelle classifiche pop che in quella R&B, lanciando formalmente il gruppo alla celebrità nazionale.
Le frequenti esibizioni al Teatro Apollo hanno contribuito a dare al gruppo il soprannome di “Innamorati dell’Apollo”. Newtown pubblicò due album per il gruppo prima che Harold Robinson vendesse Newtown nel 1963.
Cameo-Parkway presto li firmò e ripubblicò il singolo di Newtown, “You Never Walk Alone”, alla fine dell’anno. Il disco divenne un altro dei primi 40 successi per il gruppo nel 1964 e divenne una delle prime esibizioni di Patti LaBelle. Successivamente registrarono un altro successo in classifica con “Danny Boy”.
Nel 1965, il gruppo aprì per i The Rolling Stones durante un lungo tour americano. Poco dopo, Atlantic Records ha firmato l’atto per l’etichetta, nella speranza di portare il successo mainstream del gruppo.
Il loro primo singolo dell’Atlantic, “All or Nothing”, fece brevemente un’ammaccatura nelle classifiche pop nel 1966.
Avevano una voce notevole come cantanti di sottofondo del primo grande successo di Wilson Pickett, “634-5789 (Soulsville, U.S.A.)”.
Nel 1966, l’Atlantic pubblicò il primo album in studio del gruppo, Over the Rainbow, che includeva “All or Nothing” e la title track, che in seguito diventò uno standard per Patti.
In questo periodo, il gruppo iniziò anche a girare in Europa, principalmente nel Regno Unito, dove si esibirono nello spettacolo, Ready, Steady, Go.
Durante le esibizioni nei club, il gruppo è stato supportato musicalmente da una band da pub chiamata Bluesology, il cui pianista era un adolescente di nome Reg Dwight, in seguito noto come Elton John.
Dopo il tour nel Regno Unito, il gruppo è rimasto in contatto con uno dei produttori dello spettacolo, Vicki Wickham.
All’inizio del 1967, il gruppo pubblicò un altro singolo con la canzone “Take Me for a Little While” e pubblicò il loro secondo album Atlantic, Dreamer.
In questo periodo, Aretha Franklin aveva firmato con la Atlantic Records, portando la Atlantic a concentrare i suoi sforzi su di lei piuttosto che sui Blue Belles.
Quello stesso anno, Cindy Birdsong lasciò bruscamente il gruppo per unirsi a The Supremes, sostituendo il membro originale Florence Ballard.
Dopo aver completato un tour in cui Sundray Tucker si è riunita brevemente al gruppo per sostituire Birdsong, i membri rimanenti hanno continuato come trio. Mentre il soul più grintoso e l’heavy rock dominavano gran parte del tempo di Atlantic, il gruppo fu licenziato dal contratto nel 1970.
Anche Bernard Montague, che gestiva gruppi come  The Delfonics, li lasciò, lasciandoli alla ricerca di nuovi manager.
Dopo aver quasi firmato un contratto con Herb Hamlett e Frankie Crocker, alla fine hanno scelto Vicki Wickham per lavorare con loro.
Wickham in seguito ha attribuito a Dusty Springfield di averla convinta ad assumere il gruppo per esibirsi in Ready, Steady, Go.
Wickham consigliò al gruppo di trasferirsi a Londra e cambiare l’intera immagine e il suono, con grande dispiacere di Patti LaBelle, che temeva che il gruppo avrebbe alienato i loro fan più anziani con un nuovo aspetto rilassato e “terrestre”.
Wickham ha anche consigliato loro di cambiare il loro nome semplicemente in “Labelle”.
Abbandonando le parrucche e gli abiti, Labelle scelse africans e jeans.
Hanno debuttato con questo nuovo look sostenendo gli  Who durante una tappa a New York. In seguito, Labelle ha firmato un contratto con Track Records, l’etichetta The Who, che ha ricevuto la distribuzione dalla Warner Bros. Records.
Nel 1971, il gruppo pubblicò il loro primo album, intitolato semplicemente Labelle,

 

seguito rapidamente dall’album del 1972, Moon Shadow.

 

Gli album presentavano il gruppo che portava interpretazioni soul gospel di successi rock come “Wild Horses” e “Won’t Get Fooled Again”.
Pur non essendo un successo commerciale, gli album furono acclamati dalla critica, stabilendo l’act come un’unità soul progressiva, registrando anche materiale audace come “Morning Much Better” e “Touch Me All Over”.
(continua)

Annunci

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: