Le bands : The Koobas

Il gruppo è stato fondato nel 1962 a Liverpool da membri che avevano precedentemente suonato in acts locali come i Thunderbeats e Roy Montrose and the Midnights. A volte usavano sia l’ortografia “Kubas” che “Koobas”.
Alla fine del 1963 iniziarono a suonare allo Star Club di Amburgo, in Germania, facendo un periodo di tre settimane lì.
Brian Epstein li firmò con un contratto nel 1964 e li fece negoziare un accordo con la Pye Records. Nel 1965 dovevano apparire nel film Ferry Cross the Mersey (un veicolo di Gerry & The Pacemakers) come i perdenti in una battaglia delle bands, ma questo filmato è stato tagliato dall’uscita finale del film.
Il loro primo singolo fu “I Love Her” in b / n “Magic Potion”, che non fece le classifiche, ma il gruppo aprì per i The Beatles nel loro ultimo tour britannico per supportare il singolo. Nell’estate del 1965 suonarono, come gruppo di residenti, nella Rock Ballroom del Butlin’s Holiday Camp di Ayr, in Scozia.Dopo gli appuntamenti con i Beatles, il gruppo fece tournée in Inghilterra e attirò molta stampa positiva,  ma altri singoli non riuscirono a raggiungere il pubblico. Nel 1966, si trasferirono da Pye a EMI-Columbia, e l’anno seguente suonarono con The Who al Savile Theatre e fecero tournée con  Jimi Hendrix in Svizzera. Nel 1967, la band aveva iniziato a cambiare il suo suono da beat radicato in R&B a psichedelia, e ha iniziato a scrivere il proprio materiale con l’aiuto del nuovo manager Tony Stratton-Smith. Nel 1968, hanno registrato una versione di “The First Cut Is the Deepest”, ma sono stati messi in ombra da P.P. La versione di Arnold, che è arrivata nella classifica dei singoli del Regno Unito nella Top 20.  Verso la fine del 1968, il gruppo si divise proprio mentre la EMI-Columbia preparava il loro primo LP omonimo, pubblicato all’inizio del 1969. I Koobas non entrarono mai nella classifica ufficiale delle vendite, ma la loro cover del successo di Gracie Fields “Sally” salì come alto  numero 21 sulla stazione pirata Fab 40 di Londra nel gennaio 1967. Più tardi quella primavera registrarono la loro composizione “Somewhere in the night”, che raggiunse il numero 3 nel Radio 40 di Londra.Il batterista Tony O’Reilly si unì agli  Yes nel settembre 1968, dopo la partenza di Bill Bruford per andare all’università, ma Bruford tornò nel novembre di quell’anno. Ha continuato a suonare con Bakerloo.Keith Ellis in seguito ha suonato con Van der Graaf Generator e Juicy Lucy, mentre Stuart Leathwood ha formato il duo Gary & Stu e in seguito ha suonato con March Hare. L’intera uscita post-1966 del gruppo fu ristampata su CD nel 2000 dall’etichetta Beat Goes On.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...