I pianisti : Steve Hunt

steve-huntNel 1977, Hunt si è laureato alla Brazoswood High School di Clute, in Texas. Ha poi frequentato il Berklee College of Music di Boston, dove si è laureato nel 1980. Successivamente, Hunt è tornato a Berklee, dove è istruttore nel dipartimento di pianoforte.
Mentre registra e si esibisce nell’area di Boston con i suoi contemporanei Berklee Randy Roos e Tiger Okoshi, Hunt si esibisce anche con le band di Peter Calo Bellvista.
Nel 1985, ha suonato in tournée con il batterista dei Fusion Billy Cobham.
Dalla fine del 1985 al 1987 è stato direttore musicale della Jazz Explosion. Qui, ha guidato un trio che ha sostenuto uno o più artisti importanti in tournée. Il trio era composto da Hunt, il bassista Jimmy Earl e Victor Jones alla batteria. Gli artisti includevano: Gato Barbieri, Angela Bofill, Tom Browne, Stanley Clarke, il defunto George Duke, Kenny G, Freddie Hubbard, Ramsey Lewis, Noel Pointer, Stanley Turrentine e il defunto Phyllis Hyman. I Jazz Explosion si esibirono al Kennedy Center di Washington, al Circle Star Theatre di San Francisco, al Beacon Theatre di New York,  all’Universal Theatre di Los Angeles e all’Hammersmith Odeon di Londra.
Nel 1987, Hunt lasciò la Jazz Explosion per andare, con Earl e il batterista Gerry Brown, in un tour in Europa guidato dal bassista fusion Stanley Clarke e dal chitarrista Allan Holdsworth. Nel 1988, ha registrato l’album di Clarke If This Bass Could Only Talk, e nel 1993, su East River Drive, dove gli è stato attribuito il merito di aver contribuito a comporre la canzone “I’m Home Africa”. Dal 1987 al 2003, Hunt si è esibito, suonato e registrato come membro della band di Allan Holdsworth. Molte delle sue composizioni compaiono negli album di Holdsworth. In Secrets (1989), a Hunt è attribuita la composizione di “Maid Marion” e “Joshua”. Su Wardenclyffe Tower (1992), ha fatto “Dodgy Boat”. In Hard Hat Area, ha contribuito a scrivere “Prelude” e “Postlude”. Nell’album Then!,  che è stato registrato dal vivo in Giappone, ha aiutato con “Zone I”, “Zone II” e “Zone III”.  I brani di questi album sono inclusi nella raccolta The Best of Allan Holdsworth: Against the Clock.
Nel 1997, il percussionista Gregg Bendian registrò l’album di Hunt From Your Heart and Soul, che presentava anche un’esibizione di Holdsworth.
Ciò ha iniziato una relazione in cui Hunt ha registrato in quattro album di Bendian. Due di questi, Trio Pianissimo e Change, sono album in studio con il Trio Pianissimo di Bendian, e due fanno parte del Progetto Mahavishnu di Bendian, che è il suo omaggio a John McLaughlin. A Chelmsford, nel Massachusetts, Hunt gestisce una casa discografica, la Spice Rack Records, che è strettamente associata a The Kitchen Recording Studio. Queste compagnie hanno creato sia il primo album di Hunt, menzionato sopra, sia nel 2007, il suo secondo, Live at the PCA. In altre versioni, Hunt non serve solo come produttore, arrangiatore o ingegnere, ma anche come interprete. L’etichetta ha registrato opere del chitarrista David Hines (2 album), di sua moglie, della pianista Pamela Hines (5 album) e del bassista Christian Fabian (2 album). Altre otto versioni singole sono di: Auditory Implant, Robert Badoglio, Peter Fedele, Isha, Lucas Pickford, Lewis Robinson, Ed Spargo e Nicole Storm.Hunt ha registrato ampiamente come artista ospite. Un esempio è l’album Beautiful Day di Peter Janson, in cui Hunt ha il merito di aver contribuito a comporre le canzoni “December Morning Sun”, “Dragonfly”,  e “Beautiful Day”. Quando non è impegnato in The Kitchen, Hunt si esibisce localmente e in tournée. [ Occasionalmente, si esibisce anche in festival e in convention.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...