Fiati e d’intorni : Alan Shorter ★

Shorter è nato nel distretto di Ironbound a Newark, nel New Jersey. Ha iniziato a suonare il sassofono contralto, ma è passato alla tromba dopo essersi diplomato al liceo. Frequentò la Howard University ma presto si ribellò all’atmosfera ultra-conservatrice e abbandonò. Si è successivamente laureato alla New York University.Ha suonato i suoi primi concerti professionali con una big band locale chiamata Jackie Bland Band (tra gli altri membri c’erano suo fratello Wayne , il trombonista Grachan Moncur IIIe il pianista Walter Davis Jr.). Era molto un bebop nei suoi primi anni, ma presto gravitò verso il free con
l’eccezione di sei mesi trascorsi in una banda dell’esercito americano, continuò a suonare in quello stile per il resto della sua carriera.
Shorter ha registrato due album come leader: Orgasm (1968) e Tes Esat (1971). Entrambi sono rimasti fuori catalogo per molti anni fino a quando non sono stati ristampati dalla Verve Records nel 2004 e nel 2005, rispettivamente. Ha anche registrato cinque album con il sassofonista Archie Shepp (1964-1970), tra cui il classico Four for Trane (1964), due album con  Marion Brown(1965-1966), un album con Alan Silva (1970), e ha fatto la sua comparsa in uno degli album di suo fratello (The All Seeing Eye [1965]). Molti di questi album presentano le sue insolite composizioni, la sua più famosa è “Mefistofele”.A metà degli anni ’60, Shorter si trasferì in Europa, conducendo i suoi concerti d’avanguardia a Ginevra e Parigi. Il suo stile di free jazz a volte si è rivelato troppo lontano per il pubblico europeo (suo fratello ricordava che i concerti di Shorter in Europa spesso finivano con lui che rispondeva ai fischi della folla urlando “Non sei ancora pronto per me!”) , ma in genere trovava il pubblico europeo più ricettivo di quelli negli Stati Uniti. Alla fine tornò negli Stati Uniti, dove insegnò brevemente al Bennington College, ma per il resto svanì nell’oscurità. Morì di un’aorta rotta a Los Angeles, in California, nel 1988, a 56 anni, poco dopo essersi fidanzato con Ruth Ann Hancock, cugina di Herbie Hancock.Il modo di suonare di Shorter è paragonabile a Don Cherry, ma con una tendenza più aggressiva e anarchica. I suoi album presentano i suoi gruppi che funzionano come un’unità, piuttosto che concentrarsi sul proprio virtuosismo (o sulla sua mancanza). Secondo quanto riferito, il suo stile musicale è molto simile a quello che era personalmente: profondo e intellettuale, ma intenzionalmente strano (il suo soprannome d’infanzia era “Doc Strange”).
Discografia :
– Orgasm
– Tes Esat

Supporto all’attività.

Se vuoi aiutarmi, e supportare la mia attività musicale, se trovi utile questa specie di wikipedia filmata, aiutami con una piccola donazione, te ne sarò riconoscente e il sito diverrà sempre più dettagliato. grazie!

€2,00

 

Una risposta a "Fiati e d’intorni : Alan Shorter ★"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...