Vai al contenuto

Le bands : Led Zeppelin

Nel 1966, il chitarrista di sessione londinese  Jimmy Page  si unì alla band rock influenzata dal blues, i The Yardbirds, per sostituire il bassista Paul Samwell-Smith . Page passò presto dal basso alla chitarra solista, creando una doppia linea di chitarre soliste con Jeff Beck. Dopo la partenza di Beck nell’ottobre 1966, gli Yardbirds, stanchi delle tournée e delle registrazioni costanti, iniziarono a rilassarsi.  Page voleva formare un supergruppo con lui e Beck alle chitarre e rispettivamente  Keith Moon John Entwistle alla batteria e al basso. Anche i cantanti Steve Winwood e Steve Marriott sono stati considerati per il progetto.  Il gruppo non si formò mai, sebbene Page, Beck e Moon registrarono insieme una canzone nel 1966, “Beck’s Bolero”, in una sessione che includeva anche il bassista-tastierista John Paul Jones.
Gli Yardbirds suonarono il loro ultimo concerto nel luglio 1968 al Luton College of Technology nel Bedfordshire. Erano ancora impegnati in numerosi concerti in Scandinavia, quindi il batterista  Jim McCarty e il cantante  Keith Relf autorizzarono Page e il bassista Chris Dreja a usare il nome degli Yardbirds per adempiere agli obblighi della band. Page e Dreja hanno iniziato a mettere insieme una nuova formazione. La prima scelta di Page per il cantante è stata Terry Reid, ma Reid ha rifiutato l’offerta e ha suggerito Robert Plant,  cantante per la  Band of Joy e Hobbstweedle. Plant alla fine accettò la posizione, raccomandando l’ex batterista dei Band of Joy John Bonham.  John Paul Jones si informò sulla posizione vacante del bassista, su suggerimento di sua moglie, dopo che Dreja abbandonò il progetto per diventare un fotografo. Page aveva conosciuto Jones da quando erano entrambi musicisti di sessione, e ha accettato di lasciarlo entrare come membro finale.
I quattro suonarono insieme per la prima volta in una stanza sotto un negozio di dischi in Gerrard Street a Londra.  Page ha suggerito di provare “Train Kept A-Rollin ‘”, originariamente una canzone jump blues resa popolare in una versione rockabilly da Johnny Burnette, che era stata coverizzata dagli Yardbirds. “Non appena ho sentito John Bonham suonare”, ha ricordato Jones, “sapevo che sarebbe stato grandioso … Ci siamo immediatamente uniti in squadra”.
Prima di partire per la Scandinavia, il gruppo ha preso parte a una sessione di registrazione per l’album Three Week Hero di P.J Proby. La traccia dell’album “Jim’s Blues”, con Plant in armonica, è stata la prima traccia in studio a presentare tutti e quattro i futuri membri dei Led Zeppelin.
La band completò il tour scandinavo nei panni dei New Yardbirds, suonando insieme per la prima volta di fronte a un pubblico dal vivo al Gladsaxe Teen Clubs a Gladsaxe, in Danimarca, il 7 settembre 1968 .
Più tardi quel mese, iniziarono a registrare il loro primo album, basato sul loro live set. L’album fu registrato e mixato in nove giorni e Page coprì i costi.

Dopo il completamento dell’album, la band fu costretta a cambiare nome dopo che Dreja emise una lettera di cessazione e desistendo, affermando che Page era autorizzato a usare il moniker dei New Yardbirds solo per le date scandinave.  Un resoconto di come fu scelto il nome della nuova band sosteneva che Moon ed Entwistle avessero suggerito che un supergruppo con Page e Beck sarebbe andato giù come un “palloncino di piombo”, un idioma per risultati disastrosi.  Il gruppo lasciò cadere la ‘a’ in testa su suggerimento del loro manager, Peter Grant, in modo che coloro che non avessero familiarità con il termine non lo avrebbero pronunciato “leed”.  La parola “pallone” è stata sostituita da “zeppelin”, una parola che, secondo il giornalista musicale Keith Shadwick, ha portato alla mente di Page “la perfetta combinazione di pesante e leggero, combustibile e grazia” .Nel novembre del 1968, Grant ottenne un contratto anticipato di $ 143.000 ($ 1.051.000) dall’Atlantic Records – all’epoca, il più grande affare del suo genere per una nuova band.  Atlantic era un’etichetta con un catalogo principalmente di artisti blues, soul e jazz, ma alla fine degli anni ’60 iniziò a interessarsi agli spettacoli di rock progressive britannico. I dirigenti discografici hanno firmato i Led Zeppelin senza averli mai visti.
Secondo i termini del loro contratto, la band aveva l’autonomia nel decidere quando avrebbero pubblicato gli album e il tour, e aveva l’ultima parola sui contenuti e sul design di ogni album. Deciderebbero anche come promuovere ogni uscita e quali brani pubblicare come singoli. Hanno formato la loro società, Superhype, per gestire tutti i diritti di pubblicazione.
La band iniziò il suo primo tour nel Regno Unito il 4 ottobre 1968, ancora presentati come New Yardbirds; hanno suonato il loro primo spettacolo come Led Zeppelin all’Università del Surrey a Battersea il 25 ottobre.
Il tour manager Richard Cole, che sarebbe diventato una figura di spicco nella vita itinerante del gruppo, organizzò il loro primo tour in Nord America alla fine dell’anno.
Il loro album di debutto, i Led Zeppelin, fu pubblicato nel Stati Uniti durante il tour del 12 gennaio 1969 e ha raggiunto il numero 10 nella classifica Billboard,  è stato rilasciato nel Regno Unito, dove ha raggiunto il picco al numero 6, il 31 marzo . Secondo Steve Erlewine, i memorabili riff di chitarra dell’album, ritmi sbalorditivi, blues psichedelico, groovy, mescolanze blues e accenni di musica folk inglese lo hanno reso “un punto di svolta significativo nell’evoluzione dell’hard rock e dell’heavy metal”.
Nel loro primo anno i Led Zeppelin completarono quattro concerti negli Stati Uniti e quattro nel Regno Unito, e pubblicarono anche il loro secondo album, i Led Zeppelin II.

Registrato per lo più in viaggio in vari studi nordamericani, fu un successo commerciale persino maggiore rispetto al loro primo album e raggiunse la posizione numero uno nella classifica negli Stati Uniti e nel Regno Unito.  L’album sviluppò ulteriormente lo stile musicale per lo più blues-rock stabilito al loro debutto, creando un suono “pesante e duro, brutale e diretto”, che sarebbe stato molto influente e spesso imitato.  Steve Waksman ha suggerito che i Led Zeppelin II fossero “il punto di partenza musicale per l’heavy metal”.

La band ha visto i loro album come esperienze di ascolto complete e indivisibili, non gradendo la riedizione di brani esistenti per la pubblicazione come singoli. Grant mantenne una posizione aggressiva da pro-album, in particolare nel Regno Unito, dove c’erano pochi canali radio e TV per la musica rock. Senza il consenso della band, tuttavia, alcune canzoni furono pubblicate come singoli, in particolare negli Stati Uniti. Nel 1969 una versione modificata di “Whole Lotta Love”, una traccia del loro secondo album, fu pubblicata come singolo negli Stati Uniti. Raggiunse il numero quattro nella classifica Billboard nel gennaio 1970, vendendo oltre un milione di copie e contribuendo a cementare la popolarità della band.  Il gruppo inoltre evitò sempre più le apparizioni televisive, citando la loro preferenza che i loro fan li ascoltino e li vedono in concerti dal vivo.

Dopo l’uscita del loro secondo album, i Led Zeppelin completarono diversi altri tour negli Stati Uniti. Hanno suonato inizialmente in club e sale da ballo, e poi in auditorium più grandi man mano che la loro popolarità cresceva. Alcuni primi concerti dei Led Zeppelin sono durati più di quattro ore, con versioni live ampliate e improvvisate del loro repertorio. Molti di questi spettacoli sono stati conservati come registrazioni bootleg. Fu durante questo periodo di intensi concerti in tournée che la band sviluppò una reputazione per l’eccesso fuori dal palco.

Nel 1970, Page and Plant si ritirarono a Bron-Yr-Aur, una casa isolata nel Galles, per iniziare i lavori per il loro terzo album,  Led Zeppelin III.  Il risultato fu uno stile più acustico che fu fortemente influenzato dalla musica folk e celtica, e mostrò la versatilità della band. Il ricco suono acustico dell’album ricevette inizialmente reazioni contrastanti, con critici e fan sorpresi alla svolta dagli arrangiamenti principalmente elettrici dei primi due album, alimentando ulteriormente l’ostilità della band alla stampa musicale.  Ha raggiunto il numero uno nelle classifiche del Regno Unito e degli Stati Uniti, ma il suo soggiorno sarebbe stato il più breve dei loro primi cinque album. Il brano di apertura dell’album, “Immigrant Song”, fu pubblicato come singolo americano nel novembre 1970 contro i desideri della band, raggiungendo i primi venti nella classifica di Billboard.

Durante gli anni ’70, i Led Zeppelin raggiunsero nuove vette di successo commerciale e critico che li resero uno dei gruppi più influenti dell’epoca, eclissando i loro precedenti risultati.  L’immagine della band è cambiata anche quando i membri hanno iniziato a indossare abiti elaborati e sgargianti, con Page che ha preso il comando dell’aspetto sgargiante indossando un luccicante vestito di luna e stelle. I Led Zeppelin hanno cambiato il loro spettacolo usando cose come laser, spettacoli di luci professionali e palle a specchio.  Cominciarono a viaggiare in un aereo di linea privato, un Boeing 720 (soprannominato Starship), affittarono intere sezioni di hotel (incluso il Continental Hyatt House a Los Angeles, noto colloquialmente come “Riot House”), e divennero spesso oggetto di storie ripetute di dissolutezza. Uno ha coinvolto John Bonham in sella a una motocicletta attraverso un piano affittato della Riot House,  mentre un altro ha comportato la distruzione di una stanza nell’Hilton di Tokyo, portando il gruppo a essere bandito da quella struttura a vita.  Sebbene i Led Zeppelin si siano sviluppati una reputazione per aver distrutto le loro suite d’albergo e aver gettato televisori fuori dalle finestre, alcuni suggeriscono che questi racconti siano stati esagerati. Secondo il giornalista musicale Chris Welch, “I tour [dei Led Zeppelin] hanno generato molte storie, ma era un mito che [fossero] costantemente impegnati in atti di distruzione sfrenata e comportamento osceno”.

I Led Zeppelin pubblicarono il loro quarto album l’8 novembre 1971. Viene variamente indicato come Led Zeppelin IV, Untitled, IV, o, a causa dei quattro simboli che compaiono sull’etichetta discografica, come Four Symbols, Zoso o Runes.  La band aveva voluto pubblicare il quarto album senza titolo o informazione, in risposta alla stampa musicale “continuando a pensare che Zeppelin fosse un clamore”, ma la casa discografica voleva qualcosa in copertina, quindi nelle discussioni si è convenuto di averne quattro simboli per rappresentare entrambi i quattro membri della band e che era il quarto album.  Con 37 milioni di copie vendute,  Led Zeppelin IV è uno degli album più venduti della storia e la sua enorme popolarità ha consolidato lo status dei Led Zeppelin come superstar negli anni ’70. Nel 2006, aveva venduto 23 milioni di copie solo negli Stati Uniti. Il brano “Stairway to Heaven”, mai pubblicato come singolo, fu la canzone più richiesta e suonata alla radio rock americana negli anni ’70.  Il gruppo ha seguito l’uscita dell’album con tournée nel Regno Unito, Australasia, Nord America, Giappone e Regno Unito dalla fine del 1971 all’inizio del 1973.

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

8 pensieri riguardo “Le bands : Led Zeppelin Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: