Vai al contenuto

I pianisti : Albert Ammons

Ammons è nato a Chicago, nell’Illinois. I suoi genitori erano pianisti e aveva imparato a suonare all’età di dieci anni. Il suo interesse per il boogie-woogie è attribuito alla sua stretta amicizia con Meade Lux Lewis e anche all’interesse di suo padre per lo stile. Sia Albert che Meade si esercitavano insieme al piano della famiglia Ammons.
Ha anche suonato le percussioni in un drum and bugle corps da adolescente e presto si è esibito con band nei club di Chicago. Dopo la prima guerra mondiale si interessò al blues, imparando ascoltando i pianisti di Chicago Hersal Thomas e i fratelli Alonzo e Jimmy Yancey .
Dall’inizio alla metà degli anni 1920, Ammons ha lavorato come tassista per la Silver Taxicab Company. Nel 1924 incontrò il suo amico d’infanzia Meade Lux Lewis, che allora era anche un tassista. Presto i due musicisti iniziarono a lavorare in squadra, esibendosi alle feste del club. Ammons fondò la sua band al Club DeLisa nel 1934 e rimase al club per i successivi due anni.
In quel periodo suonò con una band di cinque pezzi che includeva Guy Kelly, Dalbert Bright, Jimmy Hoskins e Israel Crosby. Ammons registrò anche come Rhythm Kings  per Decca Records nel 1936. La versione di “Swanee River Boogie” di Rhythm Kings vendette un milione di copie e la loro registrazione del 1936 di “Boogie Woogie Stomp” è stata descritta come “la prima 12 battuta boogie-woogie al pianoforte, [che] è stato imitato da molte band jazz.
Ammons si trasferì da Chicago a New York City, dove fece squadra con un altro pianista, Pete Johnson.
I due si esibivano regolarmente al Café Society,  di tanto in tanto insieme a Lewis o ad altri musicisti jazz, tra cui Benny Goodman e Harry James.
Il 23 dicembre 1938, Ammons apparve alla Carnegie Hall con Johnson e Lewis in From Spirituals to Swing, un concerto prodotto da John H. Hammond, che contribuì a lanciare la mania del boogie-woogie.
Due settimane dopo, il produttore discografico Alfred Lion, che aveva partecipato al concerto, iniziò la Blue Note Records, registrando nove assoli Ammons, tra cui “The Blues” e “Boogie Woogie Stomp”, otto di Lewis e due duetti in una sessione di un giorno in uno studio di registrazione noleggiato.
Nel 1941, la musica boogie-woogie di Ammons fu accompagnata dall’animazione disegnata nel cortometraggio Boogie-Doodle, di Norman McLaren.
Ammons ha interpretato se stesso nel film Boogie-Woogie Dream (1944), con  Lena Horne e Johnson.  Come sideman con Sippie Wallace negli anni ’40, Ammons registrò una sessione con suo figlio, il sassofonista tenore Gene Ammons .  Sebbene la mania del boogie-woogie iniziasse a scemare nel 1945, Ammons non ebbe difficoltà a garantirsi il lavoro. Continuò a girare come artista solista e tra il 1946 e il 1949 registrò le sue ultime parti, per la Mercury Records, con il bassista Israel Crosby, e prese la posizione di pianista personale con la Lionel Hampton Orchestra. Nel 1949 suonò all’inaugurazione del presidente Harry S. Truman.
Durante i suoi ultimi anni, Ammons ha suonato principalmente al Beehive Club e al Tailspin Club di Chicago. Quattro giorni prima di morire, era stato nell’appartamento di Yancey ad ascoltare la commedia di Don Ewell e Jimmy Yancey.
Morì per cause naturali il 2 dicembre 1949, a Chicago, circa tre mesi prima del suo 43 ° compleanno.  Fu sepolto al Lincoln Cemetery, in Kedzie Avenue a Blue Island, Worth Township, Contea di Cook, Illinois.

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: