Vai al contenuto

I bluesman : Earl Forest

Forest è nato a Memphis, nel Tennessee, il 1 ° dicembre 1926.
Verso la fine degli anni ’40, Forest faceva parte della rete di musicisti che si esibivano in Beale Street, noti come Beale Streeters. Tra questi musicisti c’erano Johnny Ace, Bobby Bland, Junior Parker,  B.B King e Roscoe Gordon.
Non erano una band formale, ma suonavano negli stessi locali e si sostenevano a vicenda durante le sessioni di registrazione.
Lo scout e il direttore del programma della WDIA, David James Mattis, avrebbero partecipato a spettacoli locali e fatto esibire musicisti dal vivo alla stazione radio.
Forest, il pianista John Alexander e il sassofonista Adolph “Billy” Duncan appoggiarono B.B King durante le trasmissioni al WDIA. “Immagino che tu possa dire che questa è stata la prima piccola band di King B.”, ha ricordato King nella sua autobiografia.
Nel 1951, Forest sostenne Bobby Bland nelle sue sessioni per Modern Records che produssero il singolo “Crying All Night Long” / “Dry Up Baby”. In quella sessione c’erano anche i musicisti  Ike Turner al pianoforte, Billy Duncan al sassofono tenore e Matt Murphy alla chitarra.
Nel 1952, il direttore del programma WDIA David James Mattis fondò la Duke Records e firmò molti dei Beale Streeter per l’etichetta.
Forest suonò la batteria durante una sessione per Bobby Bland negli studi WDIA nel 1952.
Poco dopo, Forest registrò il suo primo disco, “Whoopin ‘And Hollerin'”, con Johnny Ace al pianoforte.
Raggiunse il 7 ° posto nella classifica R&B del Billboard (Most Played In Juke Boxes) nell’aprile 1953.
Per capitalizzare il successo del disco, i fratelli Bihari pubblicarono un singolo di Forest sul loro sottoetichetta Meteor Records, accreditato come Earl (Whoopin ‘& Hollerin’) Forrest. Più tardi quell’anno, “Trouble And Me” fu pubblicato come singolo diviso con “Mid Night Hours Journey” di Johnny Ace su Flair Records. Forest ha continuato a registrare, pubblicando altri singoli su Duke Records fino agli anni ’60.Come cantautore, Forest ha co-scritto lo standard blues “Next Time You See Me”, che è stato registrato da Junior Parker, Frankie Lymon,  James Cotton e molti altri. Ha scritto “Morning After” dei Mar-Keys, pubblicato su Stax Records nel 1961. Negli anni ’80,  Forest ha registrato l’ex Beale Streeter Bobby Bland, supportandolo nel suo album del 1987 Blues You Can Use.  Ha anche scritto due canzoni di quell’album, “Spending My Life With You” e “For The Last Time”
Forest ha scritto due canzoni dell’album del 1987 di Little Milton, Movin ‘To The Country, “Just because you See Me Smilin ‘”e” Room 244. “Forest è morto di cancro al Memphis Veterans Administration Medical Center il 26 febbraio 2003

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: