Vai al contenuto

I pianisti : Little Brother Montgomery

Montgomery è nato a Kentwood, Louisiana, Stati Uniti,  una città di segherie vicino al confine con il Mississippi, attraverso il lago Pontchartrain da New Orleans, dove ha trascorso gran parte della sua infanzia. Entrambi i suoi genitori erano di origini afroamericane e indiane Creek. Da bambino assomigliava a suo padre, Harper Montgomery, e si chiamava Little Brother Harper.
Il nome si è evoluto in Little Brother Montgomery e il soprannome è rimasto bloccato. Ha iniziato a suonare il piano all’età di quattro anni, e all’età di 11 anni ha lasciato la casa per quattro anni e ha suonato  in Louisiana.
La sua principale influenza musicale fu Jelly Roll Morton , che era solito visitare la famiglia Montgomery. All’inizio della sua carriera si esibì nei campi di legname e trementina afroamericani in Louisiana, Arkansas e Mississippi.  Ha poi suonato con le band di Clarence Desdunes e Buddie Petit . Visse a Chicago dal 1928 al 1931, suonando regolarmente alle feste in affitto  e Chicago fece le sue prime registrazioni. Dal 1931 al 1938 ha guidato una band a Jackson, Mississippi.Nel 1942, Montgomery tornò a Chicago, che sarebbe stata la sua casa per il resto della sua vita, e andò in tournée in altre città degli Stati Uniti e in Europa.  Ha fatto un breve tour con  Otis Rush nel 1956.  Alla fine degli anni ’50 fu scoperto da un pubblico bianco più vasto. La sua fama è cresciuta negli anni ’60, e ha continuato a fare molte registrazioni, alcune delle quali sulla sua etichetta discografica, FM Records, che ha formato nel 1969  (FM stava per Floberg Montgomery, Floberg essendo il nome da nubile di sua moglie ).Montgomery fece tournée in Europa diverse volte negli anni ’60 e vi registrò alcuni dei suoi album. È apparso in molti festival blues e folk durante il decennio successivo ed è stato considerato una leggenda vivente, un collegamento ai primi giorni del blues a New Orleans. Tra le sue composizioni originali ci sono “Shreveport Farewell”, “Farrish Street Jive” e “Vicksburg Blues”. Il suo strumentale Crescent City Blues è servito come base per una canzone con lo stesso nome di Gordon Jenkins, che a sua volta è stato adattato da Johnny Cash come “Folsom Prison Blues”. Nel 1968, Montgomery ha contribuito a due album di Spanky e Our Gang, Like to Know You You e Anything You Choose b / w Without Rhyme or Reason.Montgomery morì il 6 settembre 1985 a Champaign, nell’Illinois, e fu sepolto nel cimitero di Oak Woods.Nel 2013 Montgomery è stato inserito postumo nella Blues Hall of Fame. ]Il musicista e produttore R&B Paul Gayten era il nipote di Montgomery.

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: