Vai al contenuto

Le voci : Paul Di’Anno

Con gli Iron Madein :
Di’Anno è nato e cresciuto a Chingford con un padre brasiliano e detiene la doppia cittadinanza britannica e brasiliana.
Ha trascorso la sua adolescenza cantando in varie rock band e lavorando come macellaio e chef. È diventato il cantante degli Iron Maiden la partenza dell’imprevedibile Dennis Wilcock, che aveva fatto pressioni sul fondatore e bassista degli Iron Maiden Steve Harris perché licenziasse tutti i membri della band (incluso Dave Murray), prima di essere licenziato. Secondo The History of Iron Maiden di Iron Maiden – Parte 1: The Early Days DVD, è stato presentato alla band dal batterista Doug Sampson, un vecchio amico di Harris dai suoi giorni nella band Smiler. Fu in questo periodo che per la prima volta adottò il nome d’arte Di’Anno, che avrebbe poi usato per rivendicare la discendenza italiana.
Si dice che la loro prima audizione con Rod Smallwood fallì quando Di’Anno fu arrestato per aver mostrato il suo coltello da tasca in pubblico. L’uscita omonima del 1980 divenne rapidamente riconosciuta come un classico del suo genere, poiché la band unì l’energia del punk (anche se, a mio avviso, molto marginale) ai riff del metal e alla complessità del rock progressivo, servendo da modello per futuri sottogeneri dell’heavy.
Il 1981 vide l’uscita del loro secondo album, Killers, e di un EP dal vivo, Maiden Japan. Dopo aver annullato i concerti a causa dell’incapacità di Di’Anno e, a volte, della mancanza di desiderio di esibirsi, che era il risultato dell’abuso di cocaina / anfetamine e del consumo pesante, gli Iron Maiden decise che per progredire avrebbero dovuto trovare un cantante in grado di resistere al rigori di essere in tournée. Hanno trovato un sostituto nell’ex frontman dei Samson, Bruce Dickinson. L’ultimo spettacolo di Di’Anno con la band fu il 10 settembre 1981 all’Odd Fellow’s Mansion di Copenaghen, in Danimarca.Nel 1981, Di’Anno lasciò Iron Maiden dopo un incontro con la band e il loro manager Rod Smallwood. Nelle parole di Di’Anno: “È come se Mussolini e Adolf Hitler gestissero la tua band. Perché era solo Rod Smallwood e Steve Harris e basta. Non può esserci nessun altro e il mio personaggio è troppo forte per questo, così io e Steve litigavamo sempre “.  Di’Anno è stato pagato da Smallwood al momento della sua partenza e non riceve royalties sulle canzoni degli Iron Maiden.
(continua)

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: