Vai al contenuto

Bass corner : Tony Reeves

Da adolescente Reeves ha imparato il contrabbasso orchestrale e ha suonato in gruppi orientati al jazz locale (a volte anche Wes Minster Five) con la Colfes Grammar School, i compagni di scuola della Lewisham,Dave Greenslade e Jon Hiseman; Reeves e Hiseman avrebbero successivamente registrato con John Mayall sull’album Bare Wires e poi avrebbero formato i Colosseum.
Appassionato di jazz, Reeves ha suonato nella New Jazz Orchestra e ha imparato molte canzoni standard. Ha lavorato nel settore della musica per diversi anni, prima nel dipartimento di controllo qualità della Decca Records ascoltando musica che spaziava dalla musica classica medievale a Chubby Checker, dopo quattro anni è diventato assistente alla produzione di Tony D’Amato, poi per breve tempo ha realizzato un disco per Pye Records. Alla fine del 1964, ha suggerito l’uscita di Pye, e ha continuato a suonare il successo strumentale del Regno Unito Sounds Orchestral “Cast Your Fate to the Wind”. È diventato assistente di Tony Hatch presso Pye prima di partire per diventare produttore indipendente per CBS e Polydor e direttore creativo della Greenwich Gramophone Company. Ha anche registrato con il Mike Taylor Quartet sull’album Pendulum nel 1965 e con Davy Graham su Folk, Blues and Beyond e Midnight Man nel 1966. Poco dopo Reeves ha iniziato a suonare il basso elettrico, poco prima che Hiseman gli raccomandasse di Mayall. Dopo due album con i Colosseum, è partito per concentrarsi sul lavoro di sessione e sulla produzione, lavorando con la Woods Band, Sandy Denny (The North Star Grassman and the Ravens), Paul Kent, John Martyn (Bless the Weather), Day of Phoenix e Burning Red Ivanhoe dalla Danimarca e Chris DeBurgh. Nel 1972 si riunì a Dave Greenslade e formò la band Greenslade. Reeves rimase con la band fino al 1974, registrando tre album con loro. Come per i Colosseum, la sua partenza è stata motivata dal desiderio di concentrarsi sulla sua carriera di produttore.
Nel 1973 ha suonato con Mike Taylor Remembered, un omaggio al musicista, con Neil Ardley, Jon Hiseman, Ian Carr, Barbara Thompson e altri importanti musicisti jazz britannici moderni. Successivamente ha suonato con i Curved Air e nella band jazz chiamata Big Chief, con l’ex sassofonista dei Colosseum  Dick Heckstall-Smith e l’ex chitarrista dei Curved Air Mick Jacques. Suona ancora con Big Chief, Blue Amba e The Warthogs, e suona il contrabbasso al pub The Constitution di Camden Town (locale di Davy Graham) ogni due martedì al Cellar Bar, dove incontra il polistrumentista e cantautore JC Carroll, con cui si esibisce e registra sporadicamente.
Reeves è anche a capo della società di tecnologia audio britannica MTR Professional Audio, in attività da quasi 30 anni

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

One thought on “Bass corner : Tony Reeves Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: