Vai al contenuto

Pillole di storia musicale : Novembre 1989

Annunci

(Torna a Ottobre 1989)
(Vai a Dicembre 1989)
1 novembre
Il presidente del Nicaragua pone fine a un cessate il fuoco con contras appoggiati dagli Stati Uniti che è in vigore dall’aprile 1988.
Viene riaperto il confine tra la Germania dell’Est e la Cecoslovacchia. 
3 novembre – I rifugiati della Germania orientale arrivano nella città di Hof nella Germania occidentale dopo essere stati autorizzati ad attraversare la Cecoslovacchia. 
4 novembre
Dimostrazione di Alexanderplatz a Berlino Est. Mezzo milione di persone protestano contro il regime comunista nella Germania dell’Est.
Il tifone Gay devasta la provincia thailandese di Chumphon.
6 novembre – Viene istituita la cooperazione economica Asia-Pacifico (APEC).
7 novembre
Guerra fredda: il governo comunista della Germania dell’Est si dimette, sebbene il leader della SED Egon Krenz rimanga capo di stato.
Il tenente governatore Douglas Wilder vince la gara governativa della Virginia, diventando il primo governatore afroamericano eletto negli Stati Uniti.
David Dinkins diventa il primo sindaco afroamericano di New York City.
9 novembre
Guerra fredda e caduta del muro di Berlino: Günter Schabowski afferma accidentalmente in una conferenza stampa trasmessa in diretta che le nuove regole per viaggiare dalla Germania dell’Est alla Germania dell’Ovest entreranno in vigore “immediatamente”. La Germania dell’Est apre posti di blocco nel Muro di Berlino, consentendo ai suoi cittadini di viaggiare liberamente nella Germania Ovest per la prima volta da decenni. Nella prima settimana verranno rilasciati visti di viaggio a circa il 25% della popolazione della Germania dell’Est. (Il 17 novembre celebra i tedeschi che abbattono il muro).
Yıldırım Akbulut del Motherland Party (Turchia) (ANAP) forma il nuovo governo della Turchia (47 ° governo).
10 novembre
Dopo 45 anni di governo comunista in Bulgaria, il leader del Partito comunista bulgaro Todor Zhivkov viene sostituito dal ministro degli Esteri Petar Mladenov, che cambia il nome del partito in Partito socialista bulgaro.
Gaby Kennard diventa la prima donna australiana a volare da sola in tutto il mondo.
11 novembre – L’FMLN ha lanciato un’importante offensiva con l’obiettivo di spodestare il governo salvadoregno.
12 novembre – Il Brasile tiene le sue prime elezioni presidenziali libere dal 1960.
13 novembre – Hans-Adam II diventa principe del Liechtenstein alla morte di suo padre, il principe Francesco Giuseppe II.
14 novembre – Si tengono le elezioni in Namibia, che portano alla vittoria dell’Organizzazione popolare del Sud Africa.
Ci lascia per sempre il trombettista Wild Bill Davison .
15 novembre
Lech Wałęsa, leader del movimento di solidarietà della Polonia, si rivolge a una sessione congiunta del Congresso degli Stati Uniti.
Il Brasile tiene il primo turno delle sue prime elezioni libere in 29 anni; Fernando Collor de Mello e Luiz Inácio Lula da Silva avanzano al secondo turno, che si terrà il mese successivo.
16 novembre
Sei sacerdoti gesuiti vengono assassinati da soldati salvadoregni addestrati dagli Stati Uniti.
Il primo negozio di cosmetici americano in Unione Sovietica, un outlet Estée Lauder, apre a Mosca. 
Il presidente sudafricano F. W. de Klerk annuncia la demolizione della legge sui servizi separati.
L’UNESCO adotta la Dichiarazione di Siviglia sulla violenza nella 25a sessione della sua Conferenza generale.
17 novembre – Guerra fredda: Rivoluzione di velluto – Una pacifica manifestazione studentesca a Praga, in Cecoslovacchia, è stata duramente respinta dalla polizia antisommossa. Questo innesca una rivoluzione volta a rovesciare il governo comunista (ha successo il 29 dicembre).
18 novembre
Ci lascia per sempre : Al Morgan  (Pianista)
20 novembre – Guerra fredda: Rivoluzione di velluto – Il numero di manifestanti pacifici riuniti a Praga, in Cecoslovacchia, aumenta da 200.000 del giorno prima a circa mezzo milione.
21 novembre – I membri dell’Assemblea costituente della Namibia iniziano a redigere la Costituzione della Namibia, che sarà la costituzione della nuova Namibia indipendente.
22 novembre – A Beirut ovest, una bomba esplode vicino al corteo di automobili del presidente libanese René Moawad, uccidendolo.
24 novembre – Dopo una settimana di manifestazioni che chiedono libere elezioni e altre riforme, il segretario generale Miloš Jakeš e altri leader del Partito comunista cecoslovacco si dimettono. Jakeš è sostituito da Karel Urbánek.
26 novembre – Elezioni generali uruguaiane 1989: Luis Alberto Lacalle viene eletto presidente dell’Uruguay.
27 novembre – Il volo passeggeri nazionale colombiano Avianca Flight 203 viene bombardato dal cartello della droga di Medellín in un tentativo (infruttuoso) di uccidere il candidato alla presidenza per le elezioni del 1990 César Gaviria Trujillo.
28 novembre – Guerra fredda: Rivoluzione di velluto – Il Partito Comunista Cecoslovacco annuncia che rinuncerà al monopolio del potere politico (le elezioni di dicembre portano in Cecoslovacchia il primo governo non comunista in più di quarant’anni).
29 novembre – Rajiv Gandhi si dimette da Primo Ministro dell’India dopo che il suo partito, l’Indian National Congress, ha perso circa la metà dei suoi seggi alle elezioni generali indiane del 1989.
30 novembre – Alfred Herrhausen, membro del consiglio di amministrazione della Deutsche Bank, viene ucciso da una bomba a Bad Homburg (la fazione dell’Armata Rossa rivendica la responsabilità dell’omicidio).

Annunci

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: