Vai al contenuto

Le bands : U2

36ee38a19ce23a0da600f6915a51e47cNel 1976, Larry Mullen, allora studente quattordicenne della Mount Temple Comprehensive School di Dublino, in Irlanda, pubblicò una nota sulla bacheca della scuola alla ricerca di musicisti per una nuova band. Sei persone hanno risposto e si sono incontrate a casa sua il 25 settembre.
In cucina, Mullen era alla batteria, con: Paul Hewson (“Bono“) come voce solista; David Evans (“The Edge“) e suo fratello maggiore Dik Evans alla chitarra; Adam Clayton, un amico dei fratelli Evans, al basso; e inizialmente Ivan McCormick e Peter Martin, altri due amici di Mullen.
Mullen in seguito lo descrisse come “‘The Larry Mullen Band’ per circa dieci minuti, poi Bono entrò e spazzò via ogni possibilità che avessi di essere al comando.”
Martin, che aveva portato la sua chitarra e amplificatore alla prima prova ma non poteva suonare, non rimase con il gruppo  e McCormick fu lasciato da parte dopo alcune settimane.
I restanti cinque membri stabilirono il nome “Feedback” per il gruppo perché era uno dei pochi termini tecnici che conoscevano.
Gran parte del loro materiale iniziale consisteva in cover, che ammettevano non fosse il loro forte.
Alcune delle prime influenze sulla band sono state le  emergenti stelle del punk rock, come Jam, The ClashBuzzcocks e Sex Pistols. La popolarità del punk rock convinse il gruppo che la competenza musicale non era un prerequisito per il successo.
Nell’aprile 1977, i Feedback suonarono il loro primo concerto per un pubblico pagante alla St. Fintan’s High School. Poco dopo, la band cambiò il nome in “The Hype”.
Dik Evans, che era più grande e ormai al college, stava diventando un tipo strano. Il resto della band era incline all’idea di un ensemble di quattro pezzi.
Nel marzo 1978, il gruppo cambiò il nome in “U2”.
Steve Averill, un musicista punk rock (con i Radiatori) e amico di famiglia di Clayton, aveva suggerito sei nomi potenziali da cui la band ha scelto “U2” per la sua ambiguità e interpretazioni a tempo indeterminato.
Lo stesso mese, gli U2, in formazione a quattro componenti vinsero un concorso di talenti a Limerick sponsorizzato da Harp Lager e dalla Evening Press. Il premio consisteva in £ 500 e tempo in studio per registrare una demo che sarebbe stata ascoltata dalla casa discografica CBS Ireland.
La vittoria è stata un’importante pietra miliare e affermazione per la nuova band.
Nel giro di pochi giorni, Dik Evans fu ufficialmente licenziato dalla band con un concerto d’addio alla Presbyterian Church Hall di Howth.
Durante lo spettacolo, in cui il gruppo suonava cover come Hype, Dik camminava cerimonialmente fuori dal palco. I restanti quattro membri della band tornarono più tardi nel concerto per suonare materiale originale come U2.
Dik si unì a un’altra band, i Virgin Prunes, che comprendevano amici comuni degli U2; i Prunes erano il loro act di apertura predefinito all’inizio, e i due gruppi spesso condividevano membri per esibizioni dal vivo per coprire assenze occasionali.
Come parte del loro premio al concorso, gli U2 registrarono il loro primo nastro dimostrativo ai Keystone Studios di Dublino nell’aprile 1978 , ma i risultati non ebbero grande successo a causa del loro nervosismo.
La rivista irlandese Hot Press è stata influente nel plasmare il futuro degli U2; oltre ad essere uno dei loro primi alleati, il giornalista della pubblicazione Bill Graham presentò la band a Paul McGuinness, che accettò di essere il loro manager a metà del 1978 .
Con le connessioni che stava facendo all’interno dell’industria musicale, McGuinness prenotò sessioni demo per il gruppo e cercò di ottenere per loro un contratto discografico.
La band ha continuato a costruire la sua base di fan con esibizioni in tutta l’Irlanda, la più famosa delle quali era una serie di spettacoli del sabato pomeriggio al mercato dei tarassaco di Dublino nell’estate del 1979.
Ad agosto, gli U2 hanno registrato demo con il produttore Chas de Whalley ai Windmill Lane Studios, segnando il primo di quelle che sarebbero state molte le registrazioni della band durante la loro carriera.
Il mese seguente, tre brani della sessione furono pubblicati dalla CBS come EP U2-3 solo per l’Irlanda.
Fu il primo successo grafico del gruppo, vendendo quasi immediatamente tutte le 1.000 copie del suo vinile da 12 pollici in edizione limitata.
Nel dicembre 1979, la band si esibì a Londra per i loro primi spettacoli fuori dall’Irlanda, sebbene non fossero in grado di ottenere molta attenzione da parte del pubblico o della critica.
Il 26 febbraio 1980, il loro secondo singolo, “Another Day”, fu pubblicato per l’etichetta CBS, ma di nuovo solo per il mercato irlandese. Lo stesso giorno, gli U2 hanno suonato in uno spettacolo al National Stadium da 2.000 posti a Dublino come parte di un tour irlandese.
Sebbene abbiano corso un rischio significativo nel prenotare un locale di quelle dimensioni, la mossa ha dato i suoi frutti;Bill Stewart, un rappresentante A&R per Island Records, era presente e successivamente ha messo sotto contratto il gruppo per l’etichetta.
Nel maggio 1980, gli U2 pubblicarono “11 O’Clock Tick Tock”, il loro primo singolo internazionale e il loro debutto su Island Records, ma non riuscì a classificarsi. Martin Hannett, che ha prodotto il singolo, è stato programmato per produrre l’album di debutto della band, Boy, ma alla fine è stato sostituito da Steve Lillywhite.
Da luglio a settembre 1980, gli U2 registrarono l’album ai Windmill Lane Studios,  attingendo dal loro repertorio di quasi 40 canzoni all’epoca.
Lillywhite impiegò tecniche di produzione non ortodosse, come la registrazione dei tamburi di Mullen in una tromba delle scale e la registrazione di bottiglie e forchette fracassate suonate contro una ruota di una bicicletta.
La band ha trovato Lillywhite molto incoraggiante e creativo; Bono lo ha definito “una tale boccata d’aria fresca”, mentre Edge ha detto che “aveva un ottimo modo per tirare fuori il meglio da tutti”.
Il singolo principale dell’album, “A Day Without Me”, è stato rilasciato nel mese di agosto. Sebbene non sia stato tracciato,  la canzone ha dato la spinta all’acquisto da parte di Edge di un’unità di effetti delay, l’Electro-Harmonix Memory Man, che è venuto a definire il suo stile di chitarra e ha avuto un impatto significativo sulla produzione creativa del gruppo.
Rilasciato nell’ottobre 1980,  Boy ricevette recensioni generalmente positive.
Paul Morley degli NME lo ha definito “toccante, precoce, pieno di convinzione arcaica e modernista”,  mentre Declan Lynch di Hot Press ha dichiarato di ritenere “quasi impossibile reagire negativamente alla musica degli U2”.
I testi di Bono riflettono sull’adolescenza, l’innocenza e il passaggio all’età adulta,  temi rappresentati sulla copertina dell’album attraverso la foto del volto di un giovane ragazzo.
Boy ha raggiunto il picco al numero 52 nel Regno Unito e al numero 63 negli Stati Uniti.  L’album includeva il primo brano della band a ricevere airplay alla radio americana, il singolo “I Will Follow”,  che raggiunse il numero 20 nella classifica rock di Top Tracks. L’uscita di Boy fu seguita dal Boy Tour, il primo tour degli U2 nell’Europa continentale e negli Stati Uniti.
Nonostante non siano state lucidate, queste prime esibizioni dal vivo hanno dimostrato il potenziale della band, poiché i critici si sono complimentati con le loro ambizioni e l’esuberanza di Bono.
(continua)

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

3 pensieri riguardo “Le bands : U2 Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: