Vai al contenuto

Le bands : King Crimson

Nell’agosto del 1967, i fratelli  Michael Giles (batteria) e Peter Giles (basso), che erano stati musicisti professionisti in varie bande giovanili sin dalla loro adolescenza nel Dorset, in Inghilterra, cercavano un organista cantante per unirsi al loro nuovo gruppo.
Il musicista del Dorset Robert Fripp – un chitarrista che non ha cantava – ha risposto e il trio ha formato la band Giles, Giles & Fripp. Basato su un formato di canzoni pop eccentriche e strumentali complessi, la band ha registrato diversi singoli senza successo e un album, The Cheerful insanity of Giles, Giles & Fripp .
La band è rimasta al limite del successo, con diverse sessioni radiofoniche e un’apparizione televisiva, ma non ha mai segnato il successo che sarebbe stato cruciale per una svolta commerciale.
Tentando di espandere il loro suono, i tre reclutarono  Ian McDonald su tastiere, ance e fiati. McDonald ha portato con sé la sua allora ragazza, l’ex cantante dei Fairport Convention Judy Dyble il cui breve mandato con il gruppo è terminato quando i due si sono separati.
McDonald ha coinvolto il paroliere, roadie e artista Peter Sinfield, con cui aveva scritto canzoni – una collaborazione iniziata quando McDonald aveva detto a Sinfield, riguardo alla sua band del 1968 Creation, “Peter, devo dirti che la tua band è senza speranza , ma scrivi delle parole fantastiche. Ti piacerebbe riunirti in un paio di canzoni? ”
Fripp, nel frattempo, ha visto esibirsi i Clouds al Marquee Club di Londra, che lo ha ispirato a incorporare melodie classiche e improvvisazioni jazz in il suo songwriting.  Non più interessato a perseguire lo stile pop più stravagante di Peter Giles, Fripp raccomandò al suo amico, cantante e chitarrista  Greg Lake di unirsi e sostituire Peter Giles. In seguito Peter Giles la definì una delle “mosse politiche carine” di Fripp.  Ma era rimasto deluso dalla mancanza di successo della band e se n’era andato, lasciando Lake a diventare bassista e cantante.

La prima incarnazione del re Crimson si è formata a Londra il 30 novembre 1968 e provata per la prima volta il 13 gennaio 1969.
Il nome della band fu coniato da Sinfield, sebbene non intendesse essere sinonimo di Beelzebub, principe dei demoni.  (Secondo Fripp, Beelzebub sarebbe una forma anglicizzata della frase araba “B’il Sabab”, che significa “l’uomo con uno scopo”.) Storicamente ed etimologicamente, un “re cremisi” era un monarca durante il cui regno ci furono disordini civili e copiosi spargimenti di sangue; l’album ha debuttato al culmine dell’opposizione mondiale al coinvolgimento militare degli Stati Uniti nel sud-est asiatico. A questo punto, McDonald fu il principale compositore del gruppo, sebbene con contributi di Lake e Fripp, mentre Sinfield scrisse i testi, progettò e gestì l’illuminazione del palco della band, ricevendo il merito di “suoni e visioni”. McDonald suggerì alla band di acquistare un Mellotron e iniziarono a usarlo per creare un suono rock orchestrale, ispirato ai The Moody Blues. Sinfield ha descritto i  Crimson in questo modo: “Se suonava del tutto popolare, era fuori. Quindi doveva essere complicato, dovevano esserci più accordi, doveva avere strane influenze. Se suonava, come, troppo semplice, noi ‘ lo renderemo più complicato, lo suonavamo in 7/8 o 5/8, solo per metterci in mostra “.
I King Crimson hanno fatto il loro debutto dal vivo il 5 luglio 1969  suonando al concerto gratuito dei Rolling Stones a Hyde Park, Londra, nel luglio 1969, davanti a circa 500.000 persone.  L’album di debutto, In the court of the crimson king., fu pubblicato nell’ottobre 1969 su Island Records.

In seguito Fripp lo avrebbe descritto come “un successo immediato” e “l’album acido di New York del 1970” (nonostante l’affermazione di Fripp e Giles secondo cui la band non ha mai usato droghe psichedeliche). L’album ha ricevuto complimenti pubblici da Pete Townshend, il chitarrista dei The Who, che ha definito l’album “un capolavoro misterioso”.  Il suono dell’album, incluso il brano di apertura “21st Century Schizoid Man”, è stato descritto come impostazione senza  precedente per il rock alternativo e grunge, mentre le tracce più morbide sono descritte come “eteree” e “quasi sacre”. Contrariamente all’hard rock a base blues delle scene contemporanee britanniche e americane, King Crimson ha presentato un approccio più europeizzato che ha unito antichità e modernità. La musica della band ha attinto a una vasta gamma di influenze fornite da tutti e cinque i membri del gruppo. Questi elementi includevano musica classica di epoca romantica e modernista, il rock psichedelico guidato da Jimi Hendrix, folk, jazz, musica militare (parzialmente ispirato al periodo di McDonald come musicista dell’esercito), improvvisazione ambientale, Vittoriana e pop britannico.
Dopo aver suonato in spettacoli in tutta l’Inghilterra, la band ha fatto un tour negli Stati Uniti con vari spettacoli pop e rock. Il loro primo spettacolo è stato al Goddard College di Plainfield, nel Vermont. Mentre il loro sound originale ha stupito il pubblico e la critica contemporanei,  le tensioni creative si stavano già sviluppando all’interno della band. Giles e McDonald, che si sforzano ancora di far fronte al rapido successo di King Crimson e alle realtà della vita da tour si sentirono a disagio con la direzione della band. Sebbene non fosse né il compositore dominante nella band né il frontman, Fripp è stato la forza trainante e il portavoce della band, portando King Crimson in aree musicali progressivamente più oscure e più intense. McDonald e Giles, che ora preferivano uno stile musicale più leggero e più romantico e si sono sempre più sentiti a disagio con la loro posizione e si sono dimessi dalla band durante il tour negli Stati Uniti. Per salvare quelli che considerava gli elementi più importanti di King Crimson, Fripp si offrì di rassegnare le dimissioni, ma McDonald e Giles dichiararono che la band era “più (lui) di loro” e che quindi dovevano essere loro a lasciare.
La formazione ha suonato il loro ultimo spettacolo al Fillmore West di San Francisco il 16 dicembre 1969.
Le registrazioni live del tour sono state rilasciate nel 1997 su Epitaph.
Dopo il loro primo tour negli Stati Uniti, i King Crimson erano in uno stato di flessione con vari cambi di line-up, ostacolando i piani del tour e creando difficoltà a trovare una direzione musicale soddisfacente. Questo periodo è stato successivamente definito “interregnum” – un soprannome che implica che il “Re” (re Crimson) non era correttamente in atto durante questo periodo.
Fripp divenne l’unico musicista rimasto nella band, con Sinfield che espandeva il suo ruolo creativo nel suonare sintetizzatori.

Fripp e Sinfield registrarono il secondo album dei King Crimson, In the Wake of Poseidon, nel 1970 con i fratelli Giles assunti come sezione ritmica della sessione, e con il pianista jazz Keith Tippett e il sassofonista dei Circus  Mel Collins come musicisti ospiti. Il gruppo ha preso in considerazione l’assunzione di Elton John come cantante, ma la cosa non andò in porto.
Lake, che stava partendo per formare quello che sarebbe diventato Emerson, Lake & Palmer., ha quindi accettato di cantare sull’album in cambio della ricezione dell’attrezzatura PA  dei King Crimson su tutte le canzoni tranne “Cadence and Cascade”, che alla fine fu cantata da Fripp  Gordon Haskell. Sebbene a Tippett venisse offerto l’appartenenza alla band, preferiva rimanere come collaboratore in studio, esibendosi con la band per un singolo concerto.  Alla sua uscita nel maggio 1970, In the Wake of Poseidon raggiunse il n. 4 nel Regno Unito e il n. 31 negli Stati Uniti. Ha ricevuto alcune critiche da coloro che pensavano che suonasse troppo simile al loro primo album.  Senza musicisti che si esibissero nel loro nuovo album, Fripp e Sinfield persuasero Haskell a unirsi come cantante e bassista e reclutarono Andy McCulloch come batterista, mantenendo Collins come sassofonista, flautista e tastierista occasionale.
Durante le sessioni di scrittura per il terzo album, Lizard,  Haskell e McCulloch non hanno avuto voce in capitolo nella direzione del materiale, dal momento che Fripp e Sinfield hanno scritto l’album da soli, portando Tippett, Mark Charig sulla cornetta, Nick Evans sul trombone, e Robin Miller su oboe e corno inglese come musicisti aggiuntivi. Haskell ha cantato e suonato il basso. Anche Jon Anderson degli Yes è stato ingaggiato per cantare la prima parte del brano dell’album, “Prince Rupert Awakes”,  che Fripp e Sinfield consideravano fuori dalla gamma e dallo stile di Haskell. Lizard presentava influenze jazz e da camera classica d’avanguardia più forti rispetto agli album precedenti, nonché esperimenti iniziali di Sinfield con elaborazione e distorsione del suono attraverso il sintetizzatore EMS VCS 3. Presenta anche testi complessi di Sinfield, tra cui una canzone in codice sulla rottura dei Beatles, con quasi l’intera seconda parte occupata da una suite da camera prevalentemente strumentale che descrive una battaglia medievale e il suo risultato. Rilasciato nel dicembre 1970, Lizard raggiunse il n. 29 nel Regno Unito e il n. 113 negli Stati Uniti. Descritto retrospettivamente come un “giusto acquisito”,  Lizard non era certamente per il gusto dei più orientati al r&b di Haskell e McCulloch, entrambi i quali trovavano difficile correlare la musica. Di conseguenza, Haskell lasciò la band in modo acerbo dopo aver rifiutato di cantare dal vivo con distorsione ed effetti elettronici. Anche McCulloch è partito,  lasciando Fripp e Sinfield per reclutare nuovi membri ancora una volta.

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: