Vai al contenuto

Le bands : No doubt

Eric Stefani e John Spence si sono incontrati a Dairy Queen e hanno parlato di come riunire un gruppo per suonare. Stefani acquistò una tastiera e riunì alcuni musicisti per esercitarsi; tra cui lui stesso (tastiere), sua sorella  Gwen Stefani (voce), John Spence (voce solista), Jerry McMahon (chitarra), Chris Leal (basso), Chris Webb (batteria), Gabriel Gonzalez e Alan Meade (tromba), e Tony Meade (sassofono). Si esercitarono nel garage dei genitori di Eric.
Tony Kanal è andato a uno dei primi spettacoli della band e presto si è unito alla band come bassista. Dopo aver inizialmente respinto le sue avances, iniziò a frequentare Gwen, ma mantennero segreta la loro relazione per un anno, sentendo che era una regola non detta che nessuno nella band la frequentasse.
Anche Paul Caseley (trombone) si unì alla band nel 1987. Eric Carpenter (sassofono) si unì alla sezione fiati poco dopo.
Il gruppo si esibì ad una festa di laurea nel cortile di Orange High School il 6 giugno 1987 con altre due band ska della California . Alla festa, il set dei No Doubt includeva “Total Hate”, “Too Much Pressure”, “Gangsters” e la canzone “No Doubt”. I video della festa sono apparsi su Behind the Music di VH1.Nel dicembre 1987, Spence morì diversi giorni prima che la band suonasse al The Roxy Theatre per i dipendenti dell’industria discografica.  I No Doubt si sciolsero ma decise di riorganizzarsi dopo diverse settimane  con Alan Meade che prese il controllo della voce.
Quando Meade lasciò la band, Gwen lo sostituì come cantante solista  e i No Doubt continuarono a sviluppare un seguito dal vivo in California.
All’inizio del 1988, Tom Dumont lasciò i Rising, una band heavy metal di cui faceva parte con sua sorella affermando che le band metal locali “stavano solo bevendo e indossando Spandex” e lui  voleva concentrarsi sulla musica.
Si unì ai No Doubt e sostituì Jerry McMahon come chitarrista della band. Adrian Young ha sostituito Chris Webb come batterista l’anno successivo.
Durante questo periodo i  No Doubt hanno suonato nei college locali, nella Grand Ballroom di Fender, nel Whisky, nel Roxy, in molti spettacoli con i Fishbone e uno spettacolo con i Red Hot Chili Peppers a Cal State Long Beach. Caseley lasciò No Doubt nel luglio 1989 per la US Navy Band.
Colpito dalla presenza di fan e del diving sul palco ai concerti dei No Doubt e dalla presenza sul palco di Gwen, Tony Ferguson mise sotto contratto la band per un accordo multi-album con la Interscope Records appena creata nel 1990. L’omonimo album di debutto dei No Doubt è stato finalmente pubblicato nel 1992, ma non presentava singoli radiofonici, anche se è stato realizzato un video per “Trapped in a Box”.

 

Il suono pop / cartoon decisamente ottimista dell’album contrasta nettamente con il movimento grunge allora dominante. A causa della focalizzazione diretta del mondo della musica sul grunge, l’album dei No Doubt non è stato supportato dall’etichetta discografica ed è stato considerato un fallimento commerciale per la vendita di solo 30.000 copie.
La band ha intrapreso un tour nazionale a sostegno dell’album, anche se la Interscope si è rifiutata di supportare il tour.
La band non riuscì a portare il pubblico che aveva attirato nella California del sud, e spesso scoprirono  che il disco  non era nemmeno disponibile nelle città in cui suonavano.
Eric Stefani iniziò a ritirarsi dal gruppo, vacillando tra l’essere dentro e fuori dalla band.

La band iniziò a lavorare al suo successivo album l’anno seguente, ma  Interscope respinse gran parte del suo materiale e la band fu accoppiata con il produttore Matthew Wilder. A Eric non piaceva rinunciare al controllo creativo per via di qualcuno al di fuori della band e alla fine ha smesso di registrare e provare. Ha lasciato No Doubt nel 1994 per riprendere una carriera nell’animazione con la serie TV dei cartoni animati The Simpsons.
Kanal quindi concluse la sua relazione di sette anni con Gwen, dicendo che aveva bisogno di “spazio”.
Incerto su cosa fare della band,  Interscope ha concesso in licenza il progetto alla Trauma Records nel 1993.
No Doubt pubblicò The Beacon Street Collection, composto da outtakes delle sue precedenti sessioni di registrazione, quell’anno sulla sua etichetta, Beacon Street Records. Mescolando il punk rock degli anni ’80 e alcune influenze grunge nel suono della band, l’album contiene un suono più grezzo di No Doubt e ha venduto più del triplo delle copie rispetto al suo predecessore.

Più tardi quell’anno, l’etichetta pubblicò Tragic Kingdom e molti dei brani riguardavano il rapporto tra Tony Kanal e Gwen Stefani.

 

 

 

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: