Le bands : Cream ★

Cream_on_Fanclub_1968_(2)Nel luglio del 1966, la carriera di Eric Clapton con i The YardbirdsJohn Mayall e i Bluesbreakers gli era valso la reputazione di primo chitarrista blues in Gran Bretagna.  Clapton, tuttavia, trovò limitato l’ambiente della band di Mayall e cercò di espandere il suo modo di suonare in una nuova band. Nel 1966 , Clapton incontrò Ginger Baker, allora nella The Graham Bond Organisation, che a un certo punto presentava  Jack Bruce al  basso, all’armonica e al piano. Baker si sentì soffocato nella  Organization e si era stancato delle tossicodipendenze di Graham Bond e degli attacchi di instabilità mentale. “Mi è sempre piaciuto Ginger”, ha spiegato Clapton. “Ginger era venuto a vedermi suonare con i Bluesbreakers. Dopo il concerto mi ha riportato a Londra con la sua Rover. Sono rimasto molto colpito dalla sua macchina e dalla sua guida. Mi stava dicendo che voleva creare una band, e avevo ci ho pensato anche io. ”
Ognuno è stato colpito dalle capacità  dell’altro, spingendo Baker a chiedere a Clapton di unirsi al suo nuovo gruppo allora senza nome. Clapton accettò immediatamente, a condizione che Baker assumesse Bruce come bassista del gruppo; secondo Clapton, Baker fu così sorpreso dal suggerimento che quasi fece schiantare la macchina.
Clapton aveva incontrato Bruce quando il bassista / cantante suonò brevemente con i Bluesbreakers nel novembre 1965; i due avevano anche registrato insieme come parte di un gruppo ad hoc chiamato Powerhouse (che includeva anche Steve Winwood e Paul Jones). Colpito dalla voce e dall’abilità tecnica di Bruce, Clapton voleva lavorare con lui su base continuativa. Al contrario, mentre Bruce era nella band di Bond, lui e Baker erano stati famosi per il loro litigio.
La loro relazione instabile includeva combattimenti sul palco e il sabotaggio reciproco degli strumenti . Dopo che Baker ha licenziato Bruce dalla band, Bruce ha continuato ad arrivare ai concerti; alla fine, Bruce fu allontanato dalla band dopo che Baker lo aveva minacciato a coltello.
Baker e Bruce hanno cercato di mettere da parte le loro differenze per il bene del nuovo trio di Baker, che ha immaginato come collaborativo, con ciascuno dei membri che ha contribuito alla musica e ai testi. La band si chiamava “Cream”, in quanto Clapton, Bruce e Baker erano già considerati la “crema del raccolto” tra musicisti blues e jazz nella scena musicale britannica che esplodeva. Inizialmente, il gruppo fu chiamato e fatturato come “The Cream”, ma a partire ufficialmente con le sue prime uscite discografiche, il trio divenne noto come “Cream”.  Nonostante ciò, la band è stata chiamata “The Cream” in diverse occasioni da promotori e disc jockey, e anche in occasioni dai membri della band stessa. Prima di decidere “Cream”, la band ha considerato di chiamarsi “Sweet ‘n’ Sour Rock ‘n’ Roll”.
Spot : L’articolo (e i video) continuano sotto!

Supporto all’attività.

Se vuoi aiutarmi, e supportare la mia attività musicale, se trovi utile questa specie di wikipedia filmata, aiutami con una piccola donazione, te ne sarò riconoscente e il sito diverrà sempre più dettagliato. grazie!

€2,00

Del trio, Clapton ebbe la più grande reputazione in Inghilterra; tuttavia, era quasi sconosciuto negli Stati Uniti, avendo lasciato gli Yardbirds prima che “For Your Love” raggiungesse la Top Ten americana. La band fece il suo debutto non ufficiale alla Twisted Wheel il 29 luglio 1966.  Il suo debutto ufficiale è arrivato due sere dopo al sesto festival annuale Windsor Jazz & Blues. Essendo nuovi e con poche canzoni originali al suo attivo, hanno eseguito rielaborazioni blues che hanno entusiasmato la grande folla e gli hanno procurato un caloroso benvenuto. In ottobre la band ha anche avuto la possibilità di fare jam con Jimi Hendrix, che era recentemente arrivato a Londra. Hendrix era un fan della musica di Clapton e desiderava avere la possibilità di suonare con lui sul palco.Fu durante la prima organizzazione che decisero che Bruce sarebbe stato il cantante principale del gruppo. Mentre Clapton era timido nel cantare,  occasionalmente si armonizzava con Bruce e, col tempo, prendese la voce solista in diverse tracce dei Cream, tra cui “Four Until Late”, “Strange Brew”, “World of Pain”, “Outside Woman Blues” , “Crossroads” e “Badge”.
L’album di debutto della band, Fresh Cream, fu registrato e pubblicato nel 1966.

L’album raggiunse il numero 6 nelle classifiche del Regno Unito e il numero 39 negli Stati Uniti. È stato diviso equamente tra originali autoportati e cover blues, tra cui “Four Until Late”, “Rollin ‘and Tumblin'”, “Spoonful”, “I’m So Glad” e “Cat’s Squirrel”. Il resto delle canzoni sono state scritte da Jack Bruce o Ginger Baker. (“I Feel Free”, un singolo di successo nel Regno Unito,  è stato incluso solo nell’edizione americana dell’LP.) Il brano “Toad” conteneva uno dei primi esempi di assolo di batteria nella musica rock mentre Ginger Baker  espandeva la sua prima composizione “Camels and Elephants”, scritta nel 1965 con la Graham Bond Organization.I primi bootleg dei Cream mostrano una band molto più stretta che mostra più canzoni.
Tutte le canzoni sono ragionevolmente brevi, comprese le versioni di cinque minuti di “N.S.U.”, “Sweet Wine” e “Toad”. Ma solo due mesi dopo, la scaletta si è accorciata, con le canzoni molto più lunghe.
La band visitò per la prima volta gli Stati Uniti nel marzo 1967 per suonare nove date al RKO 58th Street Theatre di New York City. Ci fu un impatto limitato, poiché l’impresario Murray the K li collocò in fondo a un disegno di legge in sei atti che si esibì tre volte per data, riducendo alla fine la band a una canzone per concerto. Sono tornati in studio per registrare Disraeli Gears a New York tra l’11 e il 15 maggio 1967

Questo, il secondo album della band, fu pubblicato nel novembre 1967 e raggiunse i primi cinque nelle classifiche su entrambe le sponde dell’Atlantico. Prodotto da Felix Pappalardi (che in seguito co-fondò il quartetto influenzato dai Cream , Mountain) e ingegnere Tom Dowd, è stato registrato agli Atlantic Studios di New York. Disraeli Gears è spesso considerato lo sforzo decisivo della band, fondendo con successo il rock psichedelico britannico con il blues americano.Oltre a “Strange Brew” e “Tales of Brave Ulysses”, Disraeli Gears presenta “Sunshine of Your Love”, che è diventato l’inno non ufficiale del gruppo ed è probabilmente la loro canzone più conosciuta oggi. Bruce e Pete Brown hanno avuto l’idea in uno stato di quasi disperazione nelle prime ore. In un ultimo disperato tentativo di salvare qualcosa dalla lunga e infruttuosa notte nel suo appartamento, Bruce dagli occhi annebbiati tirò fuori di nuovo il suo contrabbasso e suonò un riff. A quel punto, Brown guardò fuori dalla finestra e vide che il sole stava per sorgere: “Si avvicina all’alba”, si disse. Brown mise le parole sulla carta, poi pensò ancora: “Quando le luci chiudono i loro occhi stanchi”.
L’album è stato originariamente programmato per essere pubblicato nell’estate del 1967, ma l’etichetta discografica ha deciso di eliminare la copertina pianificata e riconfezionarla con una nuova copertina psichedelica, progettata dall’artista Martin Sharp, e le modifiche risultanti ne hanno ritardato l’uscita di diversi mesi.
La copertina era notevole per l’epoca, con un design psichedelico modellato su una foto pubblicitaria del trio.
Sebbene l’album sia considerato uno dei migliori sforzi dei Cream, non è mai stato ben rappresentato nei live set della band.
Sebbene abbiano sempre suonato “Tales of Brave Ulysses” e “Sunshine of Your Love”, diverse canzoni di Disraeli Gears furono rapidamente abbandonati dalle esibizioni a metà del 1967, favorendo jam più lunghe invece di brevi canzoni pop. “I’m Going Wrong” è stata l’unica canzone aggiuntiva dell’album che il gruppo ha suonato dal vivo. In effetti, durante i loro spettacoli di reunion del 2005 a Londra, la band ha suonato solo tre brani dei Disraeli Gears: “Outside Woman Blues”, “I’m Going Wrong” e “Sunshine of Your Love”; nelle loro esibizioni di New York del 3 ottobre 2005, “Tales of Brave Ulysses” è stato anche incluso nella scaletta.Nell’agosto 1967, la band suonò le loro prime date da headliner negli Stati Uniti, prima al Fillmore di San Francisco e poi al The Pinnacle di Los Angeles. I concerti hanno avuto un grande successo e si sono dimostrati molto influenti sia sulla band stessa che sulla florida scena hippy che li circondava. Dopo aver scoperto un pubblico in ascolto in crescita, la band ha iniziato ad allungarsi sul palco, incorporando più tempo nel loro repertorio, alcune canzoni raggiungendo jam di venti minuti. Lunghe jam prolungate in numeri come “Spoonful”, “NSU”, “I’m So Glad” e “Sweet Wine” sono diventate le preferite dal vivo, mentre canzoni come “Sunshine of Your Love”, “Crossroads” e ” Tales of Brave Ulysses “sono rimaste ragionevolmente brevi.
Nel 1968 arrivò la terza uscita della band, Wheels of fire, in cima alle classifiche americane.

L’album è stato registrato in una serie di brevi sessioni dal luglio 1967 al giugno 1968.  Ancora una novità relativa, il doppio album di due dischi LP era adatto agli assoli estesi. Le registrazioni dello studio The Wheels of Fire hanno mostrato che la band si stava allontanando dal blues e più verso uno stile rock semi-progressivo evidenziato da tempi dispari e da vari strumenti orchestrali.
Tuttavia, la band ha registrato “Sitting on Top” di  Howlin Wolf of the World “e” Born Under a Bad Sign “di Albert King. Secondo un’intervista della BBC a Clapton, la casa discografica, la Atco Records, che si occupava anche di Albert King, chiese alla band di scrivere “Born Under a Bad Sign”, che divenne una traccia popolare fuori dal disco.
La canzone di apertura, “White Room” ha avuto un grande airplay radio. Un’altra canzone, “Politician”, è stata scritta dalla band in attesa di esibirsi dal vivo alla BBC.  Il secondo disco dell’album conteneva tre registrazioni dal vivo dalla Winterland Ballroom e una dal Fillmore. Il secondo assolo di Clapton di “Crossroads” è arrivato tra i primi 20 in più liste di “più grandi assoli di chitarra”.
Dopo il completamento di Wheels of Fire a metà del 1968, i membri della band si erano stancati del loro faticoso programma di tournée e dei volumi sempre più rumorosi, e volevano andare per la propria strada. Baker dichiarò in un’intervista del 2006 con la rivista Music Mart: “È arrivato al punto in cui Eric mi ha detto: ‘Ne ho abbastanza di questo’, e ho detto di sì. Non potevo sopportarlo. L’ultimo L’anno con Cream è stato solo un’agonia. Ha danneggiato permanentemente il mio udito e oggi ho ancora problemi di udito a causa del volume assoluto durante l’ultimo anno di Cream. Ma non è iniziato così. Nel 1966, fu grande. È stata davvero una meravigliosa esperienza musicalmente, ed era appena entrato il regno della stupidità. ”
La relazione infuocata di Bruce e Baker si è dimostrata ancora peggiore a causa della tensione esercitata sulla band dai tour non-stop, costringendo Clapton ad interpretere il ruolo perpetuo di peacekeeper.
Clapton si era anche interessata alla musica dell’ex gruppo di supporto di Bob Dylan, ora noto come Band, e al loro album di debutto, Music from Big Pink,  che si rivelò una gradita boccata d’aria fresca a Clapton rispetto al psichedelia e volume che avevano definito Cream. Inoltre, aveva letto una scottante recensione di Cream su Rolling Stone, una pubblicazione che aveva molto ammirato, in cui il recensore, Jon Landau, lo definiva un “maestro del cliché del blues”. Sulla scia di quell’articolo, Clapton voleva finire i Cream e perseguire una direzione musicale diversa.All’inizio del tour d’addio della band, il 4 ottobre 1968, a Oakland, in California, quasi l’intero set consisteva in brani di Wheels of Fire: “White Room”, “Politician”, “Crossroads”, “Spoonful” e “Deserted Cities of the Heart “, con” Passing the Time “che sostituiva” Toad “per un assolo di batteria. “Passing the Time” e “Deserted Cities” sono stati rapidamente rimossi dalla scaletta e sostituiti da “Sitting on Top of the World” e “Toad”.

Si passa ora ai Blind Faith.

Una risposta a "Le bands : Cream ★"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...