Vai al contenuto

Le bands : The Nice

Annunci

I Nice si sono evoluti da Gary Farr e T-Bones, di cui il tastierista Keith Emerson e il bassista Lee Jackson erano entrambi membri prima che la band si dissolvesse all’inizio del 1967.
Emerson ha poi suonato brevemente con i VIP, che hanno fatto un tour allo Star-Club di Amburgo, e il suo stile è stato influenzato dall’organista Don Shinn, incluso alzarsi per suonare lo strumento e dondolarlo sul palco. 
Nel frattempo, P.P Arnold, un artista che aveva raggiunto un livello di popolarità più elevato nel Regno Unito rispetto ai sui nativi Stati Uniti, non era contento della sua band di supporto, i Blue Jays, e voleva sostituirli.
Il suo autista ha suggerito che Emerson sarebbe stato in grado di mettere insieme un gruppo del genere.
Emerson era d’accordo, ma solo a condizione che la band potesse esibirsi da sola come act di riscaldamento.
Dal momento che in realtà significava ottenere due band al prezzo di una, il manager Andrew Loog Oldham ha prontamente accettato.
Emerson reclutò Jackson, il batterista Ian Hague e l’ex chitarrista degli Attack  , David O’List, quest’ultimo su raccomandazione del giornalista Chris Welch.  Il nome deriva da Arnold che disse: “Ecco che arriva il Naz”,  che il gruppo ha definito “il bello”.
La band ha suonato il suo primo concerto nel maggio 1967 e ha avuto la sua prima grande occasione al 7 ° National Jazz and Blues Festival a Windsor il 13 agosto. Oldham era riuscito ad assicurarsi un set separato per il gruppo in una tenda laterale lontano dall’accompagnamento di Arnold sul palco principale, dove hanno attirato l’attenzione.
La settimana successiva, Welch scrisse su Melody Maker che “era la prima volta che vedevo un gruppo guadagnarsi il suo primo seguito in circostanze abbastanza drammatiche”.
Quando Arnold tornò alla sua famiglia negli Stati Uniti poco dopo, Oldham offrì al gruppo un contratto tutto suo.
Hauge non era interessato alla direzione “progressive” in cui il gruppo voleva andare, quindi è stato sostituito dall’ex batterista Mark Leeman.
Ora una band a sé stante, i Nice hanno ampliato le loro attrezzature, reclutando i  roadies Bazz Ward e  Lemmy (futuro Motorhead), l’ultimo dei quali ha fornito a Emerson un pugnale cerimoniale della Gioventù Hitleriana da infilare nelle chiavi del suo organo Hammond. Trascorsero la fine del 1967 in un pacchetto di tour con  Jimi Hendrix, Pink Floyd, the Move e Amen Corner.
L’allora leader dei Pink Floyd,  Syd Barrettt, perse diversi concerti e O’List dovette sostituirlo. Il primo album del gruppo , The Thoughts of Emerlist Davjack , fu registrato durante l’autunno del 1967 e nell’ottobre di quell’anno registrarono la loro prima sessione per il programma radiofonico di John Peel Top Gear.

 

L’album includeva influenze classiche e jazz tra cui estratti della Sinfonietta di Leoš Janáček e una riorganizzazione del “Blue Rondo a la Turk” di Dave Brubeck ribattezzato “Rondo”, cambiando la time signature dall’originale 9/8 al 4/4 nel processo.
Il gruppo si scontrò con il produttore Oldham in studio per la lunghezza della traccia, ma alla fine vinse l’argomento; l’intero brano di otto minuti è stato incluso nell’album.
Dopo che l’album fu pubblicato, il gruppo si rese conto che Oldham aveva un conflitto di interessi come manager e proprietario della casa discografica, quindi assunsero il giornalista sportivo Tony Stratton-Smith per assumere le funzioni di gestione.
Per il loro secondo singolo, i Nice hanno creato un arrangiamento di “America” ​​di Leonard Bernstein che Emerson ha descritto come la prima canzone strumentale di protesta in assoluto.
Il brano utilizzava il tema principale del brano di Bernstein (da West Side Story) ma includeva anche frammenti della New World Symphony di Dvořák.
Il singolo si conclude con il figlio di tre anni di Arnold che pronuncia le battute “L’America è gravida di promesse e anticipazioni, ma viene uccisa per mano dell’inevitabile”.
Il nuovo accordo è stato pubblicato con il titolo “America (second emendament)” come riferimento puntuale alla disposizione della Carta dei diritti degli Stati Uniti per il diritto di portare armi .
Nel luglio 1968, Immediate Records pubblicizzò il singolo con un controverso poster che ritraeva i membri del gruppo con ragazzini in ginocchio, con immagini sovrapposte dei volti di John F.Kennedy, Robert F.Kennedy e Martin Luther King Jr. sulle teste dei bambini. .
Un portavoce della band ha detto: “Diversi negozi di dischi si sono rifiutati di immagazzinare il nostro singolo attuale …. la sensazione piacevole se i poster vengono pubblicati negli Stati Uniti faranno un danno considerevole”.
Durante il tour che seguì l’uscita del loro secondo album a luglio, il gruppo ha generato polemiche quando Emerson ha bruciato una bandiera americana sul palco durante un’esibizione di “America” ​​in un evento di beneficenza, Come Back Africa, alla Royal Albert Hall di Londra.
Al gruppo è stato successivamente vietato di suonare di nuovo nel locale.
Nell’estate del 1968, il gruppo si era preoccupato dell’affidabilità di O’List  e le cose precipitarono dopo un concerto alla Fairfield Hall di Croydon a settembre.
Secondo Ward, O’List ha avuto un alterco con lui a metà esibizione. Emerson successivamente convocò una riunione della band con Jackson e Davison e dichiarò categoricamente che O’List avrebbe dovuto essere licenziato.
Hanno accettato, e subito dopo la loro esibizione al The Ritz, Bournemouth in ottobre, è stato licenziato da Stratton-Smith con il resto della band presente. 
O’List, tuttavia, afferma di aver lasciato la band volontariamente perché era arrabbiato per la decisione di Stratton-Smith di fare di Emerson il front man, dicendo: “Ho lasciato la band e ho aspettato che Keith si mettesse in contatto … avrei dovuto andato direttamente a Keith, ma non l’ho fatto. “

I Nice pensarono brevemente di cercare un sostituto, con Steve Howe che provava a un’audizione. Howe andava d’accordo con il resto della band, ma una settimana dopo ci ripensò e decise di non unirsi. 
Emerson ha cercato di imparare la chitarra in modo da poter coprire alcune delle vecchie parti di O’List, ma ha rinunciato dopo un concerto.
Il secondo LP Ars Longa Vita Brevis della band conteneva un arrangiamento dell’Intermezzo dalla Karelia Suite di Jean Sibelius, che l’amico della band Roy Harper aveva raccomandato di coverizzare,  e il secondo lato dell’album era una suite che includeva un arrangiamento di un movimento da JS Bach’s Brandenburg Concerto No. 3. Il gruppo ha utilizzato per la prima volta un’orchestra in alcune parti della suite. 

 

La band era in cartellone all’Isle of Wight Festival del 1969 [e fece un breve tour in Irlanda con gli Yes e la Bonzo Dog Doo-Dah Band che, a detta di tutti, era irta di problemi logistici. 
(continua)

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: