Vai al contenuto

Le bands : Procol Harum

The Paramounts, con sede a Southend-on-Sea, Essex, guidati da Gary Brooker e Robin Trower , con Chris Copping e B.J Wilson, ottenne un moderato successo britannico nel 1964 con la loro versione di “Poison Ivy” di Jerry Leiber e Mike Stoller che ha raggiunto il numero 35 nella UK Singles Chart.
Incapaci di generare alcun successo successivo, il gruppo si sciolse nel 1966.
I Paramount furono messi sotto contratto da EMI UK per le loro versioni; fino a quando, il  giorno prima che i Procol Harum si unissero di nuovo con EMI UK, furono chiamati The Pinewoods.
Un’offerta dell’ultimo minuto della nascente etichetta Island Records di Chris Blackwell è stata respinta da Brooker e dalla band.
Nell’aprile 1967, Brooker iniziò a lavorare come cantautore e formò Procol Harum con il non-Paramounts Keith Reid (poeta), l’organista  Matthew Fisher, il chitarrista Ray Royer e il bassista David Knights. 
Guy Stevens, il loro manager originale, chiamò la band come un gatto birmano, che era stato allevato da Eleonore Vogt-Chapman e apparteneva a Liz Coombes. 
Il nome “cat fancy” del gatto era Procul Harun, in quanto Procul era il prefisso dell’allevatore.
In assenza di un’origine definitiva, il nome della band ha attirato varie interpretazioni, che si dice essere (errato) latino per “al di là di queste cose”; il latino corretto sarebbe procul hīs.
Il nome della band è spesso errato; spesso con “Procul”, “Harem” o altre varianti.
Agli Olympic Studios, nel sud-ovest di Londra, con il batterista di sessione (e non Paramount) Bill Eyden, il produttore Denny Cordell e l’ingegnere del suono Keith Grant, il gruppo ha registrato “A Whiter Shade of Pale”, ed è stato rilasciato il 12 Maggio 1967.
Con un struttura che ricorda la musica barocca, una contromelodia basata sulla Orchestral Suite JS Bach n. 3 in re maggiore suonata dall’organo Hammond di Fisher, dalla voce del Brooker e dai testi di Reid, il singolo ha raggiunto il n. 1 nella UK Singles Chart e nella classifica canadese RPM Magazine.
Ha fatto quasi altrettanto negli Stati Uniti, raggiungendo il n. 5.
In Australia, è stato il numero 1 per molte settimane, stabilendo un record di 8 settimane a Melbourne.
Dopo che “A Whiter Shade of Pale” divenne un successo, la band iniziò a consolidare il suo successo in studio facendo tournée, con il nuovo batterista ufficiale Bobby Harrison aggiunto alla line-up; il suo debutto dal vivo si aprì per  Jimi Hendrix nel 1967.
Il singolo di follow-up del gruppo, “Homburg”, con un cambio di line-up dell’ex Paramounts BJ Wilson alla batteria e Robin Trower alla chitarra (sostituendo rispettivamente Harrison e Royer, che uscirono per formare la band Freedom), ha raggiunto il n. 6 nel Regno Unito, il n. 15 in Canada e il n. 34 negli Stati Uniti.
L’album in studio di debutto  Procol Harum del gruppo è stato registrato tra i due singoli di successo, ed è stato rilasciato all’inizio di settembre negli Stati Uniti, ma è stato trattenuto fino a dicembre 1967 nel Regno Unito.

(continua)

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: