Vai al contenuto

Guitar corner : Yngwie Malmsteen ★

Annunci

Malmsteen è nato Lars Johan Yngve Lannerbäck a Stoccolma, in Svezia, il terzo figlio di una famiglia di musicisti.
All’età di dieci anni Malmsteen ha creato la sua prima band, i Track on Earth, composta da se stesso e un amico di scuola che suonava la batteria. All’età di dodici anni prese il cognome da nubile di sua madre Malmsten come cognome, poi lo cambiò leggermente in Malmsteen e cambiò il suo terzo nome Yngve in “Yngwie”.
Da adolescente fu fortemente influenzato dalla musica classica, in particolare il violinista e compositore italiano virtuoso del 19 ° secolo Niccolò Paganini, così come Johann Sebastian Bach, un polistrumentista tedesco e compositore del 18 ° secolo.  Durante questo periodo, ha anche scoperto la sua più importante influenza di chitarra, Ritchie Blackmore. Malmsteen ha affermato che, nonostante abbia goduto della sua musica, Jimi Hendrix non ha avuto alcun impatto musicale su di lui e non ha contribuito al suo stile, ma ha guardato il 18 settembre 1970 notizie televisive sulla sua morte, in cui venivano mostrate le riprese di Hendrix che stava fracassando e bruciando la sua chitarra al Monterey Pop Festival del 1967 che fece pensare al giovane Malmsteen: “È davvero bello”.
All’inizio del 1982 (quando Malmsteen aveva 18 anni), Mike Varney della Shrapnel Records, che aveva ascoltato una demo  di Malmsteen del 1978 intitolata Demo Powerhouse, portò Malmsteen negli Stati Uniti. Ha suonato brevemente con la band  Steeler in una parte del suo album omonimo del 1983. In seguito è apparso con Graham Bonnett nella band Alcatrazz, suonando nel suo debutto nel 1983 No parole from Rock ‘n’ Roll e nel 1984 live album. Nel 1984, Malmsteen pubblicò il suo primo album da solista Rising force, con Barriemore Barlow dei Jethro Tull alla batteria e il tastierista Jens Johansson.

Il suo album doveva essere un side-project strumentale di Alcatrazz, ma alla fine è stato caratterizzato dalla voce di Jeff Scott Soto e Malmsteen ha lasciato gli Alcatrazz poco dopo l’uscita di Rising Force.
Rising Force ha vinto il premio della rivista Guitar Player Magazine per il miglior album rock ed è stato nominato per un Grammy come “Best Rock Instrumental”, raggiungendo il n. 60 nella classifica degli album di Billboard. Yngwie J. Malmsteen’s rising force (come la sua band fu successivamente conosciuta) uscì per la prima volta su  (1985). La band ha reclutato Anders Johansson, il fratello di Jens Johansson, per suonare la batteria e il bassista Marcel Jacob per registrare e fare tournée con la band.
Il secondo album di Malmsteen fu Marching Out .

Jacob è partito nel mezzo di un tour ed è stato sostituito da Wally Voss. Il terzo album di Malmsteen, Trilogy, con la voce di Mark Boals (e Malmsteen sia per chitarra che per basso), fu pubblicato nel 1986.

Nel 1987, l’ex cantante dei Rainbow Joe Lynn Turner e il bassista Bob Daisley si unirono alla band. Quell’anno, Malmsteen ha avuto un grave incidente d’auto, schiantandosi con il suo V12 Jaguar E-Type su un albero, che lo ha messo in coma per una settimana.
Sono stati segnalati danni ai nervi alla mano destra. Durante questo periodo, la madre di Malmsteen morì di cancro.
Nell’aprile 1988, ha pubblicato il suo quarto album  Odyssey

Odyssey è stato il suo album di maggior successo, in parte grazie al successo del suo primo singolo “Heaven Tonight”.
Gli spettacoli in Unione Sovietica durante il tour dell’Odissea furono registrati e pubblicati nel 1989 come quinto album Trial di Fire: Live in Leningrado.
La classica formazione della Rising Force con Malmsteen e i fratelli Johansson fu sciolta nel 1989 quando Jens Johansson si unì a Dio e Anders si unì ai Blue Murder.
Lo stile neoclassic metal di Malmsteen divenne popolare tra alcuni chitarristi durante la metà degli anni ’80, con contemporanei come Jason BeckerPaul GilbertVinnie Moore che diventarono importanti acts.
Alla fine del 1988 fu rilasciata la  Fender Stratocaster Signature di Malmsteen insieme al modello di  Eric Clapton  , rendendoli così i primi due artisti ad avere sul mercato un modello personale dello storico brand americano.

The Yngwie Malmsteen Collection (1991), Fire & Ice (1992)

e The Seventh Sign (1994).

Nonostante il suo successo iniziale e continuo in Europa e in Asia, all’inizio degli anni ’90 gli stili heavy metal, come il metal neoclassico e lo shred, erano passati di moda negli Stati Uniti.
Nel 1993, la futura suocera di Malmsteen – che si oppose al suo fidanzamento con sua figlia – lo fece arrestare per aver presumibilmente tenuto in ostaggio sua figlia con una pistola.
Le accuse furono successivamente ritirate.
Malmsteen ha continuato a registrare e pubblicare album sotto l’etichetta discografica giapponese Pony Canyon e ha mantenuto un seguito devoto tra i fan in Europa e Giappone e, in misura minore, negli Stati Uniti.
Nel 2000, ha firmato un contratto con l’etichetta discografica statunitense Spitfire e ha pubblicato il suo catalogo degli anni ’90 sul mercato statunitense per la prima volta, incluso quello che considera il suo capolavoro, Concerto Suite for Electric Guitar and Orchestra, registrato con la Filarmonica ceca a Praga .
Nella seconda metà degli anni ’90, Malmsteen pubblicò gli album Magnum Opus (1995),

Facing the Animal (1997),

e Alchemy (1999).
Nel 1996, Malmsteen ha unito le forze con gli ex membri della band Jeff Scott Soto e Marcel Jacob sull’album Human Clay dove ha suonato la chitarra solista nel brano “Jealousy”.
Ha partecipato con i Saxon alla canzone Denim And Leather nel loro album dal vivo The Eagle Has Landed – Part II.
Yngwie ha registrato le tracce “Enigma suite” e “All opponable thumbs” con i suoi ex membri della band Jens Johansson e Anders Johansson nel loro album Johansson / Sonic Winter.
Dopo l’uscita di War to End All Wars nel 2000, il cantante  Mark Boals lasciò la band.
È stato sostituito dall’ex cantante dei Rainbow Doogie White, la cui voce è stata ben accolta dai fan.

Nel 2003, Malmsteen si unì a  Joe Satriani Steve Vai come parte del supergruppo G3, un tour che metteva in risalto le esibizioni di chitarra.
Malmsteen ha fatto due apparizioni come ospite negli album del tastierista Derek Sherinian Black Utopia (2003) e Blood of the Snake (2006) dove Malmsteen suona sugli stessi brani di Al Di Meola e Zakk Wylde.
Nel 2004, Malmsteen ha fatto due cameo in Harvey Birdman, Attorney at Law.
Nel 2005 Unleash the Fury è stato pubblicato dalla Spitfire Records.
Come affermato in un numero della rivista “Guitar World”, ha intitolato così questo album dopo un famigerato “incidente aereo”, avvenuto su un volo per il Giappone durante un tour del 1988.
Era ubriaco e si comportava in modo odioso, finché non si è addormentato ed è stato svegliato da una donna che gli versava addosso una brocca di acqua ghiacciata. Infuriato, gridò: “Hai liberato la fottuta furia!”
L’audio di questo incidente è stato registrato su nastro da un altro membro della band. Malmsteen dice che il nome dell’album si riferisce sia all’energia dell’album che all’incidente.
L’uscita di Unleash the Fury è stata seguita da una versione in DVD di Concerto Suite per chitarra elettrica e orchestra in mi bemolle minore op. 1 – Con la New Japan Philharmonic Live.
Il DVD racconta la prima volta che Malmsteen ha suonato di fronte a un pubblico dal vivo con un’orchestra, un’esperienza che definisce “divertente ma anche estremamente spaventosa”.
Nel 2007, Malmsteen è stato premiato nella versione Xbox 360 di Guitar Hero II.
I giocatori possono ricevere il premio “Yngwie Malmsteen” premendo 1000 o più note in successione.
Febbraio 2008 ha visto la sostituzione del cantante Doogie White con l’ex Iced Earth Judas Priest e l’attuale cantante dei Beyond Fear Tim Ripper Owens, con il quale Malmsteen aveva registrato una volta una cover della canzone di Ozzy Osbourne “Mr. Crowley”, per il tributo a Osbourne del 2000 album Bat Head Soup: A Tribute to Ozzy.
Il primo album di Malmsteen con Owens si intitola Perpetual Flame ed è stato rilasciato il 4 ottobre.
Il 25 novembre 2008, Malmsteen ha rilasciato tre delle sue canzoni (“Caprici Di Diablo”, “Damnation Game” e “Red Devil”) come contenuto scaricabile per i videogiochi Rock Band Rock Band 2 e successivamente Rock Band 3.
Nel 2008, Malmsteen è stato ospite speciale del programma VH1 Classic “That Metal Show”.
Il 10 marzo 2009, l’etichetta Rising Force di Malmsteen aveva lanciato la sua nuova uscita Angels of Love, un album strumentale, che presenta arrangiamenti acustici di alcune delle sue ballate più famose.
Nell’agosto 2009, la rivista Time ha inserito Malmsteen n. 9 nella sua lista dei 10 migliori chitarristi elettrici di tutti i tempi.
Malmsteen ha recentemente pubblicato un’altra compilation di album intitolata High Impact l’8 dicembre 2009.
Il 23 novembre 2010 è stato rilasciato Relentless, il secondo album con Tim “Ripper” Owens alla voce.
La versione americana prevedeva un remake di “Arpeggios From Hell” come bonus track.
Yngwie è apparso in Late Night con Jimmy Fallon il 3 febbraio 2011 per promuovere il suo album.
Il 6 agosto 2011, Malmsteen ha fatto un’altra apparizione negli Stati Uniti, interpretando una versione di The Star-Spangled Banner prima di una partita tra i St. Louis Cardinals e Florida Marlins al Sun Life Stadium.
Anche se raramente visto nel suo paese natale, la Svezia, Malmsteen ha suonato lì un concerto nel 2012.
Il 7 luglio ha concluso il Getaway Rock Festival a Gävle, che era l’headliner con Nightwish e Manowar.
Il 5 dicembre 2012, Malmsteen ha pubblicato l’album Spellbound.
Il 12 giugno 2014, Malmsteen ha dato il via al suo “Guitar Gods 2014 Tour” presso la F.M. Kirby Center di Wilkes-Barre, Pennsylvania, insieme all’ex chitarrista dei  Guns ‘n’ roses Ron Bumblefoot Thal e al chitarrista Gary Hoey.  Nel febbraio 2015, è stato annunciato che Malmsteen era in studio a lavorare su un nuovo album.
Ad aprile e maggio 2016, Malmsteen è stato uno dei cinque chitarristi presenti nel tour Generation Axe.
Nel 2018, è stato annunciato che Malmsteen aveva firmato con Mascot Records, con un nuovo album in studio previsto per l’anno successivo. 

 

 

Annunci

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: