Vai al contenuto

Guitar corner : Robert Johnson

Robert Leroy Johnson (8 maggio 1911 – 16 agosto 1938) era un cantante, cantautore e musicista blues americano. Le sue registrazioni di riferimento nel 1936 e nel 1937 mostrano una combinazione di canto, abilità di chitarra e talento di compositore che ha influenzato le generazioni successive di musicisti. La vita e la morte scarsamente documentate di Johnson hanno dato origine a molte leggende. Quello più vicino alla sua vita è che ha venduto la sua anima al diavolo a un bivio locale per raggiungere il successo musicale. Ora è riconosciuto come un maestro del blues, in particolare lo stile Delta blues.Come artista itinerante che ha suonato principalmente agli angoli delle strade, nei locali di juke e nelle danze del sabato sera, Johnson ha avuto scarso successo commerciale o riconoscimento pubblico nella sua vita. Ha partecipato solo a due sessioni di registrazione, una a San Antonio nel 1936 e una a Dallas nel 1937, che ha prodotto 29 brani distinti (con 13 riprese alternative sopravvissute) registrate dal famoso produttore Country Music Hall of Fame Don Law. Queste canzoni, registrate a bassa fedeltà in studi improvvisati, erano la totalità della sua uscita registrata. La maggior parte furono rilasciati come singoli da 10 pollici, 78 giri / min dal 1937 al 1938, con alcuni rilasciati dopo la sua morte. Oltre a queste registrazioni, si sapeva molto poco di lui durante la sua vita al di fuori del piccolo circuito musicale nel Delta del Mississippi dove trascorse gran parte della sua vita; gran parte della sua storia è stata ricostruita dopo la sua morte dai ricercatori.La sua musica ebbe un seguito piccolo, ma influente, durante la sua vita e nei due decenni successivi alla sua morte. Alla fine del 1938 John Hammond lo cercò per un concerto alla Carnegie Hall, From Spirituals to Swing, solo per scoprire che Johnson era morto. La Brunswick Records, proprietaria delle registrazioni originali, fu acquistata dalla Columbia Records, dove Hammond era impiegato. Il musicologo Alan Lomax andò nel Mississippi nel 1941 per registrare Johnson, anche se non sapeva della sua morte. Law, che all’epoca lavorava per la Columbia Records, riunì una raccolta di registrazioni di Johnson intitolata King of the Delta Blues Singers, che fu pubblicata dalla Columbia nel 1961. È ampiamente riconosciuto per aver finalmente portato il lavoro di Johnson a un pubblico più vasto. L’album sarebbe diventato influente, specialmente sul nascente movimento blues britannico;  Eric Clapton ha definito Johnson “il cantante blues più importante che sia mai esistito”.
Musicisti come Bob Dylan, Keith Richards e Robert Plant hanno citato sia i testi di Johnson che la sua musicalità come influenze chiave sul proprio lavoro. Molte delle canzoni di Johnson sono state coverizzate nel corso degli anni, diventando successi per altri artisti, e i suoi licks di chitarra e testi sono stati presi in prestito da molti musicisti successivi.

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: