Vai al contenuto

Le bands : Weather report

Joe ZawinulWayne Shorter si erano conosciuti e diventarono amici nel 1959 mentre suonavano nella Big Band di Maynard Ferguson. Zawinul suonò con il gruppo di Cannonball Adderly negli anni ’60, mentre Shorter si unì a Jazz Messengers di  Art Blakey e, nel 1964, al secondo grande quintetto di Miles Davis.
Durante questo decennio, entrambi gli uomini si sono fatti un nome tra i migliori compositori del jazz.
In seguito Zawinul si unì a Shorter per contribuire alle registrazioni musicali di fusion iniziale di Miles Davis, ed entrambi gli uomini facevano parte dei gruppi di studio che registrarono i principali album di Davis In a Silent Way (1969) e Bitches Brew (1970).  Di conseguenza, i Weather Report sono stati spesso visti come uno spin-off delle band di Miles Davis tra la fine degli anni ’60 e l’inizio degli anni ’70,  sebbene Zawinul non abbia mai fatto parte del programma di tournée di Davis.
La band è stata inizialmente creata per esplorare una musica più impressionista e individualista (o, come diceva Zawinul, “lontano da tutte quelle otto merde  …e poi bridge”)
C’è qualche disputa su come si formarono all’inizio.
Secondo Zawinul, iniziò quando lui e Shorter reclutarono un altro associato di Miles Davis, il bassista ceco di formazione classica Miroslav Vitous, che aveva precedentemente suonato con ciascuno di loro separatamente (così come con Herbie Mann, Bob Brookmeyer, Stan Getz, e Chick Corea). Secondo lo stesso Vitouš, furono lui e Shorter a fondare la band, con Shorter che in seguito portò Zawinul.
Qualunque sia la storia vera, sono stati quei tre musicisti – tutti compositori – che hanno formato il nucleo iniziale del progetto.
Per completare la band, Zawinul, Shorter e Vitouš hanno portato l’ex batterista di McCoy Tyner Alphonse Mouzon e hanno iniziato a registrare il loro album di debutto alla ricerca di un percussionista ausiliario a tempo pieno.
Le reclute iniziali furono Don Alias ​​e la percussionista  sinfonica Barbara Burton. Durante la registrazione, Alias ​​ha litigato con Zawinul (presumibilmente a causa del fatto che Zawinul era troppo dittatoriale sull’approccio alle percussioni) e l’innovativo percussionista brasiliano Airto Moreira (l’ennesimo alunno di Davis) è stato coinvolto per completare il disco. Anche il chitarrista  John McLaughlin è stato invitato a far parte del gruppo, ma ha deciso di proseguire la sua carriera da solista.
L’album di debutto Weather Report (1971) ha suscitato grande scalpore nel mondo del jazz al suo arrivo, a causa dei vari talenti dei membri del gruppo e del loro approccio non ortodosso alla loro musica.

 

L’album presentava un suono più morbido di quanto sarebbe stato negli anni successivi, utilizzando prevalentemente il basso acustico, con Shorter che suona esclusivamente sassofono soprano. Si basava sugli esperimenti d’avanguardia che Zawinul e Shorter avevano sperimentato con Miles Davis su Bitches Brew, tra cui l’evitamento della composizione testa-e-coro a favore di ritmo e movimento continui. La rivista DownBeat ha descritto l’album come “musica oltre la categoria”.
Sebbene Airto Moreira abbia completato la registrazione dell’album di debutto dei Weather Report, i suoi impegni  con Miles Davis gli hanno impedito di esibirsi dal vivo con il gruppo.  Barbara Burton si è esibita alla prima residenza dei Weather Report (una settimana di esibizioni al Paul’s Mall di Boston , prima dell’uscita dell’album), ma non è riuscita a venire a patti con Zawinul per i piani del tour.  Zawinul ha successivamente rimosso i suoi crediti all’album sia quelli di Alias, lasciando Moreira come unico percussionista accreditato. Per successivi concerti,  Dom Um Romao è stato reclutato come nuovo percussionista del gruppo su raccomandazione di Moreira. Dopo ulteriori concerti a Filadelfia,i Weather Report hanno iniziato un tour in Europa. A seguito di disaccordi durante il tour, Mouzon è stato sostituito da un altro ex batterista di McCoy Tyner, Eric Gravatt.
Nel 1972, i Weather Report pubblicano il loro secondo album, I sing the body electric.

 

La prima parte presentava nuove registrazioni in studio, mentre la seconda parte era stata presa da registrazioni dal vivo di un concerto a Tokyo, con la formazione full-band di Zawinul, Shorter, Vitouš, Gravatt e Um Romão (e successivamente disponibile per intero come il Giappone -solo doppio album Live in Tokyo).
Il lato studio ha utilizzato versioni estese della band, tra cui vari artisti ospiti, suggerendo che i Weather Report non erano necessariamente una jazz band integrale, ma potrebbero probabilmente funzionare come un progetto espandibile creato per realizzare la musica dei suoi tre compositori. L’album presentava anche il primo utilizzo da parte di Zawinul di un sintetizzatore (uno strumento con il quale sarebbe diventato molto presente nel jazz) e di effetti sonori.
I Sing the Body Electric ha anche mostrato i primi segni di un cambiamento nell’equilibrio di controllo all’interno della band, lontano dall’approccio più collettivo dell’album di debutto. Durante l’anno successivo questa tendenza si sarebbe sviluppata ulteriormente.
In Sweetnighter del 1973, Weather Report iniziarono ad abbandonare il formato principalmente di improvvisazione di gruppo acustico e la band iniziò a prendere una nuova direzione. Principalmente su istigazione di Zawinul, Weather Report è diventato più orientato al jazz funk e groove, attingendo più pesantemente alle influenze R&B e al denso lavoro di tastiera elettrica aggiungendo più struttura sia alle sezioni pre-scritte che a quelle di improvvisazione.

Il cambio di approccio ha influenzato profondamente la band. Il funk ripetitivo non si adattava ai talenti di Vitouš. Zawinul giudicò l’approccio di Gravatt inadatto per alcuni dei nuovi pezzi che aveva scritto.  Andew White era tornato a suonare occasionalmente il corno inglese nell’album, ma Zawinul lo ha anche impiegato al basso in tre tracce per ottenere lo stile di esecuzione funk richiesto.  Per ragioni simili, il batterista / compositore Herschel  Dwellingham ha suonato la batteria in quattro dei sei brani dell’album, sostituendo Gravatt interamente in tre di essi, in “Non-Stop Home” Dwellingham e Gravatt hanno suonato insieme, con Gravatt l’unico batterista solo in “125th Street Congress”. 
Muruga Booker ha anche contribuito con le percussioni alle sessioni insieme a Dom Um Romão.)
Gravatt ha preso male la sostituzione nelle sessioni in studio e ha lasciato la band alla fine della registrazione, trasferendosi a Minneapolis per unirsi alla band Natural Life. Molti anni dopo, Zawinul ha reso omaggio alle capacità di Gravatt e ha dichiarato di essere stato il migliore dei batteristi “pure jazz” della band, oltre ad essere “dal lato jazz … il mio preferito di tutti”.
Con Gravatt andato e Dwellingham non disponibile per il tour, l’ex batterista degli Sly and the family stone Greg Errico ha suonato nel tour di Sweetnighter, ma non è rimasto con la band in seguito.
A questo punto, Vitouš e Zawinul si sono trovati ai ferri corti creativi, dal momento che il primo ha preferito l’approccio originale di Weather Report e il secondo ha voluto continuare ulteriormente lungo la strada del funk. Retrospettivamente, Zawinul ha accusato Vitouš di non essere in grado di suonare il funk in modo convincente (cosa che Greg Errico ha confermato) e ha affermato di non aver fornito abbastanza musica per la band.
Vitouš ribatté che in realtà aveva portato delle composizioni, ma che Zawinul non era stato in grado di suonarle.
Vitouš ha anche accusato Zawinul di essere stato “un manipolatore di prima classe” interessato principalmente al successo commerciale.
Quando Shorter si schierò con Zawinul, l’originale collaborazione di tre uomini si interruppe in modo aspro e Vitouš lasciò Weather Report, passando a un’illustre carriera alla guida della sua band e guadagnandosi il rispetto come compositore. Il suo contributo finale a Weather Report fu quello di suonare il basso su una singola traccia, che apparve nell’album del 1974 Mysterious Traveller (“American Tango”, che aveva scritto insieme a Zawinul).

 

La partenza di Vitouš ha segnato la fine della prima fase di Weather Report e lo spostamento del dominio creativo complessivo della band a Josef Zawinul, sebbene Shorter sia rimasto una parte integrante, influente e vitale del progetto. Vitouš ha successivamente accusato sia Zawinul che Shorter di aver usato un gioco scorretto per escluderlo dalla band, negare la portata del suo contributo alla storia e all’approccio creativo di Weather Report, e di averlo pure ingannato per il compenso.
Il sostituto di Vitouš fu il bassista elettrico di Filadelfia Alphonso Johnson (ex sideman del musicista pop-fusion Chuck Mangione).
Reclutato da Shorter, Johnson era un musicista flessibile più che in grado di fornire l’elemento funk che Zawinul desiderava.
Fu anche uno dei primi sostenitori del Chapman Stick, che può essere ascoltato suonare in alcune delle registrazioni live di Weather Report del periodo.
L’album di successo di Weather Report fu Mysterious Traveller del 1974, che conteneva anche il debutto del nuovo batterista Ishmail Wilburn.
L’album ha continuato il processo di Sweetnighter di ridurre gli elementi free-jazz degli album precedenti, ma ha anche mostrato una tecnica compositiva più sviluppata.
Zawinul ha sfruttato i miglioramenti nella tecnologia dei sintetizzatori nella registrazione e ha iniziato ad aggiungere effetti sonori elaborati (come folle esultanti, grida infantili e rumori che ricordano gli alieni di fantascienza).
Mysterious Traveler è stato il secondo album di Weather Report a vincere l’Album dell’anno sulla rivista DownBeat.
Secondo Zawinul, Wilburn ha apparentemente “perso il cuore” in tour (nonostante si sia esibito bene in studio).
Per sostenere la musica, la band ha assunto un altro batterista, Darryl Brown, per suonare al suo fianco.
Alla fine del tour, sia Wilburn che Brown lasciarono la band (così come Dom Um Romão) e Weather Report fu, ancora una volta, senza batterista.
Per la prossima serie di sessioni in studio, Weather Report ha aggiunto un nuovo percussionista brasiliano (Alyrio Lima) e un nuovo batterista – Chuck Bazemore dei The Delfonics.
Bazemore si è rivelato inadatto per la band e se ne è andato all’inizio delle sessioni, senza che nessuno dei suoi contributi registrati fosse stato mantenuto.
Invece, la band chiamò l’ex batterista di Herbie Hancock Leon “Ndugu” Chancler, che stava lavorando a un altro progetto in uno studio adiacente. 
Ndugu ha registrato con Weather Report per una settimana e ha registrato tutte le tracce di batteria per il successivo album.
Tuttavia, ha rifiutato di aderire come membro permanente, optando invece di continuare con Carlos Santana. Johnson ha consigliato il suo amico Chester Thompson (un ex sideman di  Frank Zappa), che si è unito come batterista in tempo per il successivo tour.
Il nuovo album, Tale Spinnin ‘, è stato pubblicato nel 1975.
È stato il primo album dei Weather Report a presentare una sezione ritmica coerente (piuttosto che un insieme vario di batteristi, percussionisti e bassisti) dal loro debutto.
L’album ha anche fatto ulteriori passi avanti nell’utilizzo di miglioramenti tecnologici nei sintetizzatori, anche facendo uso del gigantesco array TONTO in studio.
Nello stesso anno, Shorter ha anche registrato Native Dancer con il proprio nome (con il compositore e cantante brasiliano Milton Nascimento).
Tale Spinnin ‘vinse il premio per il miglior album DownBeat per il 1975 (il terzo album di Weather Report a farlo) e Native Dancer fu il secondo classificato.

 

(continua)

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: