Le bands : Judas Priest

judas priestI Judas Priest si formano nel 1969 nella zona industriale di West Bromwich, nel Black Country, dal cantante Al Atkins e dal bassista Brian “Bruno” Stapenhill, con John Perry alla chitarra e John “Fezza” alla batteria. Perry purtroppo morì in un incidente stradale, e tra i sostituti della band ascoltò il futuro chitarrista dei Judas Priest K.K Downing; all’epoca lo rifiutarono a favore del diciassettenne polistrumentista Ernest Chataway, che aveva suonato con la band Black Sabbath di Birmingham quando erano ancora chiamati Earth.
Stapenhill ha trovato il nome Judas Priest dalla canzone di  Bob Dylan “The Ballad of Frankie Lee e Judas Priest” sull’album John Wesley Harding.
Nessun membro di quella prima formazione è durato abbastanza a lungo per suonare sulle registrazioni della band, sebbene diverse canzoni scritte da Atkins siano apparse nei loro primi due album.
La band ottenne un contratto discografico di tre album con l’etichetta Immediate alla fine del 1969 dopo un concerto a Walsall,  ma l’etichetta cessò l’attività prima che un album potesse essere registrato, e la band si sciolse nel 1970. Alla fine dell’anno , Atkins trovò una band hard rock  chiamata Freight che provava senza un cantante, composta da KK Downing alla chitarra, dal suo amico d’infanzia Ian Hill al basso e dal batterista John Ellis.
Si unì a loro e presero il nome della band defunta di Atkins. Il loro primo concerto fu il 6 marzo 1971. Ellis lasciò lo stesso anno e fu sostituito con Alan Moore. I primi spettacoli includevano le cover di Jimi Hendrix e Quatermass, e nel 1972 la set list includeva gli originali “Never Satisfied”, “Winter” e  “Caviar and Meths”. Nel luglio 1971 videro anche la loro prima registrazione, un 45 di “Mind Conception” con “Holy is the Man” sul lato B per l’etichetta Zella Records. Moore se ne andò e fu sostituito con Chris Congo Campbell (nato Christopher Louis Campbell, 19 dicembre 1952, Birmingham) e la band si unì all’agenzia di gestione Iommi Management Agency del chitarrista dei Black Sabbath Tony Iommi.  Atkins continuò a scrivere materiale per la band, incluso ” Whisky Woman “, che divenne la base per ” Victim of Changes “, ma poiché le finanze erano strette e aveva una famiglia da sostenere, suonò i suoi ultimi concerti con la band nel dicembre 1972.  Campbell se ne andò poco dopo e la band arruolò due membri della band Hiroshima: il batterista John Hinch e il cantante Rob Halford, il fratello della fidanzata di Hill. I Judas Priest fecero il loro primo tour nell’Europa continentale all’inizio del 1974 e tornarono in Inghilterra che Aprile firmerà un contratto discografico con l’etichetta Gull.  Gull ha suggerito di aggiungere un quinto membro per riempire il suono della band; venne assunto come secondo chitarrista Glenn Tipton, il cui gruppo  The Flying hat Band era gestito dalla stessa agenzia Iommi.
Un precursore di The Flying Hat Band chiamato Shave’Em Dry presentava il futuro batterista degli  Starfighters Barry Scrannage, che aveva suonato con i membri originali dei Priest Ernest Chataway e Bruno Stapenhill nella band Bullion.
I Judas Priest entrarono in studio tra giugno e luglio 1974 con il produttore dei Black Sabbath Rodger Bain.
La band pubblicò il suo singolo di debutto “Rocka Rolla” quell’agosto  e seguì a settembre con un album con lo stesso nome.

L’album presenta una varietà di stili: rock diretto, riff pesanti e progressivi.
I problemi tecnici durante la registrazione hanno contribuito alla scarsa qualità del suono della registrazione. Il produttore Rodger Bain, il cui curriculum includeva i primi tre album dei Black Sabbath e il primo album dei Budgie, ha dominato la produzione dell’album e ha preso decisioni con cui la band non era d’accordo.  Bain ha anche scelto di lasciare i favoriti dei fan dal set live della band, come “Tyrant”, “Genocide” e “The Ripper”, dall’album e ha tagliato la canzone “Caviar and Meths” da un brano di 10 minuti a un Strumentale di 2 minuti.Il tour per Rocka Rolla è stato il primo tour internazionale dei Judas Priest  con date in Germania, Paesi Bassi, Norvegia e Danimarca, incluso uno spettacolo all’Hotel Klubben  a Tønsberg, a un’ora da Oslo, in Norvegia, che ha lasciato un segno negativo  sulla stampa locale.  L’album fallì al rilascio, lasciando Priest in gravi difficoltà finanziarie. I Priest tentarono di assicurarsi un accordo con Gull Records per ottenere una retribuzione mensile di 50 sterline, tuttavia, poiché anche Gull Records stava lottando, vennero lasciati con un pugno di mosche..
Rocka Rolla (1974) è stato per la maggior parte liquidato dalla band e nessuna delle sue canzoni è stata suonata dal vivo dopo il 1976  tranne “Never Satisfied”, che è stata ripresa durante l’Epitaph Tour nel 2011.
La band ha eseguito “Rocka Rolla” in The Old Gray Whistle Test della BBC Two nel 1975, così come la coppia “Dreamer Deceiver” – “Deceiver” l’anno prima che le canzoni apparissero in Sad Wings of Destiny.  Hinch lasciò la band per motivi controversi e fu sostituito con Alan Moore,  che tornò nella band nell’ottobre 1975.  Le finanze erano limitate: i membri della band si limitavano a un pasto al giorno – e molti si dedicavano al lavoro part-time – mentre registravano il loro album di follow-up con un budget di £ 2000. Il gruppo intendeva creare un album che mescolasse rock diretto con un vantaggio progressivo. La band ha registrato Sad wings of destiny per due settimane a novembre e dicembre 1975 ai Rockfield Studios in Galles.

La band è rimasta sobria durante le sessioni di registrazione di 12 ore. La copertina raffigura un angelo combattuto e radicato circondato da fiamme e che indossa una croce a tre punte del diavolo,  che divenne il simbolo della band.  L’album è stato pubblicato nel marzo 1976,  con “The Ripper” come singolo principale.  La band ha supportato l’album con un tour headliner  del Regno Unito da aprile a giugno 1976.  A questo punto Halford ha scherzato sul fatto che i fan avrebbero dovuto bruciare le loro copie di Rocka Rolla. All’inizio l’album ebbe un scarso successo commerciale  ed ebbe difficoltà a farsi notare a causa della critica concorrenza dell’ascesa del punk rock, sebbene raggiunse il picco a No.48 nel Regno Unito e ebbe una recensione positiva su Rolling Stone. Da allora, fan, critici e la band hanno visto Sad Wings of Destiny come l’album in cui Judas Priest ha consolidato il loro suono e la loro immagine.

I Judas Priest registrarono il loro debutto su major label nel gennaio 1977 presso The Who’s Ramport Studios, con il bassista dei Deep Purple Roger Glover come produttore. Moore se ne andò di nuovo durante le sessioni e fu sostituito dal batterista  Simon Phillips.  L’album , Sin after Sin ,presenta importanti sviluppi nella tecnica dell’heavy metal, in particolare l’uso della doppia cassa su tracce come “Dissident Aggressor”, e include una cover pop-metal di “Diamonds & Rust” della cantante folk Joan Baez.
Sin After Sin è apparso nell’aprile 1977.

Fu il primo disco dei Priest sotto una grande etichetta, la CBS, e il primo di undici album consecutivi ad essere certificato Gold o superiore dalla RIAA.
Phillips rifiutò di diventare un membro permanente dei Judas Priest, quindi la band assunse Les Binks su raccomandazione di Glover. Insieme registrarono  Stained Class del 1978, prodotta da Dennis MacKay e Killing Machine (pubblicata in America come Hell Bent for Leather).
Binks, accreditato per la co-scrittura di “Beyond the Realms of Death”, ora considerato uno dei classici della band, era un batterista esperto e tecnicamente abile e la sua aggiunta ha aggiunto un destrezza al suono della band.
Binks anche ha suonato in Unleashed in the East (1979), che è stato registrato dal vivo in Giappone durante il tour di Killing Machine. Mentre i primi tre album di Judas Priest contenevano notevoli tracce di Black Sabbath, Led Zeppelin e Deep Purple, oltre alle ballate, Stained Class non conteneva alcuna ballata oltre a “Beyond the Realms of Death” Killing Machine è stato il primo cenno a un suono più commerciale, con brani più semplici che hanno riportato alcune influenze blues. All’incirca nello stesso periodo, i membri della band adottarono la loro ormai famosa immagine “in pelle e borchie”.
(continua)
Discografia :
Rocka Rolla– 1974
Sad wings of destiny– 1976
Sin after Sin– 1977
Stained Class– 1978

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...