Fiati e d’intorni : Grachan Moncur III

GRACHANNato a New York City (il padre di suo padre era delle Bahamas)  e cresciuto a Newark, nel New Jersey, Grachan Moncur III iniziò a suonare il violoncello all’età di nove anni e passò al trombone all’età di 11 anni. [Al liceo frequentò il Laurinburg Institute nella Carolina del Nord, la scuola privata dove aveva studiato Dizzy Gillespie. Mentre era ancora a scuola, iniziò a sedersi con musicisti jazz in tournée mentre attraversavano la città, tra cui Art Blakey e Jackie McLean, con i quali aveva stretto un’amicizia duratura.
Dopo il liceo Moncur andò in tournée con Ray Charles (1959–62), Art Farmer e Jazztet di Benny Golson (1962) e Sonny Rollins. Ha preso parte a due album classici di Jackie McLean nei primi anni ’60, One Step Beyond e Destination … Out !, a cui ha anche contribuito con la maggior parte delle composizioni e che ha portato a due suoi influenti album per Blue Note Records, Evolution (1963) con Jackie McLean e Lee Morgan e Some Other Stuff (1964) con Herbie Hancock e Wayne Shorter.
Moncur si unì all’ensemble di Archie Shepp e registrò con altri musicisti d’avanguardia come Marion Brown, Beaver Harris e Roswell Rudd (l’altro grande nome del trombone free jazz  americano). Durante un soggiorno a Parigi nell’estate del 1969, ha registrato due album come leader per la famosa etichetta BYG Actuel, New Africa e Aco Dei de Madrugada, oltre ad apparire come un sideman in numerose altre uscite dell’etichetta. Nel 1974, la Jazz Composer’s Orchestra gli commissionò la scrittura di Echoes of Prayer (1974), una sinfonia jazz con un’intera orchestra più cantanti e solisti jazz. Il suo sesto album come leader, Shadows (1977) è stato pubblicato solo in Giappone. Sfortunatamente, è stato successivamente afflitto da problemi di salute e controversie sul copyright e registrato solo raramente. Negli anni ’80 ha registrato con Cassandra Wilson (1985), suonando di tanto in tanto con la Paris Reunion Band e Frank Lowe, apparendo in Soul Connection (1983) di John Patton, ma principalmente concentrato sull’insegnamento. Nel 2004 è riemerso con un nuovo album (Exploration) su Capri Records con le composizioni di Grachan arrangiate da Mark Masters per un ottetto tra cui Tim Hagans e Gary Bartz.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...