Vai al contenuto

Bass corner : Scott LaFaro

A partire dal 1955, faceva parte della big band di Buddy Morrow.
Lasciò quell’organizzazione per lavorare a Los Angeles.
LaFaro ha trascorso la maggior parte dei suoi giorni esercitandosi sul  suo strumento.
Si è esercitato sugli spartiti per il clarinetto acuto per migliorare la sua struttura sul registro superiore per basso.
Il collega bassista Red Mitchell gli ha insegnato a pizzicare le corde con l’indice e il medio indipendentemente.
Per gran parte del 1958 LaFaro fu con la band del pianista / vibrafonista Victor Feldman.
Nel 1959, dopo aver lavorato con il trombettista Chet Baker, Stan Kenton, il vibrafonista Cal Tjader  e il clarinettista Benny Goodman , LaFaro tornò ad est e si unì a Bill Evans, che aveva recentemente lasciato il Sestetto di Miles Davis.
Con Evans e il batterista Paul Motian ha sviluppato lo stile contro-melodico che avrebbe caratterizzato il suo modo di suonare.
Evans, LaFaro e Motian erano impegnati nell’idea di tre voci uguali nel trio, lavorando insieme per un’idea musicale singolare e spesso senza che nessun musicista tenesse esplicitamente il tempo.
Alla fine del 1960, LaFaro era molto richiesto come bassista.
Sostituì Charlie Haden come bassista di Ornette Coleman nel gennaio del 1961.
Per un certo periodo, Haden e LaFaro condividevano un appartamento.
Ha anche suonato nella band di Stan Getz tra un lavoro e l’altro con il trio di Bill Evans.
In quel periodo ricevette un biglietto di auguri da Miles Davis che suggeriva che Davis voleva assumerlo.
Nel giugno del 1961, il trio di Bill Evans iniziò due settimane di esibizioni al Village Vanguard di New York City.
Il trio ha attirato l’attenzione per il suo stile.
L’ultimo giorno è stato registrato per due album, Sunday at the Village Vanguard e Waltz per Debby.
LaFaro morì in un incidente automobilistico il 6 luglio 1961 a Flint, New York, sulla US Route 20 tra Ginevra e Canandaigua, quattro giorni dopo aver accompagnato Stan Getz al Newport Jazz Festival.
Secondo Paul Motian, la morte di Lafaro ha lasciato Bill Evans “intorpidito dal dolore”, “in uno stato di shock” e “come un fantasma”.
Ossessivamente ha suonato “I Loves You Porgy”, una canzone che era diventata sinonimo di lui e LaFaro.
Evans ha smesso di esibirsi per diversi mesi.

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: