Vai al contenuto

Le bands : Genesis

I membri fondatori dei Genesis, il cantante Peter Gabriel, il tastierista Tony Banks, il chitarrista Anthony Phillips, il bassista e chitarrista Mike Rutherford e il batterista Chris Stewart, si sono incontrati alla Charterhouse School, una scuola pubblica di Godalming, nel Surrey.
Banks e Gabriel arrivarono a scuola nel settembre 1963, Rutherford nel settembre 1964 e Phillips nell’aprile 1965.
I cinque erano membri di una delle due band della scuola; Phillips e Rutherford erano negli Anon con il cantante Richard Macphail, il bassista Rivers Jobe e il batterista Rob Tyrrell, mentre Gabriel, Banks e Stewart militavano nei Garden Wall.
Nel gennaio 1967, dopo che entrambi i gruppi si divisero, Phillips e Rutherford continuarono a scrivere insieme e procedettero a creare un nastro dimostrativo nello studio fatto in casa di un amico, invitando Banks, Gabriel e Stewart a registrare con loro nel processo.
I cinque hanno registrato sei brani: “Don’t Want You Back”, “Try a Little Sadness”, “She’s Beautiful”, “That’s Me”, “Listen on Five” e “Patricia”, una strumentale.
Quando desiderarono che fossero registrati professionalmente, cercarono l’alunno della Certosa Jonathan King, che sembrò una scelta naturale come editore e produttore dopo il successo del suo primo singolo del Regno Unito del 1965, “Everyone’s Gone to the Moon”. Un amico del gruppo consegnò il nastro a King che ne fu immediatamente entusiasta. Sotto la direzione di King, il gruppo, di età compresa tra 15 e 17 anni, firmò un contratto discografico di un anno con Decca Records.
Da agosto a dicembre 1967, i cinque registrarono una selezione di potenziali singoli ai Regent Sound Studios di Denmark Street, a Londra, dove tentarono composizioni più lunghe e complesse, ma King consigliò loro di attenersi a un pop più diretto.
In risposta Banks e Gabriel scrissero “The Silent Sun”, un pastiche dei Bee Gees, una delle band preferite di King, che fu registrato con arrangiamenti orchestrali aggiunti da Greenslade .
Il gruppo varò vari nomi per la band, tra cui il suggerimento di King di Gabriel’s Angels e Champagne Meadow di Phillips, prima di prendere il suggerimento di King di Genesis, indicando l’inizio della sua carriera di produzione.
King scelse “The Silent Sun” come primo singolo, con “That’s Me” sul lato B, pubblicato nel febbraio 1968. Dopo aver raggiunto alcuni airplay su BBC Radio One e Radio Caroline, ma non è riuscito comunque a vendere.
Un secondo singolo, “A Winter’s Tale” / “One-Eyed Hound”, seguì nel maggio 1968 che vendette anche poco.
Tre mesi dopo, Stewart lasciò il gruppo per continuare i suoi studi.
Fu sostituito dal compagno allievo della Certosa John Silver.
King sentì che il gruppo avrebbe avuto maggiore successo con un album.  Il risultato, From Genesis to Revelation, è stato prodotto presso Regent Sound in dieci giorni durante la pausa estiva della loro scuola nell’agosto 1968.

King assemblato le tracce come un concept album, mentre Dave Greenslade aggiunto ulteriori arrangiamenti orchestrali alle canzoni, cosa tenuta nascosta alla band finchè l’album non è stato rilasciato. Phillips era particolarmente turbato per le aggiunte di Greenslade.
Quando Decca trovò una band americana già chiamata Genesis, King si rifiutò di cambiare il nome del suo gruppo e raggiunse un compromesso, eliminando il loro nome dalla copertina dell’album, risultando in un design minimalista con il titolo dell’album stampato su uno sfondo nero pianura. Quando l’album è stato pubblicato nel marzo 1969 è diventato un fallimento commerciale, perché negozi di dischi misero l’album nella sezione “Religioso” dopo aver visto la copertina.
Banks ha ricordato l’album “dopo circa un anno, aveva venduto 649 copie”.
Un terzo singolo, “Where the Sour Turns to Sweet” / “In Hiding”, fu pubblicato nel giugno 1969. Nessuno dei rilasci erano un successo commerciale e ha portato alla scissione della band con King e la Decca.
Dopo che l’album fu registrato, la band si è separata per un anno; Gabriel e Phillips tornarono al Charterhouse agli esami finali, Banks  si iscrisse all’Università del Sussex, e Rutherford ha studiato al Farnborough College of Technology.
Si Sono ritrovati a metà del 1969 per discutere del loro futuro.
Phillips e Rutherford decisero di fare della musica una carriera a tempo pieno mentre stavano iniziando a scrivere musica più complessa rispetto alle loro canzoni precedenti con King.
Dopo che Banks e Gabriel decisero di seguire l’esempio, i quattro tornarono ai Regent Sound nell’agosto del 1969 e registrarono altri quattro demo con Silver: “Family” (in seguito noto come “Dusk”), “White Mountain”, “Going Out to Get You” e “Pacidy”. Il nastro venne respinto da ogni etichetta discografica che lo aveva ascoltato.
Silver ha quindi lasciato il gruppo per studiare la gestione del tempo libero negli Stati Uniti. Il suo sostituto, batterista e carpentiere John Mayhew, fu trovato quando Mayhew cercò lavoro e lasciò il suo numero di telefono “in tutta Londra”
Alla fine del 1969, i Genesis si ritirarono in un cottage che i genitori di Macphail possedevano a Wotton, nel Surrey, per scrivere, provare e sviluppare le loro esibizioni sul palco.
Hanno preso sul serio il loro lavoro, suonando insieme per undici ore al giorno .
Il loro primo concerto dal vivo come  Genesis seguì nel settembre 1969 in occasione del compleanno di un adolescente.
Fu l’inizio di una serie di spettacoli dal vivo in piccoli locali in tutto il Regno Unito che incluse una performance radiofonica trasmessa durante lo spettacolo Night Ride della BBC, il 22 febbraio 1970  e un posto all’Atomic Sunrise Festival tenutosi alla Roundhouse di Chalk Farm un mese dopo.
Durante questo periodo, la band ha incontrato varie etichette discografiche in merito alle offerte di contratto.
Le discussioni iniziali con Chris Blackwell della Island e Chris Wright della Chrysalis non hanno avuto successo. Nel marzo del 1970, durante la residenza di sei settimane della band, un martedì sera, presso il Jazz Club di Ronnie Scott a Soho, i membri dei Rare Bird, che Genesis aveva precedentemente sostenuto, raccomandarono la band al produttore australiano John Anthony della Charisma Records.
Anthony ha partecipato a uno dei loro spettacoli e si è divertito abbastanza per convincere il suo capo, il proprietario dell’etichetta Tony Stratton-Smith, a guardare la loro successiva apparizione.
Stratton-Smith ha ricordato: “Il loro potenziale è stato immediatamente evidente … il materiale era buono e la loro performance è stata buona … È stato un colpo lungo, perché avevano bisogno di tempo per trovare la loro forza … ma ero pronto a farlo”.  Stratton-Smith accettò un contratto discografico e gestionale entro due settimane, pagando aI Genesis una somma iniziale di £ 10 a settimana (equivalente a £ 200 nel 2020) I Genesis rimasero a Wotton fino all’aprile 1970,quando ormai avevano abbastanza nuovo materiale per un secondo album.

Le registrazioni per  Trespass sono iniziate a giugno ai Trident Studios di Londra con Anthony come produttore e David Hentschel assunto come assistente ingegnere.  L’album includeva brani più lunghi e più complessi del loro primo con elementi folk e rock progressivi con vari cambi  di tempo, come nella canzone di nove minuti “The Knife”.
Trespass è il primo di una serie di tre copertine di album  disegnate da Paul Whitehead. Aveva completato la copertina prima che la band decidesse di includere “The Knife” nell’album. Sentendo che la copertina non rifletteva più l’umore generale dell’album, la band persuase  Whitehead a tagliare con un coltello la tela e farsi fotografare il risultato. Rilasciato nell’ottobre 1970, Trespass ha raggiunto il n. 1 in Belgio nel 1971  e il n. 98 nel Regno Unito nel 1984.
“The Knife” è stato pubblicato come singolo nel maggio 1971.
Rolling Stone menzionò brevemente l’album con una visione negativa dopo la sua ristampa del 1974: “È macchiato, mal definito, a volte innaturalmente noioso”.
“I Genesis sembravano pronti a morire col secondo album”, ha detto Gabriel a Mark Blake. “. Così ho ottenuto un posto alla London School of Film Technique.”
La ricerca di un nuovo chitarrista e batterista è iniziata con annunci pubblicitari inseriti nelle copie di Melody Maker. L’invito è stato notato dal batterista Phil Collins, precedentemente dei Flaming youth che già conosceva Stratton-Smith. Ha ricordato, “La mia unica conoscenza dei Genesis era attraverso la visualizzazione degli annunci per i loro concerti. Sembrava che funzionassero costantemente … Ho pensato ‘Almeno funzionerò se avrò il concerto’.”
Roger Taylor, successivamente nei Queen, respinse un invito al provino.
Collins è andato al provino a casa dei genitori di Gabriel a Chobham, nel Surrey, con il suo compagno di band dei Flaming Youth, il chitarrista Ronnie Caryl. Appena arrivati, Collins fece una nuotata in piscina e sentì cosa suonavano gli altri batteristi. “Hanno messo su” Trespass “, e la mia impressione iniziale di una musica molto morbida e rotonda, non spigolosa, con armonie vocali e sono venuto via pensando a Crosby, Stills e Nash”.
Gabriel e Rutherford hanno notato il modo in cui Collins si è avvicinato e si sono seduti al suo drum kit e sapevano che sarebbe stato il giusto sostituto.
Banks disse: “Era una combinazione di cose. Poteva farlo swingare un po ‘… poteva anche dire buone battute e farci ridere … E poteva cantare, il che era un vantaggio perché Mike e io non  eravamo molto bravi nella backin’ vocals “.
Nell’agosto 1970, Collins divenne il nuovo batterista dei Genesis.
Dopo una breve vacanza, i Genesis iniziarono a scrivere e provare come una band di quattro elementi a Farnham, nel Surrey. Le sezioni di chitarra ormai vuote nelle loro canzoni hanno permesso a Banks e Rutherford di espandere il loro suono e suonare quello che Gabriel ha descritto come “accordi interessanti”.
Dato che non avevano trovato un nuovo chitarrista, I  Genesis riprese a suonare dal vivo con Rutherford aggiungendo pedali per basso e Banks che suonava le linee di chitarra solista su  attraverso un amplificatore fuzz box distorto in aggiunta alle sue parti di tastiera, qualcosa che gli attribuisce il merito di aiutarlo a svilupparlo la sua tecnica.  Nel novembre 1970, dopo una seconda audizione con Caryl, Dave Stopps, proprietario del club Friars di Aylesbury, suggerì di usare Mick Barnard dei The Farm, che si unì alla band per i loro concerti che includevano il debutto televisivo di Genesis su BBC’s Disco 2. Dopo due mesi di esibizioni, la band scoprì che Barnard non aveva esperienza e desiderava provare qualcun altro.
A dicembre, Gabriel ha individuato una pubblicità di Melody Maker di Steve Hackett, ex Quiet world, che voleva unirsi a una banda di “musicisti ricettivi, determinati a guidare oltre le forme musicali stagnanti esistenti”.
Gabriel consigliò a Hackett di familiarizzare con Trespass e di assistere al loro successivo concerto al Lyceum Theatre di Londra.
Hackett fece un’audizione con il gruppo in un appartamento a Earls Court e instaurò un rapporto istantaneo con Rutherford attraverso un interesse comune per gli accordi invertiti.
Dopo l’adesione di Hackett nel gennaio 1971,  Stratton-Smith organizzò un tour nel Regno Unito con l’apertura dei Genesis per i compagni di Charisma  Lindisfarne e Van der Graaf generator.
Le loro prime date all’estero si sono svolte a marzo con concerti in Belgio, seguiti dalla loro prima di tre apparizioni consecutive al Festival di Reading annuale del 26 giugno.
Le prove per il terzo album della band, Nursery Cryme, si sono svolte alla Luxford House vicino a Crowborough, East Sussex, di proprietà di Stratton-Smith.
La registrazione iniziarono ai Trident Studios nell’agosto 1971 con Anthony e Hentschel che riprendevano i rispettivi ruoli di produttore e assistente tecnico.
Il suono della band si è evoluto con il lavoro più aggressivo della chitarra elettrica di Hackett e Banks ha aggiunto un Mellotron precedentemente di proprietà dei  King Crimson al suo set di tastiere.

 

 

La traccia di apertura, “The Musical Box”, è nata quando Phillips e Mayhew erano nel gruppo.
La band ha sviluppato ulteriormente il brano includendo l’aggiunta di nuove parti di chitarra da Hackett.
L’album segna la prima istanza di Hackett usando la tecnica del tapping presente in “The Musical Box” e “The Return of the Giant Hogweed”.
Hackett e Collins hanno scritto “For Absent Friends” e segna la prima traccia dei Genesis con Collins come voce solista.
Whitehead ha raffigurato scene e personaggi dei testi di “The Musical Box” e una casa padronale vittoriana basata sulla casa dei genitori di Gabriel sulla copertina dell’album. Nursery Cryme è stato rilasciato nel novembre 1971 e ha raggiunto il numero 39 nel Regno Unito nel 1974.
Sebbene il gruppo avesse ancora un seguito di culto minore in patria, iniziarono a raggiungere un successo commerciale e critico nell’Europa continentale, con l’album che raggiunse il n. 4 nelle classifiche italiane.
Dal novembre 1971 all’agosto 1972, i Genesis andarono in tournée per sostenere l’album che includeva per la prima volta ulteriori visite in Belgio e in Italia, dove suonarono per folle entusiaste.
Hanno registrato sessioni radio per il programma Sounds of the Seventies della BBC a gennaio  e marzo e si sono esibiti al Festival di Reading che è stato elogiato da numerosi critici che hanno partecipato.
Durante il tour i Genesis registrarono “Happy the Man”, un singolo non album, con “Seven Stones” di Nursery Cryme sul lato B.
Dopo le prove in una scuola di danza a Shepherd’s Bush, i Genesis registrarono Foxtrot agli Island Studios tra agosto e settembre 1972.
Durante le sessioni iniziali, i disaccordi tra Charisma e Anthony hanno contribuito alla fine della sua associazione con Genesis.
Dopo che furono provati due tecnici di sostituzione, la band si stabilì con John Burns e un nuovo produttore, Dave Hitchcock.
L’album contiene la traccia di 23 minuti “Supper’s Ready”, una suite di vari segmenti musicali.
La traccia includeva un pezzo acustico di apertura, una canzone scritta da Gabriel chiamata “Willow Farm” e un pezzo derivato da una jam di Banks, Rutherford e Collins chiamato “Apocalypse in 9/8”.
Altre canzoni erano “Watcher of the Skies” a tema di fantascienza e “Get ‘Em Out by Friday” a tema di sviluppo immobiliare.
Foxtrot è stato rilasciato nell’ottobre 1972 e ha raggiunto il numero 12 nel Regno Unito. Andò anche meglio in Italia, dove andò al n. 1.
Foxtrot è stato ben accolto dalla critica. Chris Welch di Melody Maker pensava che Foxtrot fosse “una pietra miliare nella carriera del gruppo”, “un importante punto di sviluppo nella musica di gruppo britannica”, e che i Genesis avessero raggiunto “un picco creativo”.
Stephen Thomas Erlewine pensava che Foxtrot avesse segnato la prima volta che “i Genesis attaccavano come un gruppo rock, suonando con un potere viscerale”.

(continua)

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: