Vai al contenuto

Guitar corner : John Mayall

Nato a Macclesfield, nel Cheshire nel 1933,  Mayall era figlio di Murray Mayall, chitarrista ed appassionato di musica jazz. Sin da piccolo John è stato attratto dai suoni dei musicisti blues americani come Lead Belly, Albert AmmonsPinetop Smith ed Eddie Lang, e ha imparato a suonare il piano, la chitarra e l’armonica.
Mayall ha trascorso tre anni in Corea per il servizio nazionale e, durante un periodo di congedo, ha acquistato la sua prima chitarra elettrica.
Rientrato in Inghilterra, si iscrisse al Manchester College of Art (ora parte della Manchester Metropolitan University) e iniziò a suonare con band semi-professionali. Dopo la laurea, ottenne un lavoro come designer d’arte ma continuò a suonare con musicisti locali .
Nel 1963, ha optato per una carriera musicale a tempo pieno e si è trasferito a Londra. La sua arte precedente sarebbe stata utilizzata nella progettazione di copertine per molti dei suoi album futuri.
Nel 1956, con il compagno di college Peter Ward, Mayall aveva fondato i Powerhouse Four .
Nel 1962 Mayall divenne membro del Blues Syndicate.
La band era formata dal trombettista John Rowlands e dal sassofonista alto Jack Massarik, che aveva visto la band di Alexis Korner in un club di Manchester e voleva provare una miscela simile di jazz e blues.
Comprendeva anche il chitarrista ritmico Ray Cummings e il batterista Hughie Flint, che Mayall già conosceva.
Nel 1962 John e la sua band erano artisti frequenti e popolari durante tutte le sessioni notturne di R&B presso il club della cantina “Twisted Wheel” nel centro di Manchester. Alexis Korner convinse Mayall a optare per una carriera musicale a tempo pieno e si trasferì a Londra, dove Korner lo presentò a molti altri musicisti e li aiutò a trovare concerti.
Alla fine del 1963, con la sua band, che ora si chiamava Bluesbreakers, Mayall iniziò a suonare al Marquee Club.
La line-up era Mayall, Ward, John McVie al basso e il chitarrista Bernie Watson, ex Cyril Davies e R&B All-Stars.
La primavera successiva Mayall ottenne la sua prima data di registrazione con il produttore Ian Samwell.
La band, con Martin Hart alla batteria, registrò due brani: “Crawling Up a Hill” e “Mr. James”.
Poco dopo, Hughie Flint sostituì Hart e Roger Dean prese la chitarra da Bernie Watson. Questa formazione ha supportato John Lee Hooker nel suo tour britannico nel 1964.
A Mayall fu offerto un contratto discografico da Decca e, il 7 dicembre 1964, una performance live della band fu registrata al Klooks Kleek.
Un singolo in seguito registrato in studio, “Crocodile Walk”, fu pubblicato insieme all’album, ma entrambi non riuscirono a raggiungere alcun successo e il contratto fu risolto.
Nell’aprile del 1965 l’ex chitarrista degli Yardbirds Eric Clapton sostituì Roger Dean e la carriera di John Mayall entrò in una fase decisiva.
Nel 1965, con Eric Clapton come nuovo chitarrista, i Bluesbreakers iniziarono ad attirare una notevole attenzione.
Quell’estate la band incise un paio di tracce per un singolo, “I’m Your Witchdoctor” b / n “Telephone Blues” (pubblicato in ottobre).
Ad agosto, tuttavia, Clapton partì per una gita in Grecia con un gruppo di parenti dilettanti musicali che si chiamavano “Glands”.
John Weider, John Slaughter e Geoff Krivit hanno tentato di sostituire il chitarrista Bluesbreaker ma, alla fine,  Peter Green ha preso il comando.
John McVie fu licenziato e nei mesi successivi Jack Bruce, della The Graham Bond Organization, suonò il basso.
Nel novembre 1965 Clapton tornò e Green se ne andò poiché Mayall aveva garantito a Clapton il suo posto nei Bluesbreakers ogni volta che si era stancato dei Glands.
A McVie fu permesso di tornare e Bruce se ne andò per unirsi a Manfred Mann, ma non prima che una data dal vivo della formazione Mayall-Clapton-Bruce-Flint fosse registrata sul registratore a due tracce di Mayall al Flamingo Club di Londra a novembre.
La registrazione approssimativa forniva tracce che in seguito apparvero nella compilation del 1969 Looking Back e nei Primal Solos del 1977.
La stessa formazione entrò in studio anche per registrare un singolo pianificato, “On Top of the World”, che non fu pubblicato in quel momento.
Mayall e Clapton hanno registrato un paio di brani senza gli altri (anche se alcune fonti dicono che questo è accaduto in estate): “Lonely Years” b / w “Bernard Jenkins” è stato pubblicato come singolo il successivo agosto su Purdah Records del produttore Mike Vernon etichetta (entrambi i brani sono apparsi di nuovo due decenni dopo nel cofanetto di Clapton’s Crossroads).
In una sessione del novembre 1965, il pianista-cantante blues Champion Jack Dupree (originario di New Orleans ma negli anni ’60 residente in Europa) convinse Mayall e Clapton a suonare su alcune tracce.
Nell’aprile del 1966 i Bluesbreakers tornarono ai Decca Studios per registrare un secondo LP con il produttore Vernon.
Le sessioni, con arrangiamenti di corno per alcuni brani (John Almond al sax baritono, Alan Skidmore al sax tenore e Dennis Healey alla tromba), sono durate solo tre giorni. Blues Breakers with Eric Clapton è stato pubblicato nel Regno Unito il 22 luglio 1966.

Molti dei 12 brani erano cover di puro blues di Chicago (il lato 1 iniziava forte con “All Your Love” di Otis Rush e la hit strumentale di  Freddie King “Hide Away” [ qui scritto senza uno spazio come “Hideaway”]); Mayall ha scritto o arrangiato 5 (come “Double Crossing Time”, un blues lento con un assolo rovente del co-sceneggiatore Clapton); ed Eric ha debuttato come cantante principale, e ha iniziato la sua pratica di rendere omaggio a Robert Johnson, con “Ramblin ‘on My Mind”.
L’album fu la svolta commerciale di Mayall, salendo al numero 6 della classifica britannica, e da allora ha guadagnato uno status classico, soprattutto per l’audace aggressività e la fluida fluidità del modo di suonare la chitarra di Clapton. “È Eric Clapton a rubare le luci della ribalta”, riferisce la rivista musicale Beat Instrumental, aggiungendo con un eufemismo non intenzionale, “e senza dubbio diverse copie dell’album saranno vendute sulla base del suo nome.”
Nel frattempo, l’11 giugno la formazione dei Cream – Clapton, il bassista Jack Bruce e il batterista Ginger Baker – era stata rivelata dalla stampa musicale, con grande imbarazzo di Clapton, che non aveva detto nulla a Mayall. (Dopo un concerto di May Bluesbreakers a cui Baker aveva partecipato, lui e Clapton avevano discusso per la prima volta di formare la loro band, e presto iniziarono le prove clandestine con Bruce.)
L’ultimo concerto programmato di Eric con i Bluesbreakers era il 17 luglio a Bexley, nel sud-est. di Londra;
I Cream hanno debuttato in un club di riscaldamento il 29 luglio a Manchester e il loro debutto live “ufficiale” due giorni dopo al Sesto Festival Nazionale di Jazz e Blues, Windsor.
(continua)

 

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: