Vai al contenuto

Le bands : Hawkwind

Dave Brock e Mick Slattery erano stati nella band psichedelica londinese Famous Cure e un incontro con il bassista John Harrison rivelò un interesse reciproco per la musica elettronica che portò il trio a intraprendere una nuova avventura musicale insieme. Il batterista diciassettenne Terry Ollis ha risposto a una pubblicità in un settimanale di musica, mentre Nick Turner e Michael “Dik Mik” Davies, vecchi conoscenti di Brock, hanno offerto aiuto con i mezzi di trasporto e le attrezzature, ma sono stati presto inseriti nella band.
Mentre organizzavano una serata locale di talenti all’All Saints Hall di Notting Hill, erano così disorganizzati da non avere nemmeno un nome, optando per “Band X” all’ultimo minuto, né alcun brano musicale, scegliendo di suonare una jam prolungata di 20 minuti su “Eight Miles High” dei Byrds.
Il DJ della BBC Radio 1 John Peel era tra il pubblico ed è rimasto abbastanza impressionato da dire all’organizzatore dell’evento, Douglas Smith, di tenerli d’occhio. Smith li mise sotto contratto e ottenne un accordo con Liberty Records a seguito di un accordo che stava stabilendo per Cochise.
La band decise di chiamarsi “Hawkwind” dopo essere stata brevemente definita “Band X” e “Hawkwind Zoo”.
Una sessione a Abbey Road produsse  una demo di “Hurry on Sundown” e altri brani (inclusi nella versione remaster di Hawkwind), dopo di che Slattery è stato sostituito da Huw Lloyd-Langton, che aveva conosciuto Brock quando lavorava in un negozio.
Brock è poi un busker.
Il chitarrista dei Pretty Things, Dick Taylor, fu ingaggiato per produrre l’album di debutto del 1970 Hawkwind.

 

Sebbene non sia stato un successo commerciale, li ha portati all’attenzione della scena underground britannica, che li ha trovati a suonare concerti gratuiti, concerti di beneficenza e festival.
Suonando gratuitamente al di fuori del Bath Festival, incontrarono un’altra band di Ladbroke Grove, i Pink Fairies, che condividevano interessi simili in musica e attività ricreative; si sviluppò un’amicizia che portò le due band a diventare partner e esibirsi come “Pinkwind”. Il loro uso di droghe, tuttavia, portò alla partenza di Harrison, che non prese parte, per essere brevemente sostituito da Thomas Crimble (circa luglio 1970 – marzo 1971). Crimble ha suonato in alcune sessioni della BBC prima di partire per aiutare a organizzare il Glastonbury Free Festival 1971; si è seduto lì durante l’esibizione della band.  Anche Lloyd-Langton lasciò, dopo che un brutto viaggio in LSD al Festival dell’Isola di Wight che gli causò un esaurimento nervoso.

Il loro album di follow-up, In Search of Space del 1971, portò un grande successo commerciale, raggiungendo il numero 18 nelle classifiche degli album del Regno Unito. Questo album ha offerto un perfezionamento dell’immagine e della filosofia della band per gentile concessione dell’artista grafico Barney Bubbles e dello scrittore di stampa underground Robert Calvert, come illustrato nell’opuscolo di Hawklog di accompagnamento, che sarebbe stato ulteriormente sviluppato nello spettacolo teatrale Space Ritual. Anche l’autore di fantascienza Michael Moorcock e la ballerina Stacia hanno iniziato a contribuire alla band. Dik Mik aveva lasciato la band, sostituito dall’ingegnere del suono Del Dettmar, ma ha scelto di tornare per questo album dando alla band due musicisti elettronici. Anche il bassista Dave Anderson, che era stato nella band tedesca Amon Düül II, si era unito e suonava nell’album ma era partito prima della sua uscita a causa delle tensioni personali con alcuni altri membri della band.  Anderson e Lloyd-Langton formarono quindi la band di breve durata Amon Din.  Nel frattempo, Ollis lasciò, insoddisfatto della direzione commerciale in cui la band stava andando.
L’aggiunta del bassista  Lemmy e del batterista Simon King hanno spinto la band a livelli più alti. Uno dei primi concerti che la band suonò fu un beneficio per i Greasy Truckers alla Roundhouse il 13 febbraio 1972. Un album dal vivo del concerto, Greasy Truckers Party, fu pubblicato e, dopo aver ri-registrato la voce, un singolo “Silver Machine “, è stato anche rilasciato, raggiungendo il numero tre nelle classifiche del Regno Unito. Ciò ha generato fondi sufficienti per il successivo album Doremi Fasol Latido .

 

Lo spettacolo comprendeva le ballerine Stacia e Miss Renee che in genere si esibivano in topless o indossando solo body paint, l’artista mime Tony Carrera e uno spettacolo di luci di Liquid Len ed è stato registrato sull’elaborato pacchetto Space Ritual. Al culmine del loro successo, nel 1973, la band pubblicò il singolo “Urban Guerrilla”, che coincise con una campagna di bombardamenti dell’IRA a Londra, quindi la BBC si rifiutò di suonarla e la direzione della band decise con riluttanza di ritirarla temendo accuse di opportunismo , nonostante il disco fosse già salito al numero 39 nella classifica del Regno Unito.
(continua)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: