Vai al contenuto

Esplorando i dischi : Pink Floyd – The piper at the gates of dawn ★

The Piper at the Gates of Dawn è l’album di debutto in studio della rock band inglese  Pink Floyd, pubblicato il 4 agosto 1967 da EMI Columbia. L’unico album realizzato sotto la guida del membro fondatore Syd Barrett, prende il titolo dal capitolo sette di The Wind in the Willows di Kenneth Grahame, ed è stato registrato agli EMI Studios di Londra da febbraio a maggio 1967 con il produttore Norman Smith. La band all’epoca era composta da Syd Barrett (voce solista, chitarra solista), Nick Mason (batteria), Roger Waters (basso, voce) e Richard Wright (tastiere, voce). Barrett è stato anche il principale campositore della band, anche se due tracce dell’album sono state attribuite collettivamente alla band e una traccia è stata scritta da Waters. L’album è stato prodotto da Norman Smith, che avrebbe continuato a produrre altri due album per Pink Floyd.
Negli Stati Uniti, l’album è stato pubblicato in ottobre su Tower Records, con un elenco di brani alterato che ometteva tre brani e includeva il singolo  “See Emily Play”. Nel Regno Unito, non sono stati pubblicati singoli dall’album, ma negli Stati Uniti è stato offerto “Flaming” come singolo. Due dei suoi brani, “Astronomy Domine” e “Interstellar Overdrive”, sono diventati pilastri a lungo termine della scaletta live della band, mentre altri brani sono stati eseguiti dal vivo solo una manciata di volte. Dalla sua uscita, l’album è stato salutato come un album rock psichedelico fondamentale.
Tracklist:
Astronomy Domine – 4:12
Lucifer Sam – 3:07
Matilda Mother – 3:08
Flaming – 2:46
Pow R. Toc H. – 4:26 (Syd Barrett, Roger Waters, Rick Wright, Nick Mason)
Take Up Thy Stethoscope and Walk – 3:05 (Roger Waters)
Lato B
Interstellar Overdrive – 9:41 (Syd Barrett, Roger Waters, Rick Wright, Nick Mason)
The Gnome – 2:13
Chapter 24 – 3:42
The Scarecrow – 2:11
Bike – 3:21
Line Up :
Syd Barrett – chitarra, voce
Roger Waters – basso, voce
Rick Wright – organo, pianoforte
Nick Mason – batteria

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

2 pensieri riguardo “Esplorando i dischi : Pink Floyd – The piper at the gates of dawn ★ Lascia un commento

    • io questo disco lo adoro, e adoro anche quelli di Syd effettivamente.,
      Penso ce, una volta analizzati tutti, ci tirerò fuori qualcosa.
      quel periodo è stato qualcosa di devastante dal punto di vista dell’evoluzione musicale!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: