Vai al contenuto

I bluesman – Lightnin’ Hopkins ★

Hopkins è nato a Centerville, in Texas,  e da bambino era immerso nei suoni del blues.
Ha sviluppato un profondo apprezzamento per questa musica all’età di 8 anni, quando ha incontrato Blind Lemon Jefferson in un picnic in chiesa a Buffalo, in Texas.
Quel giorno Hopkins sentì che il blues era “in lui”.
Ha continuato a imparare da suo cugino più anziano, il cantante country blues Alger Alexander.  (Hopkins aveva un altro cugino, il chitarrista blues elettrico del Texas  Frankie Lee Sims , con il quale in seguito registrò. )
Hopkins iniziò ad accompagnare Jefferson alla chitarra in incontri informali in chiesa. Si dice che Jefferson non abbia mai permesso a nessuno di suonare con lui, tranne il giovane Hopkins, e Hopkins ha imparato molto da Jefferson in questi incontri.
A metà degli anni ’30, Hopkins fu inviato alla prigione di Houston County; l’offesa per la quale è stato imprigionato è sconosciuta.
Alla fine degli anni ’30, si trasferì a Houston con Alexander nel tentativo infruttuoso di entrare nella scena musicale lì.
All’inizio degli anni ’40, era tornato a Centerville, lavorando come contadino.
Hopkins fece un secondo colpo a Houston nel 1946.
Mentre cantava in Dowling Street nel Third Ward di Houston (che sarebbe diventato la sua base di residenza), fu scoperto da Lola Anne Cullum della Aladdin Records, con sede a Los Angeles.
Ha convinto Hopkins a viaggiare a Los Angeles, dove ha accompagnato il pianista Wilson Smith.
Il duo registrò dodici tracce nelle loro prime sessioni nel 1946.
Un dirigente della Aladdin decise che la coppia aveva bisogno di più dinamismo nei loro nomi e ha soprannominato Hopkins “Lightnin ‘” e Wilson “Thunder”.
Hopkins registrò più parti per Aladdin nel 1947.
Tornò a Houston e iniziò a registrare per la Gold Star Records.
Alla fine degli anni ’40 e ’50 si esibiva raramente fuori dal Texas, solo occasionalmente viaggiando nel Midwest e nell’est per sessioni di registrazione e apparizioni di concerti.
È stato stimato che ha registrato tra ottocento e mille canzoni nella sua carriera.
Si esibiva regolarmente in discoteche a Houston e dintorni, in particolare in Dowling Street, dove era stato scoperto da Aladdin.
Ha inciso i dischi di successo “T-Model Blues” e “Tim Moore’s Farm” presso SugarHill Recording Studios di Houston.
Dalla metà alla fine degli anni ’50, la sua prodigiosa produzione di registrazioni di alta qualità gli aveva procurato un seguito tra gli appassionati afro-americani e blues.
Nel 1959, il ricercatore di blues Mack McCormick contattò Hopkins, sperando di portarlo all’attenzione di un pubblico musicale più ampio impegnato nel risveglio popolare.
McCormack ha presentato Hopkins al pubblico integrato prima a Houston e poi in California.
Ha fatto il suo debutto alla Carnegie Hall il 14 ottobre 1960, al fianco di Joan Baez , interpretando lo spiritual  “Mary Don’t You Weep”.
Nel 1960, ha firmato con Tradition Records. Le registrazioni che seguirono includevano la sua canzone “Mojo Hand” nel 1960.
Nel 1968, Hopkins registrò l’album Free Form Patterns, supportato dalla sezione ritmica della band rock psichedelica The 13th Floor elevator.
Durante gli anni ’60 e ’70, pubblicò uno o qualche volta due album all’anno e andò in tournée, suonando nei principali festival di musica folk e nei club folk e nei campus universitari negli Stati Uniti e a livello internazionale.
Ha girato molto negli Stati Uniti e ha suonato in Giappone per sei città nel 1978.
Hopkins fu il poeta residente di Houston per 35 anni.
Ha registrato più album di qualsiasi altro bluesman.
Hopkins morì di cancro esofageo a Houston il 30 gennaio 1982, all’età di 69 anni.
Il suo necrologio nel New York Times lo descrisse come “uno dei grandi cantanti country blues e forse la più grande influenza singola sui chitarristi rock”.

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: