Vai al contenuto

Fiati e d’intorni : Vic Dickenson

Nato a Xenia, Ohio, Stati Uniti, nel 1906, Dickenson voleva diventare un intonacatore come suo padre, ma abbandonò l’idea dopo essersi ferito cadendo da una scala.  Ha studiato organo dal 1922, poi è passato al trombone con bande locali. Ha fatto il suo debutto discografico nel dicembre del 1930 come cantante con la band di Luis Russell.  Si unì all’orchestra di Blanche Calloway nei primi anni ’30. Ha guidato i suoi gruppi sia sulla costa orientale che occidentale tra il 1947 e la metà degli anni ’50.
Da allora è stato un session man. Apparve nel programma televisivo The Sound of Jazz nel 1957 con Count Basie, Coleman Hawkins, Roy Eldridge, Gerry Mulligan e Billie Holiday. Ha anche registrato come sideman con Jimmy Rushing (su Vanguard Records), Coleman Hawkins (Capitol and Prestige Records), Pee Wee Russell (Black Lion), Benny Carter (Bluebird e Black & Blue), Lester Young (Blue Note and Verve) , Count Basie (Columbia e Pablo), Sidney Bechet (Bluebird, Black & Blue e Blue Note). Nel 1953, registrò The Vic Dickenson Showcase for Vanguard con Ed Hall al clarinetto e Ruby Braff alla tromba.  Nel 1958, Sydney Bechet lo costrinse a fare un tour in Francia e ad esibire dischi alla mostra di Bruxelles.
Dickenson era membro della “The Greatest Jazz Band”, la band house del The Roosevelt Grill a New York City. Si è anche esibito nella stessa sede in un gruppo più piccolo che lo ha visto al fianco del trombettista Bobby Hackett.
Dickenson è nella fotografia di Art Kane, A Great Day in Harlem, che include il trombonista Miff Mole.
Nonostante tutto il suo vivace talento musicale, Dickenson era un uomo laconico a cui spesso piaceva stare da solo tra i set. Durante la sua lunga collaborazione con le band di Eddie Condon, si ritirava spesso in una sedia singola che sedeva in una piccola alcova fuori dalla stanza degli uomini, invece di riunirsi con altri musicisti nella sala della band. Quando gli uomini lo scambiavano per l’assistente della stanza  e gli offrivano del denaro, lo prendeva.
Dickenson è morto a New York City nel 1984 all’età di 78 anni a causa di un cancro

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: