Vai al contenuto

Fiati e d’intorni : Bill Coleman ★

Coleman iniziò a lavorare a Cincinnati con gruppi guidati da Clarence Paige e Wesley Helvey (entrambi i gruppi in cui lavorava il suo insegnante Carpenter), poi con Lloyd e Cecil Scott. Nel dicembre del 1927 viaggiò con i fratelli Scott a New York City e continuò a lavorare con loro fino alla fine dell’estate del 1929, quando si unì all’orchestra del pianista Luis Russell . La sua prima sessione di registrazione fu con Russell il 6 settembre 1929, e si esibì da solista sulla melodia “Feelin ‘the Spirit”. Nel dicembre del 1929 aveva lasciato Russell (in parte a causa della maggior parte del lavoro da solista diretto al compagno di sezione Red Allen ), ma si sarebbe unito alla band in altre due occasioni durante il 1931-1932.
Raggiunse i fratelli Scott (allora noti come Bright Boys di Cecil Scott) alla fine del 1929, partecipando a una sessione di registrazione Victor, e continuò a lavorare con loro per tutta la prima parte del 1930. Lavorò con varie band di New York fino a raggiungere Luis Russell nel 1931.
Il suo primo viaggio in Europa fu con la band di  Lucky Millinder da giugno fino all’ottobre 1933, dopo di che tornò a New York per lavorare con i leader   Benny Carter e Teddy Hill , con cui registrò all’inizio del 1935. Mentre con la band Hill partecipò in una sessione di registrazione indipendente con il pianista Fats Waller, incerando una serie di lati.
Coleman tornò brevemente a Cincinnati nell’estate del 1935, poi si diresse in Europa, suonando in una residenza a Parigi con l’intrattenitore / cantante Freddy Taylor (con cui aveva lavorato nella band dei Lucky Millinder). Mentre a Parigi ha registrato con il chitarrista Django Reindhardt e ha realizzato diverse sessioni freelance con il suo nome. Alla fine del 1936 si recò a Bombay, in India, suonando con la Leon Abbey‘s Orchestra,  per poi tornare a Parigi nell’aprile del 1937, unendosi alla band guidata dal sassofonista di origine americana  Willie T. Lewis (la band conosciuta come Willie Lewis and his Entertainers ).
Dopo un soggiorno al Cairo, in Egitto, Coleman tornò negli Stati Uniti nel marzo del 1940 e lavorò per tutti gli anni ’40 con una varietà di gruppi di spicco tra cui gruppi guidati da Benny Carter (1940),  Teddy Wilson (1940–41) e Andy Kirk.
Nello stesso periodo, Coleman ha partecipato a numerose sessioni di registrazione con le migliori star del jazz come Lester YoungBillie Holiday e Coleman Hawkins.
Ritornò in Francia nel 1948 e vi trascorse il resto della sua vita in parte a causa della segregazione razziale.  Come molti musicisti americani, sentì di aver ricevuto il riconoscimento che meritava dal pubblico europeo e durante i decenni in cui visse in Francia viaggiò e si esibì in club e sale da concerto in tutta Europa. Nel 1978, si è esibito al primo festival Jazz in Marciac (insieme al sassofonista tenore Guy Lafitte), diventando in seguito presidente onorario dell’organizzazione del festival.
Nel 1974 ha ricevuto l’Ordine Nazionale del Mérite.

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: